x
Ultime Notizie
0

Generali apre a collaborazione industriale con Intesa, blinda suo 3% banca

Mercato Azionario17.02.2017 19:10
Salvato. Vedi tutti gli Elementi Salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi Salvati
 
© Reuters. Generali apre a collaborazione industriale con Intesa, blinda suo 3% banca

di Gianluca Semeraro

MILANO (Reuters) - Generali (MI:GASI) apre a ipotesi di collaborazione industriale con Intesa Sanpaolo (MI:ISP), che rispettino tuttavia paletti precisi di chiarezza e trasparenza, ma nel contempo "blinda" il suo 3% nella banca, strumento di difesa da eventuali intenzioni ostili.

La compagnia ha infatti annunciato in serata di aver acquistato il 3,04% di Intesa Sanpaolo, avviando la chiusura del prestito titoli sul 3,01% annunciato il 23 gennaio, il giorno dopo le prime indiscrezioni stampa sull'interesse di Intesa. La quota vale poco più di 1,1 miliardi di euro sulla base della chiusura odierna di Intesa in Borsa.

Secondo la normativa sulle partecipazioni incrociate, il pacchetto di Intesa in mano a Generali lascia alla banca, come unica strada per la conquista del Leone, il lancio di un'offerta, d'acquisto o di scambio, su almeno il 60% del capitale. Mossa decisamente più complessa e costosa di altre opzioni non più percorribili.

In mattinata una parziale apertura a Intesa era arrivata dal presidente delle Generali Gabriele Galateri. "Non ho affatto preclusioni. Se ci fossero ipotesi di collaborazioni industriali valide e che rispettino le regole del gioco della governance in termini di chiarezza e trasparenza evidentemente le valuteremo", ha detto, rispondendo a chi gli chiedeva del recente interesse dichiarato dalla banca per una combinazione con la compagnia triestina.

"Nell'ambito dello sviluppo guarderemo tutte le ipotesi di collaborazione che potranno presentarsi, che siano industrialmente valide e che viaggino nella prospettiva dei nostri cardini e cioè che siamo un'azienda italiana e internazionale, innovativa e che crea valore per gli azionisti", ha aggiunto Galateri.

Si rafforza dunque l'idea che una soluzione non ostile che metta d'accordo tutti, non soltanto i soci minori di Generali ma anche la stessa compagnia triestina e il suo principale azionista Mediobanca (MI:MDBI), sia la strada maestra da seguire per il Ceo Intesa Carlo Messina, come riferito qualche giorno fa da alcune fonti vicine alla situazione.

D'altronde messaggi distensivi sono arrivati nelle scorse settimane anche dalla banca: Messina qualche settimana fa aveva escluso "operazioni corsare" mentre il presidente Gian Maria Gros-Pietro ha sottolineato che Generali non ha nulla da cui difendersi. E la banca ha smentito ufficialmente due settimane fa di avere allo studio un'Ops sul Leone.

Intanto Mediobanca, primo socio di Generali, va avanti per la sua strada con l'attuazione del piano industriale. Ieri al termine della riunione del direttivo del patto il Ceo Alberto Nagel ha accompagnato all'auto il Ceo del primo azionista di Piazzetta Cuccia UniCredit (MI:CRDI) Jean Pierre Mustier. I due, sorridenti, si sono congedati con una stretta di mano. Segnale, secondo l'intepretazione di alcuni, di un'unione d'intenti tra i due banchieri a dispetto di voci che li vedevano in contrasto proprio sulla gestione della vicenda Generali.

-- Ha collaborato Massimo Gaia

Generali apre a collaborazione industriale con Intesa, blinda suo 3% banca
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
Posta
Pubblica anche su
1000
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
Posta 1000
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
 
 
 
Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Allega un Grafico ai Commenti
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email