Ultime Notizie
Chiusura
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Italia e Francia rafforzano legami mentre Europa fa i conti con uscita Merkel

Generali26.11.2021 16:29
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters. French President Emmanuel Macron and Italy's Prime Minister Mario Draghi smile during a news conference after signing an accord to try to tilt the balance of power in Europe, at Villa Madama in Rome, Italy, November 26, 2021. REUTERS/Remo Casilli

di Crispian Balmer

ROMA (Reuters) -Italia e Francia hanno firmato un trattato per rinforzare i rapporti bilaterali e la loro cooperazione all'interno dell'Unione europea, in un momento in cui la diplomazia Ue è messa alla prova dopo la fine del mandato di Angela Merkel.

Il presidente del consiglio Mario Draghi e il presidente francese Emmanuel Macron hanno siglato un nuovo accordo tra i due Stati al Quirinale. Subito dopo, due formazioni di aerei hanno disegnato delle scie con i colori delle due nazioni nel cielo in tempesta sopra Roma.

"Il trattato () segna un momento storico nelle relazioni tra i nostri due paesi. Francia e Italia consolidano ulteriormente i propri legami diplomatici, commerciali, politici e culturali", ha detto Draghi ai giornalisti.

La cerimonia in occasione della firma del trattato arriva a pochi giorni dalla conclusione di un accordo per la formazione di un nuovo governo in Germania, il primo non guidato da Merkel dopo 16 anni. Nel suo periodo alla guida della Germania la cancelliera ha mantenuto una posizione di leadership in Europa, stringendo legami con diversi presidenti francesi.

La nuova amministrazione tedesca dovrebbe avere uno sguardo maggiormente rivolto alle questioni domestiche, specialmente all'inizio del proprio mandato, e sia Parigi che Roma sono ansiose di approfondire le proprie relazioni in un periodo segnato da incertezza economica, dalla pandemia, da una Russia più decisa, una Cina in crescita e dal progressivo disimpegno del tradizionale alleato statunitense.

Macron ha detto che il trattato, chiamato Trattato del Quirinale, non mette in discussione le relazioni della Francia con la Germania, ma è complementare e volto a dare una spinta all'Europa intera.

Tra gli obiettivi delineati nel documento di 15 pagine c'è l'impegno a rinforzare le connessioni militari, anche a un livello industriale, e a lavorare di concerto per migliorare le capacità di difesa dell'Unione europea.

"L'obiettivo che stiamo seguendo....è di avere un'Europa più forte e più sovrana... un'Europa che sappia proteggere i propri confini e difendere se stessa", ha detto Macron.

RINASCITA

Del trattato si iniziò a parlare già nel 2017, ma i negoziati si interruppero bruscamente l'anno dopo, con l'entrata in carica del governo a matrice populista Conte I che si scontrò ripetutamente con la Francia di Macron sul tema dell'immigrazione.

Con l'arrivo di Draghi a Palazzo Chigi il trattato ha visto una sua rinascita, e il presidente del Consiglio si è ripetutamente incontrato con Macron negli ultimi mesi, lavorando a stretto contatto su temi che in precedenza erano stati terreno di scontro, come gli sforzi per porre fine ad anni di conflitto in Libia.

Il Trattato del Quirinale, basato in parte su un simile trattato siglato nel 1963 tra Francia e Germania (noto come Trattato dell'Eliseo), porterà Parigi e Roma a cercare una posizione comune in vista dei vertici Ue, esattamente come già avviene tra Parigi e Berlino.

Draghi ha poi aggiunto che i due paesi cercheranno "nuove forme di cooperazione" nell'energia, nella tecnologia, nella ricerca e nell'innovazione. Inoltre, almeno una volta ogni tre mesi, un ministro italiano presenzierà a un consiglio dei ministri francese e viceversa.

Francia e Italia si sono impegnate a lavorare insieme anche nel settore dello spazio, e faciliteranno "gli investimenti reciproci" oltre a definire "strategie comuni sui mercati internazionali".

Le imprese francesi hanno fatto forti investimenti in Italia negli ultimi anni, ma i politici italiani hanno accusato Parigi di essere meno accogliente nei confronti delle imprese italiane in cerca di accordi oltralpe.

Proprio quest'anno l'offerta di Fincantieri (MI:FCT) per l'acquisto della concorrente francese Chantiers de l’Atlantique è stata fatta cadere, a causa di obiezioni in merito alla competizione nella Ue.

I funzionari italiani sospettarono all'epoca che Parigi avesse sabotato l'accordo dietro le quinte.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Italia e Francia rafforzano legami mentre Europa fa i conti con uscita Merkel
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (9)
Antonio Rubino
Antonio Rubino 26.11.2021 23:51
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Oramai i forum di Investing sono diventati una fogna. Che schifo.
Alessandro Colaci
Alessandro Colaci 26.11.2021 21:03
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
i due compari
In gold We trust
In gold We trust 26.11.2021 21:03
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
...manca il pollo!
silvio ficini
silvio ficini 26.11.2021 19:22
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Solito Scandalo di questi incapaci di politici ifaliani , fanno laccordo perche la francia e la germania vogliono mettere le mani su otomelara e waas , quando si e’trattato dell’acquisto di stx da parte fincantieri abbiamo visto come e’ finita . Gli abbiamo gia regalato il settore food , vedi Lactalis e vogliamo continuare a farci colonizzare . Bravi europeisti a senso unico .
Diamond Hands
Diamond Hands 26.11.2021 18:01
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
lunedì fincantieri +5
Leonardo Bergantini
Leonardo Bergantini 26.11.2021 17:07
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
rafforzano i legami? quali legami la francia ci possiede!!!!!!
Pro Meteus
Pro Meteus 26.11.2021 17:05
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
C rimandino i brigatisti ROSSI e scontino la pena in carcere italiana.
Vasco Anto
Vasco Anto 26.11.2021 14:26
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
si può sapere cosa abbiamo regalato questa volta ai francesi , Corsica, opere d'arte con Napoleone , alimentare, moda, perché non regaliamo la chiesa.
Bern Hedge
Bern Hedge 26.11.2021 14:26
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Regaliamogli Bergoglio, che se lo portino ad Avignone, che sono pratici di questi tipi di spostamenti
In gold We trust
In gold We trust 26.11.2021 14:26
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
perché non la vogliono, nemmeno regalata, ...la chiesa e il circo Barnum che gli gira intorno.
Bern Hedge
Bern Hedge 26.11.2021 13:49
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
non capisco cosa sia rimasto da concordare coi francesi visto che gli abbiamo regalato tutto il nostro sistema assicurativo, alimentare bancario (inclusa Borsa Oriana) e della moda, in cambio del nulla più assoluto (vedi farsa dei cantieri STX). Cosa gli abbiamo promesso di più rispetto a quanto liquidato con gli ultimi governi ****(draghi compreso)? Le ossa?
Bern Hedge
Bern Hedge 26.11.2021 13:49
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Borsa ITALIANA, altro che Oriana
Trader Sui Mercati
Trader Sui Mercati 26.11.2021 12:52
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
con schwab che trattato avete firmato?
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Le nostre Apps
Scarica l'AppApp store
Investing.com
© 2007-2022 Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
  • Iscriviti GRATIS e ricevi:
  • Allerte in tempo reale
  • Portafoglio avanzato
  • Grafici personalizzati
  • App completamente sincronizzata
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email