Ultime Notizie
Investing Pro 0
SCONTO di Capodanno: Fino al 40% in meno su InvestingPro+ RICHIEDI L’OFFERTA

Le cinque cose da seguire sui mercati questo giovedì

Economia 12.04.2018 11:59
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters. Le cinque cose da seguire sui mercati questo giovedì
 
DJI
+0,08%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
JP225
+0,07%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
Copper
-0,88%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
LCO
-1,30%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
ESH3
+0,21%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
CL
-2,01%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

Investing.com - Ecco le cinque principali notizie da seguire sui mercati finanziari questo giovedì 12 aprile:

1. Borse in apprensione per le tensioni in Siria

Le tensioni tra Stati Uniti e Russia per la Siria continuano a far restare le borse all’erta questo giovedì. La minaccia di un’imminente azione militare USA in risposta ad un presunto attacco chimico nella Siria orientale spaventa gli investitori, con il Presidente USA Trump che ha avvertito la Russia di un possibile conflitto diretto.

La paura ha fatto scendere l’indice Dow di 200 punti nella seduta precedente ed i timori hanno contagiato i mercati asiatici questo giovedì. In Cina, l’indice Shanghai Composite ha chiuso in calo dello 0,4%, mentre in Giappone l’indice Nikkei ha finito la giornata a -0,2%.

Cautela anche sulle borse europee questa mattina, con i principali indici al ribasso.

I future USA riescono a registrare lievi guadagni dopo essere rimasti pressoché invariati nei primi scambi della giornata. Alle 5:54 ET (9:54GMT), i future Dow blue chip salgono di 26 punti, o dello 0,11%, i future S&P 500 vanno su di 5 punti, o dello 0,19% mentre i future Nasdaq 100 salgono di 16 punti, o dello 0,24%.

2. Il greggio oscilla vicino al massimo di 3 anni, atteso report OPEC

L’aumento dei rischi geopolitici in Medio Oriente ha spinto i prezzi del greggio nella notte, ma le speculazioni per un’interruzione delle forniture nell’importante regione energetica sembrano essersi ridotte nei primi scambi della mattina, con la materia prima invariata nei timori per l’aumento delle scorte USA.

Gli investitori attendono il report mensile dell’OPEC per capire se il cartello si è attenuto ai tagli alla produzione concordati. Anche la revisione della crescita della domanda e delle scorte catturerà l’attenzione dei mercati, dopo che l’OPEC ha messo in guardia dall’aumento della produzione non-OPEC, in particolare quella degli Stati Uniti.

Nell’ultimo report, pubblicato a marzo, l’OPEC ha previsto che i produttori non-OPEC aumenteranno le forniture di 1,66 milioni di barili al giorno nel 2018.
I future del greggio USA salgono dello 0,06% a 66,86 dollari alle 5:56 ET (9:56 GMT), mentre il greggio Brent è invariato a 72,06 dollari.

Il greggio scambiato a Londra, il riferimento globale al di fuori degli Stati Uniti, ha segnato il massimo intraday di 72,48 dollari questa mattina, il massimo dal 2014.

3. Richieste di disoccupazione, dati sul commercio e Fed al centro della scena

Anche se i trader sono concentrati sulle tensioni geopolitiche, non perderanno di vista il calendario economico di oggi che prevede i dati sulle richieste di disoccupazione, sul commercio e un discorso del Presidente della Fed di Minneapolis Neel Kashkari.

Il Dipartimento per il Lavoro USA rilascerà il numero settimanale di richieste di sussidio di disoccupazione alle 8:30 ET (12:30 GMT), insieme ai dati sui prezzi all’esportazione e all’importazione.

Sul fronte della politica monetaria, Kashkari, uno dei più cauti policymaker della Fed, parteciperà ad una sessione di domande e risposte alle 17:00 ET (21:00 GMT). Il suo intervento giunge dopo la pubblicazione di ieri dei verbali dell’ultimo vertice di politica monetaria della Fed, da cui è emerso che i policymaker sono fiduciosi circa il persistere della crescita economica nonché ottimisti che l’inflazione raggiunga l’obiettivo del 2% della banca.

I future Fed fund continuano a ritenere il vertice di giugno il più probabile in cui vedere un nuovo aumento dei tassi da parte della banca centrale USA, secondo lo Strumento di Controllo dei Tassi della Fed di Investing.com.

4. Tesla diventa il titolo con più short selling

Una nube oscura incombe sul titolo di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), con Factset che ha riportato che oltre il 25% delle azioni disponibili di Tesla sono state vendute allo scoperto. La quantità in dollari di azioni in short selling di Tesla è aumentata del 28% nell’ultimo mese a 10,7 miliardi di dollari, diventando il più short di Wall Street, secondo CNBC, che cita un aggiornamento di S3 Partners.

La notizia segue la decisione di Goldman Sachs di abbassare l’obiettivo di prezzo sul titolo a 195 dollari da 205 dollari su un probabile aumento di capitale quest’anno e tra i timori per la capacità della compagnia di rispettare gli obiettivi di produzione.

“Il tasso di produzione sostenibile di Tesla al momento è probabilmente inferiore a 2.000 Model 3”, circa 1.400 la settimana, si legge nella nota di Goldman Sachs.

Molto meno della previsione del secondo trimestre di Tesla di produrre 5.000 Model 3 la settimana.

La nota negativa su Tesla segue anche la notizia di Reuters secondo cui la compagnia punta a novembre 2019 come data di inizio della produzione della Model Y, un SUV, mentre la produzione in Cina inizierà due anni dopo.

5. Zinco al minimo di 4 mesi, selloff dei metalli

Lo zinco crolla al minimo di quattro mesi questo giovedì, nell’ambito del forte selloff dei metalli dovuto secondo i trader ai timori di una domanda debole in Cina. La ripresa stagionale dell’attività edile cinese che di solito si registra ad aprile e maggio ha visto un inizio lento, secondo gli operatori dei mercati citati da Reuters.

Alle 5:57 ET (9:57 GMT), i future dello zinco crollano del 3,7% a 3.112,25 dollari la tonnellata metrica, il minimo da dicembre. Intanto, il piombo vede un crollo del 2,4%, il nickel crolla dell’1,6%, l’{{49768|alluminio}} segna un tonfo dell’1,7%, mentre il rame registra -1,8%.

Le cinque cose da seguire sui mercati questo giovedì
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email