Ricevi uno sconto del 40%
🚨 I mercati sono in calo. Sblocca azioni sottovalutateTrova subito azioni

Criptovalute ecosostenibili da non perdere di vista nel 2022

Pubblicato 30.12.2021, 11:27
Aggiornato 09.07.2023, 12:31

Questo articolo è stato scritto in esclusiva per Investing.com

Nel 2022 la fiorente classe di asset delle criptovalute sarà altamente sensibile alla preoccupazione per l’ambiente. Il mining della principale criptovaluta, il Bitcoin, è ad alto consumo energetico. Nei prossimi mesi ed anni, probabilmente vedremo la classe di asset, che comprende più di 16.100 cripto, passare ad una strada più “verde”, una che richieda meno energia tradizionale.

Elon Musk ha acceso i riflettori su mining e ambiente

Il prezzo del Bitcoin era schizzato sulla scia della notizia che la società di Elon Musk, Tesla (NASDAQ:TSLA), avrebbe accettato la criptovaluta come pagamento per i suoi veicoli elettrici. Tuttavia, Musk ha fatto dietrofront dopo aver capito che il mining del Bitcoin va contro la missione di Tesla di allontanare il mondo dai consumi di combustibili fossili.

Intanto, il Bitcoin ha visto una crescita straordinaria nel 2021.

BTC/USD Monthly 2010-2021

Fonte: Barchart

Il 28 dicembre, il volatile Bitcoin era scambiato a 48.407,53 dollari, il 67% in più rispetto alla fine del 2020, quando aveva chiuso a 28.986,74 dollari. Al momento della pubblicazione, il 30 dicembre, il prezzo è ancora più basso, a 46.768 dollari; il token si trova comunque ad un livello del 61% superiore rispetto alla chiusura dello scorso anno.

Tuttavia, le cripto più ecologiche con una minore impronta di carbonio sono andate persino meglio nel 2021 e questo trend sembra destinato a continuare nel 2022.

PoW e PoS: le cripto ecologiche potrebbero attirare molto interesse

I sistemi “proof of work” e “proof of stake” sono i due principali meccanismi di consenso utilizzati dalle criptovalute per verificare le nuove transazioni, aggiungere alla blockchain e creare o scoprire nuovi token.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

Il proof of work (PoW) è il meccanismo più vecchio, utilizzato da Bitcoin, Ethereum 1.0 e molte altre cripto ed è ad alto consumo di energia.

Il proof of stake (PoS), invece, lascia un’impronta di carbonio minore rispetto al PoW.

Ethereum 2.0: un’alternativa ecologica

La blockchain Ethereum 2.0 ha cominciato il lancio nel dicembre 2020 e il completamento è previsto nel 2022. Il nuovo protocollo Ethereum, migliorato, utilizza un meccanismo di consenso proof of stake più rapido, efficiente e a minore consumo di energia.

ETH/USD Monthly

Fonte: Barchart

Mentre il Bitcoin è salito di oltre il 60% finora nel 2021, Ethereum è andato molto meglio. Alla fine del 2020, Ethereum si attestava a 738,912 dollari. Al livello di 3.846,255 dollari il 28 dicembre, la seconda maggiore cripto è balzata di oltre cinque volte finora nel 2021. Al momento della pubblicazione, Ethereum risulta in calo, attestandosi a 3.693,14, comunque con un rialzo di quasi il 400%.

Anche Cardano è ecosostenibile

Il 28 dicembre, Cardano (ADA) era la sesta principale criptovaluta. Ad 1,47 dollari a token, la market cap di ADA era 50,139 miliardi di dollari. Persino dopo essere sceso ad 1,33 dollari a token il 30 dicembre, resta in posizione numero sei, con una market cap di 45, 52 miliardi di dollari.

Cardano consuma meno energia del Bitcoin, in quanto usa un meccanismo proof of stake.

ADA/USD Chart

Fonte: CoinMarketCap

Il grafico mostra la chiusura di ADA a 17,53 centesimi a token il 31 dicembre 2020. Al livello di 1,47 dollari il 28 dicembre 2021, ADA ha avuto una performance migliore di Bitcoin ed Ethereum nel 2021, in quanto il prezzo è salito di otto volte. Persino al livello di 1,33 dollari il 30 dicembre 2021, ADA batte entrambi i token, con un rialzo del 600% del valore.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

Stellar: nella top 30

A 28,62 centesimi a token il 28 dicembre, Stellar (XLM) si piazza in 27esima posizione tra le cripto, con una market cap di 7,097 miliardi di dollari.

Stellar è arrivato sul mercato nel 2014, da una fork del Ripple (XRP), per fare da ponte tra gli istituti finanziari tradizionali e le monete digitali.

La Stellar Development Foundation, un’organizzazione no-profit, gestisce Stellar. La rete Stellar consente scambi di dollari USA, Bitcoin, yen e molte valute tradizionali e cripto. Il token nativo della rete, Stellar Lumen (XLM), permette gli scambi su un ledger distribuito basato su blockchain ad una frazione di centesimo, con grande efficienza, che si traduce in una minore impronta di carbonio.

XLM/USD Chart

Fonte: CoinMarketCap

XLM ha chiuso il 2020 al livello di 13,24 centesimi. A 28,62 centesimi il 28 dicembre, XLM batte la performance del Bitcoin ma non quella di Ethereum e Cardano nel 2021. A 26,6 centesimi il 30 dicembre continua a battere il Bitcoin ma resta ancora indietro rispetto a ETH e ADA.

Ethereum 2.0, ADA e XLM sono alternative ecosostenibili nella classe di asset delle criptovalute. Altri token “verdi”, anche se con valutazioni inferiori o minime, sono: SolarCoin (SLR), BitGreen (BITG), Nano (NANO), IOTA (MIOTA), EOSIO (EOS), TRON (TRX), Burstcoin (BURST), e molti altri.

Ricordate però: tutte le cripto, comprese quelle più ecosostenibili, sono asset altamente volatili. In qualunque investimento, l’investitore deve essere consapevole che il capitale è a rischio al 100%. Tuttavia, il passaggio all’attenzione all’ambiente favorirà le cripto “verdi” nel 2022.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

Ultimi commenti

Sono così grato e stupito di come sono passato da uno stile di vita medio a oltre $ 78k al mese, la parola è assoluta sorpresa. Ho capito molto negli ultimi anni dubitando che le opportunità abbondano nei mercati finanziari, l'unica cosa è sapere dove puntare. Raccomando questo commerciante esperto 👉 🅼🅸🅲🅷🅴🅻🅻🅴🅹🆂🅼🅸🆃🅷 . è la migliore per guidarti in investimenti e affari redditizi. ⓌⓗⓐⓣⓢⒶⓟⓟ 44 774 881 6874 colpito
Mi sembra l'articolo di un divulgatore "prezzato". Ho è stato pagato per dare queste indicazioni o le possiede questi token e spera che alcune di questa possano dargli ragione. Anche il solo non menzionare Algorand la dice lunga sulla preparazione di base. Resta la speranza che dietro al "molti altri" possa aver incluso anche Algo.
L’andamento di Ripple dipenderà tanto dall’esito della causa con la Sec che dovrebbe definirsi entro fine gennaio 2022…
Cardano sarà il fururo
Solana, Axie Infinity, Avalanche 📈📈
Luna dove la lasci?
SOLANA THE BEST
and Axie Infinity
cardano ripple stellar...cambia mestiere dai
A parte Eth 2.0, non ne azzeccherà una secondo me.
stellar una michiata meglio Algorand
stellar, cosmos e matic ESPLODERANNO letteralmente quest’anno
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.