Ultime Notizie
0

il sentiment degli investitori nei confronti della Brexit

Da Bill StreetPanoramica mercato06.12.2018 14:41
it.investing.com/analysis/il-sentiment-degli-investitori-nei-confronti-della-brexit-200223483
il sentiment degli investitori nei confronti della Brexit
Da Bill Street   |  06.12.2018 14:41
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

L'indice trimestrale Brexometer di State Street rivela il sentiment degli investitori nei confronti della Brexit

LONDRA, 6 dicembre 2018 – State Street Corporation (NYSE: NYSE:STT) ha annunciato oggi gli ultimi risultati dell’indice Brexometer, l'indagine trimestrale sul sentiment degli investitori istituzionali rispetto all'impatto economico della Brexit.

A differenza del terzo trimestre del 2018, in cui la propensione per gli asset del Regno Unito ha raggiunto i massimi storici, il sondaggio per l’ultimo trimestre dell’anno ha evidenziato una risposta più tiepida da parte degli investitori, con la percentuale di soggetti interessati a incrementare le proprie attività nel Regno Unito in calo al 15% rispetto al 21% del periodo precedente. Resta invece invariata nel quarto trimestre la percentuale di investitori (20%) che intende ridurre le proprie posizioni in termini di asset nel Regno Unito.

“Il sondaggio Brexometer di questo trimestre è stato condotto durante la prima settimana di novembre, un momento in cui, teoricamente, c’erano crescenti aspettative di raggiungere un accordo sulla Brexit”, ha affermato Michael Metcalfe, Responsabile Global Macro Strategy di State Street Global Markets. "In questo contesto, il sondaggio ha rilevato che l’atteggiamento degli investitori nei confronti delle proprie posizioni nel Regno Unito è rimasto pressoché invariato. Questa cautela si è dimostrata giustificata in base agli sviluppi registrati nel corso del mese di novembre e, mentre alcuni ostacoli significativi sono venuti meno, ora il voto del parlamento britannico resta probabilmente la più grande sfida al raggiungimento di un accordo sulla Brexit.

Inoltre, a differenza del terzo trimestre, quando l’outlook per l'economia globale a medio termine era più ottimistico, con un sentiment positivo degli investitori in aumento al 43%, ora il numero di chi nutre aspettative negative è raddoppiato, passando dal 15% al 30%. Questo è il dato negativo più alto mai registrato dall'inizio del sondaggio, in crescita del 7% rispetto al precedente record negativo del 23% riportato nel secondo trimestre del 2018 .

Infine il sondaggio del quarto trimestre ha rilevato che, se da un lato l'80% degli investitori prevede che la Brexit avrà un impatto sul proprio modello operativo, dall’altro la percentuale di coloro che si aspettano un impatto significativo è scesa dal 26% del terzo trimestre al 18% attuale.

Altri risultati chiave dell’indice per il quarto trimestre del 2018 includono:

· Il 28% degli investitori istituzionali ritiene che gli asset owner incrementeranno i livelli di rischio dei propri investimenti nei prossimi tre-cinque anni. Tuttavia la percentuale di coloro che pensano di ridurre il livello di rischio è salita al 43%, il più alto valore dall'inizio delle rilevazioni nel terzo trimestre del 2016 .

· La percentuale di investitori che affermano di non aver bisogno di alcun supporto per i servizi di investimento è aumentata notevolmente nel quarto trimestre, passando dal 28% al 39%. Tuttavia gli aspetti legati al reporting regolamentare, come quelli richiesti da Solvency II e AIFMD, restano la tipologia di servizi più richiesta (28%).

· Più di un terzo degli investitori istituzionali (38%) ritiene che la propria società utilizzerà più sedi di domiciliazione cross-border per le attività legate ai fondi: in particolare i gestori indicano Irlanda (45%), Lussemburgo (38%) e Germania (24%) come i paesi più interessanti.

· "Nonostante lo scenario politico e il potenziale rischio di coda di un esito inatteso del processo relativo alla Brexit, crediamo che le possibilità che il Regno Unito nel 2019 entri in un periodo di transizione pluriennale resti elevata", ha dichiarato Bill Street, responsabile degli investimenti per l’area EMEA di State Street Global Advisors. "Analogamente alle dinamiche elettorali convenzionali, è probabile che l'attuale proposta di accordo venga approvata semplicemente perché non esiste un'alternativa plausibile. Un eventuale accordo sull’uscita del paese dall’UE dovrebbe quindi dare impulso al sentiment verso gli asset del Regno Unito e liberare gli investimenti nell'economia reale, attualmente bloccati dall'incertezza”.

“Le performance della sterlina continueranno ad essere fortemente influenzate dalle notizie sulla Brexit. La valuta resta considerevolmente svalutata per via delle incertezze future, registra dei rally in concomitanza con le notizie positive sui negoziati, per poi scendere nuovamente quando diventa più elevato il rischio di non arrivare a un accordo”, ha aggiunto Bill Street.

il sentiment degli investitori nei confronti della Brexit
 

Articoli Correlati

il sentiment degli investitori nei confronti della Brexit

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email