Ultime Notizie
0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

Caro bollette, Draghi pensa a misura da 3 mld. Enel galleggia

Economia16.09.2021 09:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters.

Di Alessandro Albano 

Investing.com - E' allarme bollette dopo che il ministro della Transizione energetica, Roberto Cingolani ha avvertito questa settimana che nel quarto trimestre ci sarà un aumento del 40% sulle bollette di luce e gas, a causa del vertiginoso aumento dei prezzi del gas e dell'energia. 

Per frenare un rincaro che potrebbe seriamente danneggiare il potere d'acquisto dei cittadini e la ripresa economica in atto, il governo sta pensando ad una nuova misura da 3 miliardi di euro, che include una modifica strutturale del metodo di calcolo per evitare in futuro aumenti determinati dall'impennata dei prezzi delle fonti di energia, soprattutto del gas.

"C'è da mitigare innanzitutto il trimestre. Sappiamo che l'aumento è importante e questo succede in tutta Europa", ha affermato giovedì mattina il ministro Cingolani. 

I 3 miliardi per evitare il balzo delle bollette sono "nell'immediato, esattamente come abbiamo fatto lo scorso trimestre", quando lo stato ha messo a disposizione 1,2 miliardi per arginare un aumento del 20%. 

"Ma la questione strutturale è diversa", ha aggiunto l'esponente del governo, "bisogna ragionare su come viene costruita la bolletta, va riscritto il metodo di calcolo, ci stiamo lavorando in queste ore".

L'appuntamento è fissato per oggi alle 16:00 CEST quando il consiglio dei ministri discuterà del rincaro bollette e su come far fronte al contesto del mercato energetico. Nella stessa riunione, verrà messa sul tavolo anche la spinosa questione Green pass per i lavoratori privati dopo che ieri Camera e Senato hanno detto sì al primo dl sul passaporto vaccinale.

Enel (MI:ENEI) attende

La società con capitalizzazione più alta di Piazza Affari (circa 76,5 miliardi) ha risentito pesantemente del rincaro prezzi europeo con un -5,2% registrato mercoledì ai minimi in 10 mesi (euro 7,025 pa). Il titolo è inoltre il peggior performer tra le large cap di Palazzo Mezzanotte da inizio anno (-16%). Al momento, il titolo cerca di recuperare parte delle perdite della vigilia segnando un +1,7%, in attesa di nuove indicazioni dal governo. 

Il contraccolpo in Borsa è arrivato dopo la decisione del governo spagnolo, Paese in cui Enel opera, che ha deciso un taglio delle tasse sull’elettricità per recuperare diversi miliardi di euro, definito dal premier Sanchez come “profitti in eccesso”, affossando altri importanti player del settore come Iberdrola (MC:IBE).

Nella penisola iberica i prezzi delle bollette sono aumentati del 35% nel solo 2021, motivo per il quale Madrid vuole recuperare 2,6 miliardi dalle compagnie energetiche facendole restituire quei “profitti straordinari" attraverso le clausole di 'clawback'. 

Dal punto di vista tecnico, gli analisti di FTA online spiegano che i volumi, pari a oltre, 82,4 milioni di pezzi scambiati, sono ad un valore "superiore sia alla seduta precedente sia alla media settimanale", con "la partecipazione degli operatori che si sta intensificando", ed è "probabile l'avvio di una fase a volatilità elevata".

L'indicatore di forza relativa (RSI), frequenza a 8 giorni, spiegano da FTA, "evidenzia una lettura al di sotto di 25, moderatamente Ipervenduto". Tuttavia, aggiungono, "la modesta inclinazione negativa del trend evidenzia un tasso di diminuzione che potrebbe essere considerato accettabile dal mercato ancora per qualche tempo". 

Caro bollette, Draghi pensa a misura da 3 mld. Enel galleggia
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (12)
Cristiano Fantinati
Cristiano Fantinati 17.09.2021 7:34
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Gli incentivi governativi mondiali al petrolio sono 4000 miliardi, alle rinnovabili 80. Oltre alle chiacchiere e agli spot c'è ancora molto lavoro da fare
Cristiano Fantinati
Cristiano Fantinati 17.09.2021 7:34
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
errata corrige: alle rinnovabili 800
isacco fantini
isacco fantini 16.09.2021 20:28
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Perché vi arrabattare sulla "transizione green" e sulle energie rinnovabili. Potete stare bene certi che l' energia sarebbe comunque aumentata senza o con investimenti in rinnovabili e transizione green. Piuttosto dove compriamo gas, petrolio e quindi energia elettrica incominciano a schifare i dollari, figuriamo gli Euro. Se ci siamo riempitie tasche di carta straccia è solo colpa delle nostre care banche centrali.
Filippo Robles
Filippo Robles 16.09.2021 13:35
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
zero allarmismi....ora gli tolgono qualcosa...per poi restituire con forti interessi
Gordon Gekko
Gordon Gekko 16.09.2021 11:41
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
TRANSAZIONE GREEN... ENERGIA PULITA CHE COSTA IL DOPPIO DI QUELLA NORMALE AHAH
Rino Lupo
Rino Lupo 16.09.2021 11:41
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
perchè in quella "normale" non tieni conto del costo ambientale. Costa tanto pure quella normale (che già definirla così fa capire il livello della tua considerazione).
Mike Ageev
Mike Ageev 16.09.2021 11:41
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
i prezzi salgono a causa del gas, solo in minima parte della CO2. Basta leggere l articolo. Ma poi è proprio una questione di logica, più si produce energia rinnovabile più energia c è in giro e più il prezzo scende
Jack Tripper
Obyone_1968 16.09.2021 11:22
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
ed eccoci ai titoli di coda......intanto il debito va a quasi 2800 miliardi.....
Paoli Forte
Paoli Forte 16.09.2021 11:22
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
più è alto il debito meno vale [cit.]
Mora Betti
Mora Betti 16.09.2021 11:19
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Prendono per i fondelli...
luca grava
luca grava 16.09.2021 11:17
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Quei geni che continuano ad infognarci a cambiare le auto che abbiamo con le elettriche, fra un po' per attaccarle alla spina e ricaricarle per fare 400 km ci costeranno 100 € a ricarica non hanno pensato che di energia ce ne è appena per frigoriferi e condizionatori.....evviva la transizione ecologica a forza di incentivi, poi come nel 2000 staccheranno l'energia alle aziende (il famigerato PESSE) e manderemo a casa i dipendenti, perché in 20 anni non sono state costruite nuove centrali, di nucleare neanche a parlarne (però andiamo ad acquistarla in Francia) di nuovo c'è soltanto un po' di energia con i pannelli solari e tanti bla bla dei nostri politicanti.
Rino Lupo
Rino Lupo 16.09.2021 11:17
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
"Negli ultimi anni le fonti rinnovabili sono passate da circa il 30 al 37% della produzione e questo ha consentito un minore ricorso al gas, dunque l’incremento attuale del suo prezzo si applica su quantità minori di energia. Se avessimo mantenuto lo stesso mix di generazione del 2009 oggi il costo all'ingrosso di un megawatt non sarebbe di 98 euro ma di 111 euro. Il problema dei rincari in bolletta è aggravato dalla crescita del costo dei diritti a emettere C02"
Rino Lupo
Rino Lupo 16.09.2021 11:17
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
quante idiozie si leggono nei commenti. Fate tutti un impianto fotovoltaico a casa vostra.
Remigio Ruzzini
Remix 16.09.2021 11:06
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
che faccia! fa ********i brividi!
Paola Molineri
Paola Molineri 16.09.2021 11:06
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Rettiliano...vile affarista che ci sta affossando negando Ia libertà!
Andrea Sabatini
Andrea Sabatini 16.09.2021 11:04
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Aumento dei prezzi dei permessi per emettere anidride carbonica, scambiati nella "borsa" EmissionTradingSystem. Tutta speculazione. Il cittadino comune paga, e i soliti si arricchiscono. Transizione green un parrdepalle.
Giovanni Baruzzi
NoGain 16.09.2021 11:04
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
applausi
Mario Albonetti
Mario Albonetti 16.09.2021 11:04
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
se la Spagna taglia i profitti in eccesso, noi faremo in Italia faranno l'esatto contrario, cioè più tasse e anche qui l'Europa sarà sempre il nostro faro spento
Roberto De Putti
Roberto De Putti 16.09.2021 10:57
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
più i nostri governanti " pensano " più paghiamo .....sarà un caso ?
Giovanni Baruzzi
NoGain 16.09.2021 10:57
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Tanto il debito pubblico è meno alto del previsto
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email