Ultime Notizie
0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

E' tornato il 'mostro inflazione' ma Powell continua a prescrivere calmanti

Da Investing.com (Calogero Selvaggio/Investing.com)Panoramica mercato19.07.2021 08:52
it.investing.com/analysis/e-tornato-il-mostro-inflazione-ma-powell-continua-a-prescrivere-calmanti-200446751
E' tornato il 'mostro inflazione' ma Powell continua a prescrivere calmanti
Da Investing.com (Calogero Selvaggio/Investing.com)   |  19.07.2021 08:52
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Finché il "problema" Covid-19 non sarà risolto, nel mondo economico ci saranno sempre nuovi colpi di scena. 

L’azionario per il momento racconta una storia diversa dal rendimento reale dei "Treasury Inflation Protected Security" decennali che sono al -0,92% rispetto all’inflazione. Questo sta a significare che il prezzo delle obbligazioni deve diminuire per avere un ritorno.

Mentre i livelli CPI sono elevati e sta ad indicare che l'inflazione sarà più alta del previsto per tutto il 2021.

Ma andiamo per gradi.

La relazione tra moneta e incertezza, in questo momento storico, ricorda la teoria monetaria keynesiana. 

Questa considera l'incertezza come la vera protagonista che definisce il ruolo della moneta e, secondo Keynes, l’incapacità della teoria classica è quella di non tener conto proprio di questo fattore e riserva alla moneta due funzioni: un mezzo di scambio e un fondo di valore. Questa seconda funzione, per Keynes, non ha alcun significato nell’economia senza incertezza. La scelta di un individuo di accumulare "moneta" è il risultato della paura del futuro e più sarà la paura, più grande sarà il desiderio di accumulare e il ritorno cioè il tasso d'interesse che si aspettano dalle attività finanziarie. Quest'ultimo costituisce "l'instabilità o l'equilibrio" del prezzo della moneta in base alla preferenza di avere liquidità degli individui, infatti l’obiettivo di un imprenditore è ottenere un profitto in termini economici cioè un'eccedenza.

L'incertezza in cui ci siamo trovati è quello che ci accomuna, insieme all'enorme spesa pubblica, all'aumento delle materie prime e all'inflazione.

La Banca centrale europea, proprio in riferimento all'inflazione, ha annunciato di avere rivisto il target d’inflazione dopo oltre 20 anni dalla sua nascita cioè un 2% nel medio termine (e tollererà che salga al di sopra di esso, al fine di compensare eventuali ribassi rispetto al target concordato in precedenza) e ciò ci porta a pensare che la BCE non alzerà i tassi d’interesse o ridurrà gli stimoli monetari, al fine di far valere la "forward guidance". Infatti i tassi di mercato bassi, potrebbero far entrare l’Europa in un periodo di "deflazione" e di conseguenza ad un calo del livello generale dei prezzi, derivante da una situazione recessiva. Porterebbe la riduzione del costo delle materie prime, del lavoro, dei finanziamenti delle banche e della domanda aggregata dei beni e dei servizi (la somma delle spese effettuate per l’acquisto di beni nazionali nel corso di un anno - teoria quantitativa).

Un primo passo, sarà capire le mosse della BCE durante la riunione del 22 luglio per ridefinire la forward guidance. L'eventuale dibattito sul "PEPP", con una piccola parte che ritiene già opportuno ridurlo, e sul QE (alleggerimento quantitativo) messo in atto per stimolare la crescita economica, della produzione, dell’occupazione e dell’inflazione. Una prima decisione potrebbe essere ridurre gli acquisti del primo e aumentare quelli de secondo avviando così il "tapering", cioè diminuire gli stimoli economici attuali, gradualmente.

Spostiamoci sul fronte FED.

Lo spread, recentemente osservato, tra il rendimento a 10 e 2 anni ha toccato il valore più basso da Febbraio. Il divario di rendimento tra i Treasury è sceso di 50 punti base rispetto al massimo di pochi mesi fa, questi potrebbero avere un rendimento annuale dell’1,8%. Man mano che il rendimento a 2 anni aumenta e quello a 10 anni va al ribasso, la curva dei rendimenti si appiattisce. Questo talvolta è visto come un fattore "negativo" per l’economia.

10y 2y
10y 2y



Il 10y yield è importante poiché è stato un ostacolo per i titoli tecnologici. Nel momento in cui è sceso, le società tech sono cresciute. Ma non solo, influenza anche i tassi ipotecari e i prestiti alle imprese. Molti si aspettavano che il decennale si mantenesse a quota 2% o più entro la fine dell’anno. Ma il mercato obbligazionario ha raggiunto un punto di svolta dopo l’ultimo incontro della Fed.

10y Nas Spx
10y Nas Spx



Infatti, i dati di inflazione dei membri del Federal Open Market Committee Summary of Economic Projections (FOMC - SEP) hanno evidenziato come la Fed prevede di aumentare i tassi di interesse per due volte entro la fine del 2023. Questi sviluppi possono definirsi "falchi” e sono arrivati ​​quando l’inflazione un aumento da capogiro.

Anche il cosiddetto "appiattimento" della curva dei rendimenti si è verificato dopo l’ultimo aggiornamento di politica della Federal Reserve. Ciò ha messo in agitazione molti investitori circa un’economia che sta rallentamento (come ribadito pocansi). I primi a risentirne potrebbero essere i settori bancari, industriali, dei materiali ed energetici.


Powell a giugno ha rassicurato e assicurato che la politica monetaria continuerà a dare un aiuto all'economia fino a quando non ci sarà una reale ripresa.

Nonostante l'inflazione abbia superato il 5,4% rispetto al 5% del mese scorso, e ri marrà "elevata" anche per i prosimi mesi, non ridurrà l'acquisto di titoli di statoe titoli garantiti da mutui ipotecari per un totale di 120 miliardi di dollari al mese. In definitiva ha confermato (per ora) la sua politica un pò più "colomba".

Ciò non toglie che gli indici aggregati dei prezzi dell'immobiliare, delle auto e dei beni durevoli hanno registrato dati abbastanza negativi.

beni durevoli
beni durevoli


immobili
immobili


veicoli
veicoli


L'inflazione è influenzata dai dati sul IPC (l'indice dei prezzi al consumo) che è aumentato dello 0,9% a Giugno, mentre nell'ultimo anno è aumentato del 5.4%
registrando un rialzo superiore al 4.9% del 2008. A volte, importanti aumenti o diminuzioni di prezzo possono "sconquassare" il quadro generale ed ecco perchè si sente parlare parallelamente del Core che è aumentato del 4,5% annuo, registrando la più grande variazione da Novembre 1991. Ciò è stato causato anche dall’aumento dei prezzi dell’indice di riferimento delle auto (suscitando scalpore) salito del 10,5 %, ai prezzi energetici (+54% per la benzina su base annua) e dei veicoli nuovi saliti al 2% su cui pesa la carenza dei semiconduttori.

L’indicatore d’inflazione preferito dalla Fed, il PCE è aumentato del 4% a maggio (terzo grande aumento consecutivo), quasi il doppio prefissato dalla Banca centrale. L quest’ultima, ovviamente, ha ripetuto che l’inflazione è causa conseguente dei vari fattori “transitori”  e che i prezzi si normalizzeranno il prossimo anno. Ma non è da sottovalutare questa crescita perché il PCE era cresciuta solo dell’1,7% all’anno tra il 1995 e il 2019.

Le vendite al dettaglio, invece hanno sorpreso, sono aumentate dello 0,6% contro le aspettative di un calo dello 0,4%. Un fattore, che potrebbe influire in futuro, sono i salari reali perchè la retribuzione oraria media reale per tutti i dipendenti è diminuita dello 0,5% mentre la retribuzione settimanale media reale è diminuita dello 0,9% ed infine la retribuzione oraria media reale in un anno è scesa dell'1,7%. Ma dopo tutto uno dei principali obiettivi di Biden è raggiungere il pieno impiego e aumentare il potere contrattuale del lavoro anche se il numero degli assunti si aggira ancora al di sotto del milione previsto con un tasso di disoccupazione che è salito al 5,9%.


E' giusto iniziare a parlare di riduzione degli acquisti di asset, cambiando le politiche accomodanti, iniziando ad attuare il tapering entro fine anno ?

Nel frattempo, l’EUR/USD come reagirà ai segnali contrastanti della BCE e della FED?

eur/usd
eur/usd



Settimana scorsa, la principale coppia di valute ha toccato i livelli più bassi, da inizio aprile, a 1,1770 punti per via dei possibili falchi in arrivo. Tuttavia, nella sessione USA, c'è stato un rimbalzo impressionante dopo il discorso dell presidente della Fed Powell. La rottura del livello 1,1780 porterebbe il prezzo ad un ribasso a 1,1750 fino ad arrivare a 1,1710 , invece l'inversioe del trend ad un rialzo lo riporterebbe a quota 1,1950.

Gold 10y 30y
Gold 10y 30y



E' l'inizio di una recessione? Tranquilli, nonostante l'indice sulla fiducia dei consumatori è più basso delle attese (80,8) e ci sia il rischio di un appiattimento
della curva del rendimento, il ciclo dei mercati passerà prima ad una fase di "metà ciclo" (abbastanza serena) senza "tante" correzioni o sell-off. Ma attenzione, questo sempre se l'inflazione non vada fuori controllo!





"Quest'articolo è stato scritto a titolo esclusivamente informativo; non costituisce sollecitazione, offerta, consigli, consulenza o raccomandazione all'investimento in quanto tale non vuole incentivare in nessun modo l'acquisto di assets. Ricordo che qualsiasi tipo di assets è altamento rischioso e pertanto, ogni decisione di investimento e il relativo rischio rimangono a carico dell'investitore."

E' tornato il 'mostro inflazione' ma Powell continua a prescrivere calmanti
 

Articoli Correlati

E' tornato il 'mostro inflazione' ma Powell continua a prescrivere calmanti

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (17)
swiss trader
swiss trader 21.07.2021 22:08
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
quando alzano i tassi?
Federico Luison
Federico Luison 20.07.2021 22:47
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Calma, prima l’economia reale dopo i mercati, meditate gente!
Agostino Se
Ago60 20.07.2021 19:11
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Si va verso un agosto di fuoco!!!
Taninovic Tanino
Taninovic Tanino 20.07.2021 16:18
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
dal 2015 che sento professori che parlano di crolli imminenti di streghe e di incroci della morte... intanto il Nasdaq aggiorna i massimi.. dai che prima o poi ci beccherete
Carlo Graf
Carlo Graf 20.07.2021 10:12
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Il dollaro si rafforza?
North Neckline
North Neckline 19.07.2021 18:05
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Ho sopportato il meno 30 della caduta covid a marzo 2020.Questo sembra un solletico...ahahahaha
Giorgio Alfa
Giorgio Alfa 19.07.2021 18:05
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
aspettati un altro 30%
Carlo Graf
Carlo Graf 19.07.2021 18:05
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
buona questa! il -10% è sopportabile
Omar Saggi
Omar Saggi 19.07.2021 15:42
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
COLLASSO TIME
Francesco Destefano
Francesco Destefano 19.07.2021 15:11
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
L' inflazione c'e' e non e' temporanea ma i tassi reali rimarranno negativi per dare forza all'economia reale a scapito della finanza. E' l'unico modo per " ripagare" il debito.
Giulio Anzi
Giulio Anzi 19.07.2021 15:11
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
mi sa che c'è qualcosa che nn quadra
Enrico Parcel
Enrico Parcel 19.07.2021 14:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Il mostro è la DEFLAZIONE ,non l inflazione !!!!!
Omar Saggi
Omar Saggi 19.07.2021 14:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
sono d accordo che la deflazione sia molto peggio, ma non sottovalutare l'inflazione alle stelle
Alessio Calò
Alessio Calò 19.07.2021 14:50
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Nessun mostro all orizzonte inflazione?? Siamo a livelli precovid quindi tutto nella norma.. E molti settori devono ancora recuperare
davide Orni
davide Orni 19.07.2021 14:50
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
normale ma leggiti alcuni dati e non ti sembrerà poi così normale, siamo oltre
Enzo Zo
Enzo Zo 19.07.2021 13:49
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Troppe concisioni, dati e statistiche ..aprite gli occhi!
Frank Nabbo
Frank Nabbo 19.07.2021 13:15
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
se mi fermo un attimo e guardo dall'esterno questa situazione senza paure credo che presto ne vedremo delle belle!!
Enzo Zo
Enzo Zo 19.07.2021 13:15
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
credo anch'io
Luigi Ali
Luigi Ali 19.07.2021 13:13
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Analisi chiara, penso che l'euro rispetto al dollaro soffra di più
Carlo Fedele
Carlo Fedele 19.07.2021 12:50
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
accumuliamo GOLD
Salvatore Dondi
Salvatore Dondi 19.07.2021 12:50
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
diglielo ai bitcoiner ahahah che stanno accumulando cripto
Francesco Alba
Francesco Alba 19.07.2021 12:46
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
l'America i soldi se li crea da sola .. qui il problema è il nostro !!!! il FTSEMIB viaggia negativo da 4 settimane
Carlo Fedele
Carlo Fedele 19.07.2021 12:46
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
l'Italia sta messa "bene" rispetto ad altre situazioni
Alfoz zoo
Alfoz zoo 19.07.2021 12:43
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Meno PEPP più crisi, più PEPP almeno fino al 2022 e poi recessione
Frank Nabbo
Frank Nabbo 19.07.2021 12:43
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
la fiducia diminuisce
dario ario
dario ario 19.07.2021 12:40
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
la Fed nega l'evidenza
Frank Nabbo
Frank Nabbo 19.07.2021 12:40
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
cosa dovrebbe fare?
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email