Ultime Notizie
0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

3 settori da evitare in vista del previsto tonfo degli utili del 2° trim. 2020

Da Investing.com (Jesse Cohen/Investing.com)ETF08.07.2020 15:25
it.investing.com/analysis/3-sectors-to-avoid-ahead-of-an-expected-plunge-in-q2-2020-earnings-200438875
3 settori da evitare in vista del previsto tonfo degli utili del 2° trim. 2020
Da Investing.com (Jesse Cohen/Investing.com)   |  08.07.2020 15:25
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

A meno di una settimana prima dell’inizio non ufficiale della stagione degli utili del secondo trimestre a Wall Street, gli investitori si preparano a quella che potrebbe essere la stagione peggiore dai picchi della crisi finanziaria globale 2008-09.

I dati di FactSet indicano che gli analisti si aspettano un tonfo degli utili del secondo trimestre dell’indice S&P 500 di ben il 43,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Se confermato, sarebbe il calo annuo degli utili maggiore mai visto sull’indice dal quarto trimestre del 2008, quando erano crollati del 69,1%.

Tutti gli 11 settori dovrebbero riportare una riduzione su base annua degli utili, con in testa i settori legati ad energia, beni voluttuari, industria e finanza.

Le aspettative sui ricavi sono altrettanto cupe, con la crescita delle vendite che dovrebbe scendere dell’11,1% su base annua, il tonfo maggiore dal terzo trimestre 2009. Nove degli 11 settori dovrebbero riportare una riduzione su base annua dei ricavi, con in testa, anche in questo caso, i settori legati ad energia, industria e beni voluttuari.

Di seguito, esamineremo i 3 settori i cui utili dovrebbero registrare i tonfi maggiori:

1. Settore energetico: i prezzi del greggio bassi peseranno sui risultati

  • Stime EPS 2° trim.: -148,3% su base annua
  • Previsioni ricavi 2° trim.: -42,2 su base annua

Il settore energetico dovrebbe registrare i crolli degli utili su base annua più colossali, con ben -148,3% per gli EPS del secondo trimestre rispetto all’anno scorso, secondo FactSet. Il settore energetico, come anche gli altri settori di questo elenco, vedrà il calo annuo degli utili più grande da quando FactSet ha cominciato a rilevare i dati nel terzo trimestre 2008.

A causa dei prezzi bassi del greggio, i ricavi di questo settore dovrebbero crollare del 42,2%, che sarebbe il calo annuo maggiore per il settore dal secondo trimestre del 2009, quando si era registrato -45,3%.

Due compagnie energetiche vedranno ribassi degli utili da record: arathon Petroleum (NYSE:MPC) ed Exxon Mobil (NYSE:XOM).

Marathon Petroleum segnerà una perdita di 1,41 dollari ad azione, rispetto agli utili di 1,73 dollari ad azione dello stesso periodo di un anno fa, mentre Exxon Mobil dovrebbe riportare una perdita di 0,55 dollari ad azione, contro gli EPS di 0,61 dollari dello stesso periodo dell’anno scorso.

Un altro nome di alto profilo che subirà una sostanziale riduzione degli utili del 2° trimestre è Chevron (NYSE:CVX), che prospetta una perdita di 0,81 dollari ad azione, contro gli utili per azione di 2,28 dollari dello stesso periodo del 2019.

XLE Daily Chart
XLE Daily Chart

Grafico giornaliero XLE

Dal 31 marzo questo settore ha assistito al quarto aumento maggiore del prezzo rispetto ad altri settori, schizzando di oltre il 25%.

2. Beni voluttuari: l’impatto del COVID-19 colpirà gli utili

  • Stime EPS 2° trim.: -119,0% su base annua
  • Previsioni ricavi 2° trim.: -19,6% su base annua

Il settore dei beni voluttuari dovrebbe riportare il secondo calo degli utili maggiore su base annua con -119%.

Dieci degli 11 sottosettori all’interno del segmento dovrebbero registrare un calo annuo degli utili e sette di questi subiranno una riduzione di oltre il 60%, con in testa i titoli del settore automobilistico che vedranno gli EPS complessivi colare a picco del 319% rispetto all’anno scorso. I titoli del gruppo hotel, ristoranti e divertimento, intanto, registreranno un tonfo degli utili del 192% dallo stesso periodo di un anno fa.

I ricavi dovrebbero contrarsi del 19,6%, trascinati dal sottosettore hotel, ristoranti e divertimento. Questo gruppo dovrebbe infatti registrare un crollo delle vendite del 60%.

Tra le compagnie più colpite del settore dovremmo trovare Wynn Resorts (NASDAQ:WYNN), (a -4,57 da 1,44 dollari), Norwegian Cruise Lines (NYSE:NCLH), (a -2,18 da 1,30 dollari) e Royal Caribbean Cruises (NYSE:RCL), (a -4,56 da 2,54 dollari), per via dell’impatto della crisi del COVID-19.

Anche le case automobilistiche subiranno un crollo degli utili. Sotto i riflettori, in particolare, General Motors (NYSE:GM), (a -1,76 da 1,64 dollari) e Ford Motor (NYSE:F)  (a -1,25 da 0,28 dollari).

Sorprendentemente, anche Amazon (NASDAQ:AMZN) rientra in questo elenco. Il colosso della distribuzione online e del cloud computing dovrebbe riportare un tonfo del 73% degli EPS su base annua a 1,37 dollari, rispetto ai 5,22 dollari dello stesso periodo dell’anno scorso. Un importante fattore per questo probabile ribasso: il piano della compagnia che prevede circa 4 miliardi di dollari in spese legate alla pandemia.

XLY Daily Chart
XLY Daily Chart

Grafico giornaliero XLY

Nonostante il calo degli utili previsti, questo settore ha assistito all’aumento dei prezzi maggiore tra tutti dal 31 marzo, con un’impennata di quasi il 35%.

3. Settore industriale: pressione dalle compagnie aeree

  • Stime EPS 2° trim.: -89,0% su base annua
  • Previsioni ricavi 2° trim.: -27,4 su base annua

I titoli legati al settore industriale dovrebbero riportare il terzo calo degli utili più alto su base annua, di ben l’89%.

Dei 12 settori compresi, 11 dovrebbero riportare una riduzione degli utili. Quattro di essi dovrebbero vedere un crollo di oltre il 50%: compagnie aeree (-351%), conglomerati industriali (-71%), macchinari (-66%) ed attrezzature elettriche (-51%).

Il settore industriale dovrebbe inoltre riportare il secondo calo dei ricavi maggiore su base annua, con -27,4%, che sarebbe il più alto mai registrato dal terzo trimestre 2008. Il settore delle compagnie aeree anche in questo caso contribuirà maggiormente al calo dei ricavi su base annua del settore, con -87%.

Per quanto riguarda le compagnie, gli utili di Delta (NYSE:DAL), (a -4,43 da 2,35 dollari), Southwest (NYSE:LUV), (a -2,77 da 1,37 dollari) ed Alaska Air (NYSE:ALK), (a -3,94 da 2,17 dollari) dovrebbero essere i maggiori responsabili del ribasso.

XLI Daily Chart
XLI Daily Chart

Grafico giornaliero XLI

Nonostante le prospettive di utili negativi, il settore industriale ha visto un’impennata dei prezzi del 15,8% dal 31 marzo.

3 settori da evitare in vista del previsto tonfo degli utili del 2° trim. 2020
 

Articoli Correlati

3 settori da evitare in vista del previsto tonfo degli utili del 2° trim. 2020

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (12)
MARCO MARCHI
MARCOSBRACCO 14.07.2020 2:18
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
E comunque tutti possono scrivere, pensare, oppure usare e investire i loro soldi come meglio credono. Ma c è solo una una grande certezza. Il Covid c'è, riprenderà vigore molto vigore, e sarà così per molti anni.
Luigi Pugna
Luigi Pugna 08.07.2020 23:39
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
A prescindere di ciò che c'è scritto nell'articolo io entro nel mercato solo quando l'Sp500 e il DowJones perderanno 30 o 35%dai massimi altrimenti resto alla finestra.
Silvio Conti
Silvio Conti 08.07.2020 23:39
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Pure io sono stato alla finestra a vedere Naddaq e Sp 500 perché salite del genere senza storni seri non l'ho mai visto, la prudenza mi ha fatto perdere percentuali di guadagni a due cifre elevate. Ma come possono o FAANG a perdere il 35% quando hanno lavorato come non mai nel lookdown. Ora gli analisti volutamente e politicamente (vedi Trump) possono dare dei target bassissimi per essere facilmente battuti dalle prossime trimestrali e così promuovere l'80% delle aziende quotate le quali continueranno a essere comprate e a salire di quotazione al solo scopo della Fed di limitare la crisi economica da covid
Emanuele Tengattini
Emanuele Tengattini 08.07.2020 23:21
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Incompetenza totale. Prossimo articolo lo scriverà Mickey Mouse o Paperino..penso siano più preparati..ah no, aspetta..le azioni sono a metà del loro valore, ma visto che adesso crolleranno fino a zero dopo gli utili del trimestre ce le regaleranno dai che bello! Sopratutto EXXON MOBILE piccola società sconosciuta che sta davvero male e scenderà i suoi capitali. Ok io ci sono Boss portarmele a casa a 1 usd dopo gli utili. Io le voglio
Peter Good
Peter Good 08.07.2020 19:01
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
I titoli sono gIà crollati di oltre il 50%!!!!, non è forse stato sufficiente? Direi che sono andati anche oltre, se poi vogliono infierire ulteriormente contro i piccoli azionisti, è perchè altro non sono che criminali finanziari spietati, che però dovrebbero finire in galera a vita e invece continuano ad essere padroni di un sistema finanziario a dir poco corrotto e totalmente fraudolento..
Peter Good
Peter Good 08.07.2020 18:49
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Nonostante il crollo della domanda in generale i prezzi sono aumentati, andando nuovamente contro ogni logica del prezzo che dovrebbe formarsi con l'incontro tra domanda e offerta. Come sempre gatta ci cova: Confindustria, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Confagricoltura tutto a intmiare ai propi associati di alzare i prezzi., spedendo fax su fax settimanali alle aziende. La vegogna delle vergogne, alla faccia del libero mercato, della libera concorrenza. Siamo in un regime capitalista che continua a massacrare il ceto sociale debole.
Joohnny Stecchino
Joohnny Stecchino 08.07.2020 18:49
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Ho notato che da quando è arrivato il Covid, la mia spesa alimentare è aumentata mediamente del 20%. Vorrà dire che invece di andare da Esselunga, inizierò a farla al Lidl, come ci hanno ridotto, hanno distrutto il ceto medio, a prescindere al virus cinese
Rick Giolo
Rick Giolo 08.07.2020 18:49
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
A prescindere dalla sua idea, che trovo ripettabile, fa un po’ sorridere che lei parli di fax. Ma chi li usa più??
Marco Trezzi
Marco Trezzi 08.07.2020 18:49
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Rick Giolo di uno che parla con miseria del “ceto debole” che in italia è imbottito di sussidi a discapito del ceto medio..Si preoccupa del termine Fax?
alessandro neri
Coleman 08.07.2020 17:55
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
alle macchinette che fanno il bello e il cattivo tempo sul NYSE, non penso interessino minimamente le aspettative sui ricavi, nei mesi scorsi più uscivano previsioni apocalittiche più il mercato saliva...inoltre i  nuovi lupi di Wall Street  AKA robinhood traders, non "perdono" tempo a leggersi le stime sugli utili, tanto se crolla tutto c'é sempre la FED... infine, ci sono ben 64 società che aumentano il dividendo annuale da 40 e più anni, possibile che non ci siano mai state crisi in questo periodo ?....
Joohnny Stecchino
Joohnny Stecchino 08.07.2020 17:55
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
fattene una ragione
Peter Good
Peter Good 08.07.2020 17:55
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Ma i mercati hanno già svalutato i titoli di oltre il 50% in previsione appunto dei risultati negativi, quindi il tutto dovrebbe essere già scontatto, già messo in conto. Altrimenti cosa fanno azzerano completamente il valore dei titoli??? Quante volte devono crollare i mercati? In previsione, per oggi e per il futuro????
Davide Gufo
Davide Gufo 08.07.2020 17:27
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
bel post
Joohnny Stecchino
Joohnny Stecchino 08.07.2020 17:27
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
spero tu sia ironico
Joohnny Stecchino
Joohnny Stecchino 08.07.2020 17:26
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Se il tonfo degli utili è già previsto, vuol dire che il mercato l'ha già incorporato nelle valutazioni. Tu che non si sa bene perchè, hai ricevuto l'autorizzzione a pubblicare i tuoi articoli sul sito, conosci il principio di efficienza dei mercati? Non perchè è uno dei cardini dell'economia dei mercati finanziari ma sembra che tu sorprendentemente non lo conosca da ciò che scrivi. Ragazzi qua non stiamo neanche all'abc, magari li pagano anche per pubblicare quest'immondizia
Joohnny Stecchino
Joohnny Stecchino 08.07.2020 17:26
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Vittorio Guai  non mi pare di aver scritto questo.
Frediano Giarrusso
Frediano Giarrusso 08.07.2020 17:22
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
io eviterei qualsiasi settore ....
Renato Bossi
Renato Bossi 08.07.2020 17:15
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
È con questo crollo degli utili pesante avremo un caduta delle borse o è già tutto previsto dal mercato?
ELE FANTEN
ELEFANTEN 08.07.2020 17:15
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Ma settori come compagnie aeree e crociere, con prezzi scontati al 50/70% rispetto al Pre covid non dovrebbero aver già scontato queste diminuzioni degli utili?
Joohnny Stecchino
Joohnny Stecchino 08.07.2020 17:15
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
ma certo, questi che scrivono queste analisi sono dei totali ciarlt.a.ni., oggi ho letto un paio di articoli da sbellicarsi dalle risate, il problema è che poi c'è anche qualcuno che gli dà retta e li segue per basare le proprie scelte di investimento. Il mercato anticipa sempre, se funzionasse come scritto dal totale incompetente di questo articolo, il mercato si muoverebbe solo sulle notizie certe e saremmo tutti Warren Buffet secondo questo principio. La borsa invece si basa sulle aspettative; dunque basterà che i dati siano migliori delle aspettative del consenso, se pur in generale negativi, affinchè il mercato reagisca positivamente
Joohnny Stecchino
Joohnny Stecchino 08.07.2020 17:15
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
chi ha messo il dislike deve far parte della cricca di incompetenti di cui fa parte l'autore dell'articolo
Franco Quaglia
Franco Quaglia 08.07.2020 17:04
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
patri patri
BABBONATALE 08.07.2020 17:04
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email