Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

I titoli sui massimi storici e quelli dimenticati dal mercato

Pubblicato 20.01.2020, 15:21
Aggiornato 09.07.2023, 12:32

Ecco alcuni titoli sui massimi storici e quelli dimenticati dal Mercato.

Nella sessione odierna ci sono alcuni titoli che hanno fatto registrare nuovi massimi storici, tra questi: Reply (MI:REY) (76.15 euro); SESA (MI:SES) (54.40 euro); Tamburi (MI:TIP) (7.34 euro) e Technogym (MI:TGYM) (12.19 euro).

Sul fronte opposto ci sono titoli in grosse difficoltà e snobbati dal Mercato, tra questi vi sono:

Geox

Quadro grafico ancora incerto per Geox (MI:GEO) che fortunatamente, almeno per il momento, riesce a mantenersi al di sopra di 1.15 euro, supporto alla cui violazione (in chiusura) seguirebbero probabilmente un nuova ondata di vendite tali da proiettare il titolo in area 1.095 euro in prima battuta, intravedendo così i minimi storici. Le prospettive tornerebbero invece interessanti oltre quota 1.50 euro, circostanza che spalancherebbe le porte ad un allungo in direzione di area 1.82 euro.

Panariagroup (MI:PAGR)

Il titolo in 24 mesi hanno ceduto circa il 76% sul listino milanese. I primi e timidi segnali di una reale e duratura ripresa giungeranno oltre quota 2,36 euro in chiusura di seduta ma stiamo ancora molto lontani da significative resistenze di lungo termine (la prima è situata a quota 3,14 euro).

Sul fronte opposto invece, la rottura di quota 1,40 euro (in chiusura) potrebbe trascinare il titolo fino in area 1.29 euro in prima battuta. Attenzione alla volatilità.

IVS Group SA (MI:IVS)

La permanenza al di sopra di 9.20 euro appare necessaria per evitare ulteriori affondi ipotizzabili in area 8.96 euro in prima battuta. Chiusure al di sotto di 8.90 andranno a peggiorare il quadro grafico di medio periodo con primo target in area 8.42 euro. Primi segnali di ripresa oltre quota 10.50 euro in chiusura e con tenuta settimanale.

Beghelli (MI:BE)

Prestare massima attenzione alle false partenze, il titolo potrebbe riprendere la via delle vendite se i corsi dovessero continuare a stazionare (con volumi bassi) al di sotto di quota 0.2500. Ciò farà scattare ulteriori affondi verso quota 0.2370 euro in prima battuta (2° target area 0.230 euro).

Per assistere ad un miglioramento del quadro grafico di breve/medio periodo, il titolo dovrebbe riuscire ad assestarsi al di sopra di 0.2500 euro con aumento significativo dei volumi, per poi puntare verso 0.268 euro.

Emak SpA (MI:EM)

Il futuro grafico del titolo ruota attorno al supporto di 0.89 euro, importante livello da monitorare che potrebbe contenere i ribassi e favorire un rimbalzo fino a 1.0 euro (1° target). La permanenza al di sopra di tale riferimento sarà necessaria per garantire un recupero ed il raggiungimento di area 1.09. Il cedimento di quota 0.89 euro in chiusura invece sarà preludio ad un affondo con obiettivi a 0.878 euro in prima battuta.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.