Sblocca dati premium: Fino al 50% di sconto InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Cardano ai massimi storici. Farà mangiare la polvere a Bitcoin e Ethereum?

Pubblicato 02.09.2021, 16:04
Aggiornato 09.07.2023, 12:31
BTC/USD
-
USDT/USD
-
BNB/USD
-
ADA/USD
-
ETH/USD
-
LTC/USD
-
ADA/USD
-
COTI/USD
-
COIN
-

Questo articolo è stato scritto in esclusiva per Investing.com

  • Cardano (ADA) è la terza maggiore criptovaluta
  • Bitcoin ed Ethereum restano al di sotto dei massimi storici di aprile e maggio
  • ADA sale ad un nuovo picco record
  • Il rialzo di ADA potrebbe essere un segnale per il resto della classe di asset
  • L’aggiornamento Alonzo ha spinto ADA al nuovo massimo

Le criptovalute schizzano dopo aver raggiunto i minimi a fine giugno. Bitcoin ed Ethereum hanno registrato una serie di massimi più alti nelle ultime sei settimane. Sono tornati ai livelli visti a maggio.

La capitalizzazione di mercato della classe di asset è scesa dagli oltre 2,4 mila miliardi di dollari a meno di 1,4 mila miliardi di dollari, con Bitcoin ed Ethereum che hanno più che dimezzato il proprio valore dal massimo del 2021. Ma, il 24 agosto, il valore di tutte le 11.382 criptovalute è tornato al livello di 2,077 mila miliardi di dollari.

Cardano, la criptovaluta al terzo posto sul podio, ha toccato i 2,40 dollari a metà maggio. Dopo essere sceso al minimo di circa 1,12 dollari a luglio, il prezzo è esploso, eclissando il massimo storico di metà maggio nella scorsa settimana.

L’ascesa di Cardano potrebbe essere un presagio di cosa succederà alla classe di asset delle cripto.

Cardano: la terza maggiore criptovaluta

Cardano è una piattaforma blockchain pubblica. È open-source e decentralizzata, con consenso tramite proof of stake. Cardano facilita le transazioni peer-to-peer con la sua criptovaluta interna, ADA. Nel 2015, il cofondatore di Ethereum Charles Hoskinson ha creato Cardano.

Secondo quanto si legge sul sito web, Cardano è:

“Una piattaforma blockchain per rivoluzionari, innovatori e visionari, con gli strumenti e le tecnologie richieste per creare opportunità per molti, ma anche per pochi, ed apportare dei cambiamenti globali positivi”.

All’inizio del settembre 2021, Cardano si piazza al terzo posto tra le criptovalute.

Top 5 Crytocurrencies, Sept. 2, 2021

Prime 5 criptovalute, 2 settembre 2021

Grafico: Investing.com

Come mostra il grafico, ad un livello di 3,0451 a token, ADA ha una market cap di oltre 98,90 miliardi di dollari, si trova al terzo posto dopo Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH), e prima di Binance Coin (BNB) e Tether (USDT), la stablecoin.

Bitcoin ed Ethereum restano al di sotto dei massimi storici di aprile e maggio

Alla fine di agosto, i future Bitcoin si attestavano al livello di 47.210 dollari.

BTC/USD Weekly

Grafico settimanale BTC/USD

Fonte: CQG

Come mostra il grafico, il Bitcoin il 31 agosto si trovava circa il 27,9% al di sotto del massimo storico di metà aprile 2021.

Fonte: CQG

Al livello di 3415 dollari il 31 agosto, Ethereum era circa il 22,5% al di sotto del picco storico dal maggio 2021.

Intanto, Cardano è schizzato mentre Bitcoin ed Ethereum si riprendevano dai minimi di fine giugno, raggiungendo nuovi picchi.

ADA sale ad un nuovo picco record

Giovedì 26 agosto, ADA è salito al nuovo massimo record di 2,9442 dollari a token. Questo giovedì, 2 settembre, risulta ancora più su: 3,0123 dollari al momento della scrittura.

ADA/USD Weekly

Grafico settimanale ADA/USD

Il grafico mostra la recente ascesa di ADA. A maggio, quando Ethereum aveva superato il livello di 4400 dollari, ADA aveva raggiunto i 2,3091 dollari. Il prezzo ha superato quel livello il 18 agosto, raggiungendo un nuovo massimo all’inizio di settembre.

I token ADA sono stati chiamati così in onore di Augusta “Ada” King, o Ada Lovelace, una contessa inglese del XIX secolo nota per aver praticamente gettato le basi dell’informatica. Era la figlia del poeta Lord Byron e viene considerata la prima programmatrice informatica.

Il sistema proof of stake di ADA assegna in modo casuale le monete agli utenti, che le usano come garanzia. Mentre Cardano usa la proof of stake, Bitcoin ed Ethereum utilizzano la proof of work: richiedono che una rete di computer globale lavori nello stesso momento in cui avviene la transazione. La proof of stake è un’alternativa più “verde” alla proof of work, in quanto richiede minore potenza computazionale. Cardano ha dunque un chiaro vantaggio rispetto a Bitcoin ed Ethereum tra gli ambientalisti.

Il rialzo di ADA potrebbe essere un segnale per il resto della classe di asset

Alla fine di agosto, nella classe di asset si contavano 11.521 token, per una market cap totale di 2,100 mila miliardi di dollari. I primi tre, Bitcoin, Ethereum e Cardano, avevano un valore combinato di 1,381 mila miliardi di dollari, oltre il 65,7% dell’intera classe di asset. L’Ethereum è quattro volte superiore in valore rispetto ad ADA e il valore del Bitcoin è circa 10 volte superiore.

Intanto, l’ascesa di ADA al terzo posto è un segno che le altcoin si stanno muovendo all’interno del panorama delle cripto.

Altro segnale di questa forza, che ha forse spinto il rialzo di Cardano, è stato il debutto di Coti (COTI), una altcoin focalizzata sui pagamenti e supportata da Cardano, su Coinbase (NASDAQ:COIN) alla fine di agosto. COTI è salito da 29 a 45 centesimi, con un balzo del 55%, sebbene sia sceso un po’ nel frattempo. COTI si trovava al 161esimo posto tra le criptovalute a fine agosto, anche se al momento della scrittura è sceso in 190esima posizione. A 34,2 centesimi, la cripto ha una market cap di quasi 300,88 milioni di dollari.

L’aggiornamento Alonzo ha spinto ADA al nuovo massimo

L’attuale aumento di prezzo di Cardano è arrivato in scia all’annuncio di un importante aggiornamento, una hard-fork chiamata Alonzo, previsto per il 12 settembre. Alonzo introdurrà i contratti smart sulla blockchain.

ADA è schizzato anche perché sarà quotato in borsa in Giappone. L’ambiente regolatorio nipponico è uno dei più severi al mondo per quanto riguarda l’ingresso sul mercato. La piazza nipponica consente il trading di Bitcoin, Ethereum e Litecoin. ADA si unisce a questo gruppo elitario di criptovalute, portando la sua capitalizzazione di mercato al terzo posto nell’agosto 2021.

Alcuni analisti delle cripto credono che Cardano abbia il potenziale di far mangiare la polvere a Bitcoin ed Ethereum nei prossimi anni. La possibilità di ritorni come quelli di Bitcoin ed Ethereum da un token scambiato a meno di 3 dollari potrebbe attirare un sacco di interesse speculativo.

Come per tutti i membri di questa classe di asset, investite solo quanto siete disposti a perdere, dal momento che l’alto livello di volatilità potrebbe causare selvagge oscillazioni del prezzo. I token ADA hanno la massa critica e la liquidità adatta ai trader. Tuttavia, la possibilità di selvagge variazioni di prezzo implica che i rischi sono sempre in funzione del potenziale di ricompense.

Tenete d’occhio ADA perché il protocollo Cardano sta attirando molta attenzione.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.