Ultime Notizie
0

Anteprima FED: quando il “tono” è più importante della decisione

Economia08.11.2018 13:42
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters. Anteprima FED: quando il “tono” è più importante della decisione

Dopo le previsioni sulla crescita economica nell’Eurozona, l’attenzione dei mercati si concentrerà sulla Federal Reserve, con il FOMC che alle 20 italiane deciderà sui tassi di interesse statunitensi.

Il consensus ha già scontato che l'organismo non cambierà la sua politica economica, così come confermato dallo strumento di previsione del tasso Fed di Invsting.com. "Gli economisti si aspettano un nuovo aumento dei tassi a dicembre, altri tre nel 2019 e uno nel 2020", afferma José Luis Cárpatos, CEO di Serenity Markets.

Se stasera dovessero arrivare soprese, questo "potrebbe limitare la ripresa che abbiamo visto in borsa", dicono gli analisti di Bankinter, in riferimento al Dow Jones che ieri ha chiuso a +2,13%.

Anche se in questa occasione non ci sarà una conferenza stampa del presidente della Fed Jerome Powell dopo l'incontro, l'attenzione si concentrerà sul comunicato diffuso dall’istituto centrale. Gli investitori analizzeranno ogni paragrafo, con particolare attenzione “sul 'tono' del comunicato, per determinare se la sua intenzione, come tutto sembra, sia quella di continuare ad aumentare i tassi di interesse di riferimento allo stesso ritmo durante il prossimo anno fiscale", concludono da Bankinter.

"La Fed ha già aumentato i tassi d'interesse otto volte dalla fine del 2015. Secondo le loro stesse previsioni, i tassi di interesse saranno compresi tra il 3% e il 3,5% in appena un anno e mezzo”, spiegano da Renta 4. “Dato che gli Stati Uniti saranno dal prossimo anno in poi nel periodo di crescita più lungo della sua storia”, continuano gli analisti dell’istituto, “è inevitabile che, ad un certo punto non lontano nel tempo, l'economia potrebbe andare in recessione (due trimestri senza crescita economica). Quando questo dovesse accadere, la Fed avrà il margine per abbassare i tassi di interesse per sostenere la ripresa della crescita economica", concludono da Renta 4.

Inoltre, secondo Kathy Lien, direttore generale di FX Strategy di BK Asset Management, "la banca centrale è preoccupata per le incertezze commerciali e, dall'ultima riunione di politica monetaria di settembre, c'è stato più un deterioramento che un miglioramento dell'economia statunitense. Per questo motivo, l'esperto ritiene che "il tono delle dichiarazioni del FOMC rimarrà lo stesso o potrebbe essere un po' più prudente.

Anteprima FED: quando il “tono” è più importante della decisione
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti
Alberto Altor
Alberto Altor 08.11.2018 14:43
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
sono oltre dieci anni che sono in long e che l'economia cresce. Per quale motivo non dovrebbe continuare per altri 10 anni? Se mai dovesse esserci una recessione, gli americani faranno carte false per continuare la crescita.
Rispondi
2 0
Andrei Boca
Andrei Boca 08.11.2018 14:43
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
parole sante
Rispondi
0 0
Gi Mi
Gi Mi 08.11.2018 14:43
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Piu che altro sono vari anni che il mercato cresce avvantaggiato da tassi FED bassissimi quindi prolungando un “normale periodo di crescita”...i dati economici sono buoni e lo storno di ottobre ha fatto molto bene al mercato. Si va verso una contrazione di multipli ma non verso una recessione da qui a breve, si deve vedere cosa fara la FED sperando non sbagli i timing di innalzamento dei tassi scatenando una recessione.
Rispondi
0 0
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email