Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

La settimana del Bitcoin

Pubblicato 19.02.2024, 08:35
Aggiornato 09.07.2023, 12:32


“Quando le cose vanno bene, non cercare mai di farle migliorare” (Proverbio russo)

Quella che ci siamo lasciati alle spalle è stata la settimana del Bitcoin. La criptovaluta ha guadagnato il 10%, portandosi sopra la soglia dei $52mila, livello che non toccava dal dicembre del 2021. Il massimo di tutti i tempi, posti a $69mila, non è lontano. È tornata a farsi sentire anche la volatilità, balzata del 7%, ma ancora molto lontana dalla soglia di allarme di 20 punti. Il riflesso del riaccendersi delle preoccupazioni sull’inflazione in particolare negli Usa, dopo che sia i prezzi al consumo, che alla produzione nel mese di gennaio, hanno fatto peggio delle attese. Le Borse si sono mosse poco, con rialzi, in Europa, di poco superiori all’1% mentre a Wall Street il Nasdaq ha chiuso in rosso. In forte calo invece lo spread BTP-Bund, sceso sotto i 150 punti, dopo la diffusione dei dati sul Pil italiano, che nonostante la bassa crescita resta lontano dalla soglia della recessione. La settimana che inizia prevede pochi dati macro di rilievo: martedì alle 20:00 i verbali del FOMC, giovedì alle 10:00 l’indice dei prezzi al consumo a gennaio in Italia, e nella zona euro, alle 16:00 le vendite di abitazioni esistenti in Usa a gennaio. L’attenzione degli investitori inizia ad essere rivolta al prossimo 11 marzo quando è prevista la fine del programma di finanziamenti alle banche Usa. Un passaggio importante per capire se l’emergenza liquidità, esplosa con il fallimento della Silicon Valley Bank, sia terminata oppure vi siano altre preoccupazioni come fa presupporre il taglio del rating della New York Community Bank.

Buona la prima

Con Palingeo si inaugura la stagione delle quotazioni sul listino Euronext Growth Milan (escluso il segmento professionale), e salgono a 93 le IPO accompagnate con successo dal team di professionisti di Integrae SIM. L’azienda porta in Borsa i “cantieri d’Italia” ovvero tutte le grandi opere infrastrutturali in corso di realizzazione grazie ai fondi del PNRR. Un successo in termini di raccolta: oltre €13 milioni la domanda rispetto a un collocamento di €8, che ha visto la presenza di importanti investitori istituzionali esteri. Il titolo ha chiuso la prima seduta di Borsa con un rialzo prezzo di chiusura pari a €5,39, con una crescita del +7,8% rispetto al prezzo di collocamento pari a €5,0. Nel corso della giornata sono state scambiate 141mila azioni, per un controvalore complessivo pari a oltre €766mila. Si tratta di un segnale di vitalità del listino milanese che aveva iniziato la scorsa settimana con l’annuncio delle Opa finalizzate al delisting di Tod’s e Saras (BIT:SRS), che porteranno alla perdita di oltre €3 miliardi di capitalizzazione alla Borsa italiana. Ed un altro nome che se ne andrà presto UnipolSai inglobata in Unipol (BIT:UNPI). Il listini Euronext (EPA:ENX) Growth Milan si conferma quindi il più vitale all’interno di Borsa italiana con un saldo ampiamente positivo tra Ipo e Delisting.

G7 Italia

A marzo inizierà l’anno di Presidenza italiana del G7. Le giornate inaugurali saranno quelle del 13, 14 e 15 marzo a Verona e Trento. Durante questo periodo verranno organizzate 20 riunioni tra i ministri dei vari Paesi in diverse località italiane. Il G7 farà tappa a Milano nel mese di aprile con il vertice dei trasporti. A Stresa, località turistica del Piemonte, ci sarà il vertice dei ministri delle finanze ed infine il vertice dei capi di Stato e di governo in Puglia nel mese di giugno. Per la prima volta assoluto nell’ambito del G7 si terrà un incontro sul turismo che si svolgerà a Firenze. Ma il tema dominante sarà l’intelligenza artificiale e di come questa si connetterà con l’economia reale e in particolare le Pmi. Una scelta coerente con il tessuto industriale italiano che appare in ritardo nell’adozione delle nuove tecnologia. Lecito quindi aspettarsi un flusso di notizie in grado di accendere i riflettori sulle società italiane attive nel campo dell’intelligenza artificiale che anno un posizionamento nel segmento delle Pmi. Tra queste ricordiamo Spindox società di riferimento nel mercato dei servizi e dei prodotti ICT destinati all’innovazione digitale nel business delle imprese. La società ha recentemente annunciato di essersi aggiudiucata un contributo ministeriale che servirà a finanziare lo sviluppo di una piattaforma di supporto alle decisioni con largo impiego di tecniche di intelligenza artificiale.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.