Ultime Notizie
Chiusura
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Oil, chi è in ritardo nella corsa alla riduzione di emissioni CO2

Mercato azionario 11.04.2022 15:36
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters

Di Alessandro Albano

Investing.com - TotalEnergies (PA:TTEF) ed Repsol (MC:REP) rappresentano lo standard più elevato tra le compagnie europee dell'Oil&gas per i loro progressi verso gli obiettivi carbon neutral, con la russa Gazprom (MCX:GAZP) che invece si posiziona dall'altro capo dello spettro. 

Secondo l'ultima analisi di Scope Ratings, la posizione di leadership di Total (MI:TOT) deriva "dal calo del costo degli impatti legati ai gas serra" rispetto ai suoi principali rivali europei. Il costo esterno delle emissioni di anidride carbonica dell'azienda francese scenderà ad una cifra stimata di EUR0,66 per euro di ricavi nel 2030 da EUR0,82 nel 2020, con un calo del 20%.

"TotalEnergies è l'unica major europea ad aver definito un obiettivo di riduzione quantitativa esplicita per le cosiddette emissioni di GHG scope-3 o indirette, aiutando a spiegare la sua posizione di leader del settore", afferma Bernhard Bartels, direttore esecutivo di Scope ESG.

"L'approccio di Total è significativo dato che gli impegni di sostenibilità del settore mirano principalmente a ridurre l'intensità di carbonio nelle proprie operazioni, mentre è il consumo dei prodotti energetici forniti dall'industria che è responsabile dell'85% dell'impronta di carbonio complessiva del settore", ha detto Bartels.

"La nostra analisi mostra che, a giudicare dalla spesa in conto capitale pianificata, gli impegni finanziari dei sei maggiori CIO europei per ridurre le loro emissioni di carbonio sono una piccola parte dei loro guadagni inaspettati dagli alti prezzi del petrolio e del gas mentre la guerra russa in Ucraina ha scosso i mercati energetici”, afferma Bartels.

La spagnola Repsol (MC:REP), che si unisce alla società francese come l'altro "standard setter" tra le major europee, sostiene costi di impatto sulla CO2 inferiori rispetto al suo rivale francese di EUR0,57 per euro di ricavi entro il 2030, una diminuzione "di appena il 9,5% da EUR0,63 del 2020".

Per quanto riguarda Eni (MI:ENI), il gruppo è un "leader della trasformazione energetica grazie a una strategia chiara e orientata alla sostenibilità, nonostante un profilo più povero rispetto a BP (LON:BP) e ai due standard setter".

"La strategia di investimento in sostenibilità aggiornata di recentemente e gli obiettivi di riduzione delle emissioni sono sufficientemente ambiziosi perché anche Equinor (OL:EQNR) possa essere definita anche leader della trasformazione", afferma Tetiana Markiv, associate analyst di Scope. 

Per quanto riguarda le altre major, BP (LON:BP) e Shell (AS:SHEL), entrambe si posizionano all'estremità inferiore dell'ITG ESG a causa "dell'elevata impronta di carbonio e della mancanza di una strategia di gestione ambiziosa per affrontare i cambiamenti climatici", con un calo stimato dei costi di impatto della CO2 rispettivamente dall'1,3% ad EUR1,10 e dal 2,6% ad EUR1,32 per euro di ricavi entro il 2030.

In ritardo su tutti i fronti la russa Gazprom (MCX:GAZP), a causa di un footprint di carbonio "più pesante e nessuna strategia di transizione quantificata", ma anche le major statunitensi come Exxon Mobil (NYSE:XOM) tendono "a restare indietro rispetto ai rivali dell'Europa occidentale".

Oil, chi è in ritardo nella corsa alla riduzione di emissioni CO2
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (2)
Marco kaiser
Marco kaiser 11.04.2022 19:33
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Sarà che forse al mondo non frega una benemerita della CO2 in questo momento?Ora siamo al giro di boa, se le società “più attente all’ambiente” performassero peggio di quelle che se ne disinteressano sarebbe la fine del fanatismo green per i grandi player.
Jack Tripper
Obyone_1968 11.04.2022 19:08
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Gli USA venderanno gas , petrolio , frumento e decine di altre commodities via nave.Le guerre stanno imperversando nel mondo provocando praticamente solo inquinamento e co2 eccc....    e voi parlate di cosa? Ma pensate che siano tutti degli allocchi?
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Le nostre Apps
Scarica l'AppApp store
Investing.com
© 2007-2022 Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
  • Iscriviti GRATIS e ricevi:
  • Allerte in tempo reale
  • Portafoglio avanzato
  • Grafici personalizzati
  • App completamente sincronizzata
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email