Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

I titoli del settore immobiliare presentano un’opportunità di acquisto

Pubblicato 08.05.2024, 09:37
SPY
-
US10YT=X
-
XLE
-
XLU
-
XLRE
-
XLC
-

Lo slancio di rialzo del mercato azionario statunitense finora quest’anno continua ad essere trainato dai rally delle azioni dei servizi di comunicazione e dell’energia, in base a una serie di ETF fino alla chiusura di lunedì (6 maggio). Entrambi i settori stanno avendo una performance superiore al mercato generale e alle controparti.

Il Communication Services Select Sector SPDR Fund (NYSE:XLC) e l’Energy Select Sector SPDR Fund (NYSE:XLE) sono a pari merito al primo posto nella performance del 2024. Ciascun fondo registra un ritorno del 12,2% sull’anno in corso. I guadagni riflettono premi moderati rispetto al +9,0% del mercato di quest’anno, in base al SPDR S&P 500 ETF (NYSE:SPY).

Tutti i principali settori azionari tranne uno segnano guadagni sull’anno in corso, con aumenti pari o di poco inferiori al rally di mercato tramite SPY. L’eccezione al ribasso nella performance settoriale è rappresentata dai titoli immobiliari, che continuano a registrare una forte perdita sull’anno in corso.

ETFs 2024 YTD Returns

Le azioni immobiliari, apprezzate per i loro payout relativamente alti, sono state colpite dall’aumento dei rendimenti dei Treasury. La forte concorrenza dei bond governativi senza rischio è considerata un fattore responsabile del calo dei REIT.

Il Real Estate Select Sector SPDR Fund (NYSE:XLRE), sceso del 6,9% sull’anno in corso, attualmente rende il 3,69% su 12 mesi, secondo Mornignstar.com. In confronto, il rendimento dei decennali USA è decisamente più alto, pari al 4,49%, al 6 maggio.

Per alcuni analisti, il calo delle azioni immobiliari rappresenta un’opportunità di acquisto, nonostante i recenti rinvii delle aspettative di tagli dei tassi da parte della Federal Reserve.

“In base alla quotazione attuale dei REIT, non credo che il mercato debba aspettarsi una riduzione dei tassi per ottenere una solida performance”, afferma Gregory Kuhl di Janus Henderson Investors.

“Se il mercato raggiungerà il solido consenso che gli aumenti dei tassi sono esclusi, potrebbe bastare a far ripartire i REIT. Sembra effettivamente che Powell abbia escluso gli aumenti dei tassi [alla riunione della Fed della scorsa settimana], un aspetto che considero positivo per i REIT”.

I differenziali del rendimento possono anche essere un fattore responsabile della debole performance dei REIT, ma c’è da notare che il settore delle utenze (XLU), anch’esso sensibile ai tassi di interesse, è schizzato ultimamente, mentre XLRE si è mosso appena. XLU segna +9,5% sull’anno in corso, un gap che suggerisce che il sentiment per le azioni immobiliari risente di qualcosa di più delle preoccupazioni per i rendimenti competitivi dei Treasury.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.