Ultime Notizie
0

Opec, accordo su taglio a produzione: prezzo del greggio schizza in alto

Materie prime07.12.2018 15:07
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters. I paesi esportatori di petrolio (OPEC) hanno raggiunto l'accordo sul taglio alla produzione

Investing.com - Dopo i timori di queste ore, l'Opec avrebbe raggiunto un accordo sul taglio alla produzione, sconfiggendo così le resistenze di Russia e Iran.

Secondo fonti non ufficiali, il taglio arriverebbe a 1,2 milioni di barili al giorno, dei quali 800 mila a carico Opec e 400 mila dei paesi esterni all'organizzazione dei paesi esportatori di petrolio.

Alla notizia, il prezzo del greggio è balzato in alto, con una crescita superiore al 4% sia per il petrolio WTI che per il Brent.

Conseguenze anche a Piazza Affari, dove i titoli petroliferi hanno preso il volo, con Saipem (MI:SPMI) che guadagna il 6%, Eni (MI:ENI) in crescita del 3% e Tenaris (MI:TENR) a +3%.

Già questa mattina si diffondevano rumors circa un accordo raggiunto, dopo che la Russia, paese non Opec restìo ad accettare i tagli, avrebbe ceduto alle richieste dell'Opec. Secondo fonti citate da Reuters, Mosca sarebbe disposta ad assumere un taglio di produzione di 200.000 barili al giorno, al di sopra dei 150.000 che era disposta ad intraprendere in precedenza.

La posizione russa potrebbe essersi sbloccata dopo che il ministro russo dell'Energia Alexander Novak era partito per la Russia per consultarsi con il Presidente Vladimir Putin stesso sulla questione. Novak ha anche avuto incontri bilaterali con funzionari sauditi e iraniani.

Ulteriore ostacolo era rappresentato dall'Iran e le fonti Reuters parlano di un accordo raggiunto con Teheran anche se è stato rapidamente negato dai rappresentanti ufficiali. Secondo gli iraniani, i negoziati sarebbero ancora in corso, con l'Opec che sarebbe disposto ad accettare anche un taglio "simbolico".

Finora quest'anno, la produzione in Arabia Saudita, Russia e Stati Uniti è cresciuta di 3,3 milioni di barili. Di questi, 2,5 milioni arrivano dagli Stati Uniti, che grazie al petrolio non convenzionale è diventato per la prima volta dal 1973 il maggior produttore mondiale (11,7 milioni di barili) e un esportatore di petrolio greggio. Di qui il forte calo dei prezzi, accentuatosi dopo che l'OPEC non ha rinnovato i tagli alla produzione in giugno e perché le esportazioni iraniane non sono diminuite come previsto.

Inoltre, le prospettive economiche si sono notevolmente raffreddate, con conseguente riduzione delle previsioni di consumo. Pertanto, i produttori hanno chiesto un taglio dell'offerta per riequilibrare un mercato ribassista.

Proprio questa situazione ha portato l'OPEC nel 2016 a stringere un'alleanza con alcuni dei suoi ex rivali, che, oggi soprannominato OPEC+, ha accettato di ritirare 1,8 mbd dal mercato, che rimane in vigore fino alla fine dell'anno.

Opec, accordo su taglio a produzione: prezzo del greggio schizza in alto
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email