Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

Nuovi minimi per Eni e TIM! Scricchiola Intesa Sanpaolo. Buy su Fiat e Leonardo

Pubblicato 15.09.2020, 10:21
IT40
-
TLIT
-
STLAM
-
ISP
-
CRDI
-
LDOF
-
ENI
-

Le analisi proposte sui titoli del FTSE MIB sono di breve termine, basate su grafici giornalieri Heikin-Ashi e potrebbero subire delle variazioni nei prossimi giorni.
 
Consiglio vivamente di vedere il video in fondo alla pagina per vedere i grafici e l’analisi operativa con l’ausilio dei certificati Turbo.
 
ENI
 
Nuovi minimi oggi per Eni (MI:ENI), che allunga sotto il supporto dei 7.509 euro.
 
Siamo a 10 punti percentuali dal prezzo di apertura del 17 agosto, il giorno dopo in cui la candela rossa Heikin-Ashi segnalava la possibile inversione ribassista.
 
Se dovesse cedere il livello grafico dei 7.509€, il prossimo supporto è sui minimi di marzo!
 
INTESA SANPAOLO
 
Il supporto di breve a 1.7748€ su Intesa Sanpaolo (MI:ISP) sembra non reggere alle vendite delle ultime sedute.
In caso di violazione su base giornaliera, c’è il rischio di un ritorno sul supporto di agosto a 1.7002€.
 
FIAT
 
Vola Fiat (MI:FCHA) dopo la revisione dell’accordo annunciata ieri sera con Psa.
 
Il titolo ha aperto questa mattina sopra i 10 euro e vede la resistenza poco sopra gli 11 euro, con il semaforo verde Heikin-Ashi a favore dei rialzisti.
 
TELECOM ITALIA
 
Non si ferma il movimento ribassista su Telecom Italia (MI:TLIT).
 
Siamo a quasi -6% dal prezzo di apertura del 2 settembre, da quando è partita l’inversione al ribasso segnalata dalla candela rossa Heikin-Ashi.
 
 E siamo giunti sul supporto 0.3642€, da dove c’era stata la reazione al rialzo a fine agosto.
Ma il colore rosso Heikin-Ashi non fa ben sperare.
 
UNICREDIT
 
Unicredit (MI:CRDI) continua a non reagire al rialzo da quando è stata confermata la candela verde Heikin-Ashi lo scorso 10 settembre.
 
L’impostazione resta ancora al rialzo fino a quando non viene violato su base giornaliera il supporto a 7.721 euro.
 
LEONARDO
 
Spicca il rialzo questa mattina di Leonardo (MI:LDOF), che ringrazia Société Générale per il nuovo rating a “buy”, in vista di un possibile miglioramento dell’outlook nel medio termine.
 
Da un punto di vista grafico, proprio ieri segnalavo nella Trading Zone la potenziale inversione rialzista con la candela verde Heikin-Ashi confermata sul supporto da dove ad inizio agosto il titolo era poi risalito fino alla resistenza a 6.434 euro. Tra i certificati Turbo Open End Call, potrebbe essere interessante quello con codice ISIN DE000HV4DA64, che ha una distanza dalla barriera in questo momento dell’11% ed una leva del 7.58%.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.