Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

Azioni Ericsson: il peggio potrebbe essere passato

Pubblicato 16.04.2024, 12:48
TLIT
-

Il produttore di attrezzature per telecomunicazioni Ericsson stamattina ha comunicato i risultati per il primo trimestre 2024 superiori alle aspettative un profitto adeguato al primo trimestre e ha rilasciato un outlook più rassicurante, affermando che i ricavi potrebbero stabilizzarsi nella seconda metà dell'anno nonostante la debole domanda nel settore dell’infrastruttura 5G.

Dati di borsa Ericsson, da InvestingPro+. Assicurati di sfruttare appieno il potenziale dei tuoi investimenti! Con il codice sconto "ferrarapro24", hai diritto al 10% di sconto sul piano annuale di InvestingPro+. Accedi a strumenti avanzati come ProPicks, ProTips e molti altri per scoprire le azioni sottovalutate e sopravvalutate. Investi come i grandi fondi a meno di 9 dollari al mese!

Gli utili operativi esclusi le spese di ristrutturazione sono cresciute inaspettatamente, a 4,3 miliardi di corone ($ 394,40 milioni) da un anno in più di 4,0 miliardi nonostante un calo delle vendite del 15%.


EPS e Ricavi trimestrali Ericsson

Il profitto includeva un guadagno unico di 1,9 miliardi di corone relative alla risoluzione di una disputa commerciale.

Gli analisti hanno mantenuto fino ad oggi una visione negativa su Ericsson ed è probabile quindi che possa iniziare un processo di revisione al rialzo delle stime.

Il management di Ericsson ha dichiarato di prevedere che il mercato della rete di accesso radio (RAN) continuerà ad essere debole almeno fino alla fine dell'anno, a casa della scarsa propensione agli investimenti delle aziende leader nei servizi di telecomunicazioni, in particolare quelle europee che si trovano in una profonda crisi di redditività.

La guidance di Ericsson prevede un margine lordo escluso le spese di ristrutturazione nella divisione Networks del 42%-44% per il secondo trimestre del 2024. Nel primo trimestre si è attestato al 44,3%.

Tuttavia, Ericsson prevede che i ricavi dell’azienda si stabilizzino durante il secondo semestre 2024, quando si cominceranno invece a vedere gli effetti dei recenti contratti con le Telecom (BIT:TLIT) in Nord America.

Ericsson prevede anche che i margini possano beneficiare di un miglioramento del mix di business.

La società aveva già avvertito che i mercati al di fuori della Cina avrebbero continuato a indebolirsi anche nella prima parte del 2024 e hanno continuato nel piano di ristrutturazione e contenimento dei costi, annunciando nuovi licenziamenti a marzo, dopo aver tagliato i costi e ridotto migliaia di posti di lavoro nel 2023.

L’importanza dell’accordo raggiunto a dicembre 2023 con AT&T e la crescita degli abbonamenti globali 5G


A inizio dicembre 2023, Ericsson e AT&T hanno raggiunto un accordo strategico della durata di 5 anni e del valore di circa 14 miliardi di dollari, che a livello finanziario è il più contratto singolo che Ericsson abbia mai vinto.

La collaborazione tra Ericsson e AT&T riguarda progetti per la trasformazione e la digitalizzazione delle reti, necessari per rendere programmabili e intelligenti i nuovi network di telecomunicazioni del futuro.

Ericsson costruirà una piattaforma di rete 5G per AT&T, utilizzando tecnologie che potranno consentire la scalabilità del settore, l’efficienza dei costi, la sostenibilità e prestazioni ai massimi livelli.

Nel 2020 il 5G era considerato il settore che avrebbe dato una svolta epocale alla tecnologia delle telecomunicazioni e ai processi produttivi, più o meno le stesse aspettative che si hanno oggi per l’Artificial Intelligence, poi si è bloccato tutto perché le Telecom stanno attraversando una crisi di redditività e hanno bloccato gli investimenti in infrastruttura 5G.

Adesso l’Ericsson Mobility Report prevede comunque che nell’arco di sei anni, tra la fine del 2023 e il 2029, gli abbonamenti globali al 5G aumenteranno di oltre il 330%, passando da 1,6 miliardi a 5,3 miliardi.

L’Ericsson Mobility Report prevede inoltre che la copertura 5G sarà disponibile per oltre il 45% della popolazione mondiale entro la fine del 2023 e per l’85% entro la fine del 2029.

Tra le macro aree geografiche, il Nord America e il Consiglio di Cooperazione del Golfo, con il 92%, avranno i tassi di penetrazione 5G più elevati entro la fine del 2029. L’Europa occidentale seguirà con l’85% di penetrazione.

Può essere interessante acquistare azioni Ericsson in questo momento?


Ai prezzi correnti le azioni Ericsson quotano con un Ev/Ebitda di 5 sui risultati attesi per il 2024, valore che scenda a 4 sui risultati attesi per il 2025.


Profilo della società Ericsson, da InvestingPro+. Assicurati di sfruttare appieno il potenziale dei tuoi investimenti! Con il codice sconto "ferrarapro24", hai diritto al 10% di sconto sul piano annuale di InvestingPro+. Accedi a strumenti avanzati come ProPicks, ProTips e molti altri per scoprire le azioni sottovalutate e sopravvalutate. Investi come i grandi fondi a meno di 9 dollari al mese!

Il dividend yield è attorno al 5%.

Si tratta di una valutazione molto bassa, considerando che veniamo da alcuni anni di discesa di ricavi e profitti.

Riteniamo quindi che possa essere interessante acquistare azioni Ericsson in questo momento.


Fair value Ericsson, da InvestingPro+. Assicurati di sfruttare appieno il potenziale dei tuoi investimenti! Con il codice sconto "ferrarapro24", hai diritto al 10% di sconto sul piano annuale di InvestingPro+. Accedi a strumenti avanzati come ProPicks, ProTips e molti altri per scoprire le azioni sottovalutate e sopravvalutate. Investi come i grandi fondi a meno di 9 dollari al mese!

Tra l’altro i prezzi delle azioni Ericsson sono praticamente sui minimi degli ultimi 10 anni, livelli già raggiunti in passato e da cui ha sempre reagito positivamente.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.