Ultime Notizie
Investing Pro 0

Preoccupazioni o Opportunità?

it.investing.com/analysis/preoccupazioni-o-opportunita-200453206
Preoccupazioni o Opportunità?
Da Gabriel Debach   |  20.04.2022 09:55
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
 
US500
+1,05%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
DANO
-0,32%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
CARR
+0,40%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
BNZL
+1,25%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
CRH
+1,54%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
CL
-0,39%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

Difficile annoiarsi in tale contesto di mercato, così come dover scremare le maggiori notizie. Nella giornata di martedì, caratterizzata dal ritorno dal ponte festivo in Europa e da una agenda non ricca di importanti appuntamenti macroeconomici, a tenere la scena sono stati gli eventi connessi alla guerra e al Covid (Cina ed effetto sul petrolio).

In particolare, il Fondo Monetario Internazionale ha ieri rivisto al ribasso le stime di crescita (nuovamente dopo la revisione di gennaio). La crescita mondiale dovrebbe ora attestarsi nel 2022 ad un +3.6%, in calo rispetto alle stime pubblicate a gennaio del 4.4% o quelle di ottobre del 4,9%.  Il titolo assegnato alla pubblicazione del report offre al meglio le preoccupazioni dell’Istituto: guerra e inflazione. Europa, che paga caro il prezzo dell’invasione in Ucraina, rispetto agli Stati Uniti o alle altre principali economie avanzate. La crescita americana è attesa per il 2022 al 3.7% (in calo dello 0.3% dai valori di gennaio), rispetto a quella europea vista al 2.8% (in calo del 1.1% dai valori di gennaio). A gravare maggiormente le stime al ribasso, soprattutto per Germania ed Italia, le quali hanno visto rispettivamente correzioni del 1.7% e 1.5% dalle precedenti previsioni di crescita.  In particolare, l’Italia vede ora, con tali valutazioni, allontanarsi il miraggio di un recupero del proprio PIL reale dai valori pre-pandemici. Le nuove stime, infatti, vedrebbero per il 2022 ancora un gap negativo dei valori, il quale dovrebbe essere colmato solamente nel 2023. Con il rischio di un nuovo round di sanzioni (perfino energetiche) non sono da escludere nuove revisioni ribassiste sulle stime di crescita del FMI, tenendo poi in considerazione come nel futuro parleremo di rialzi dei tassi e nuove altre variabili.


Stime FMI - Fonte Il Sole 24 Ore
Stime FMI - Fonte Il Sole 24 Ore




L’Europa, ritornata operativa dopo il lungo ponte pasquale, ha fatto fatica ad alzare la china. La discesa dei prezzi del greggio e dal gas nonché rialzi dei rendimenti statali hanno sostenuto il comparto del valore ciclico – i quali tuttavia non sono stati sufficienti a portare in territorio positivo i vari indici nazionali. Negli Stati Uniti, guadagni su tutti i settori, fatta eccezione di quello energetico. Consumo discrezionale, real estate, telecomunicazioni e tecnologico i principali beneficiari, nonostante la crescita dei Treasury a 10 anni.  Come avevamo riportato, la rottura dell’area del 2.5% (livello psicologico e resistenza della trendline decrescente, iniziata dai massimi decrescenti del 1987) ha spinto con forza i rendimenti al rialzo, andando ora a testare la resistenza dell’area del 3-3.2%.

Rendimento Treasury 10 anni
Rendimento Treasury 10 anni




In aggiunta sarà da monitorare perfino la tenuta dell’azionario e soprattutto del comparto tecnologico, sulla scia del ritorno in territorio positivo dei rendimenti delle obbligazioni statunitensi indicizzate all'inflazione a 10 anni. Con rendimenti reali finalmente in territorio positivo viene meno, sebbene siamo solamente all’inizio, con valori ancora sottili, la calma degli investitori sulla mancanza di alternative, ovvero della TINA (there is no alternative) che ha sostenuto i mercati negli ultimi anni.


obbligazioni statunitensi indicizzate all'inflazione a 10 anni
obbligazioni statunitensi indicizzate all'inflazione a 10 anni




Di seguito la relazione tra il TIPS 10Y e il comparto tecnologico americano, misurato dall’ETF XLK, dove risulta assai evidente il beneficio che il comparto ha ricevuto da rendimenti reali in negativo, dal 2020 ad oggi.


Relazione tra 10Y TIPS e XLK
Relazione tra 10Y TIPS e XLK




Intanto il sentiment del sondaggio dell’AAII, ovvero dell’Associazione americana degli investitori individuali, ha riportato nella settimana terminate il 13 aprile un sentiment rialzista per i prossimi 6 mesi al 15.8%. Un dato che sembrerebbe a primo impatto negativo ma che può invece rappresentare un’ottima notizia, ricordando il detto di Warren Buffett di essere avidi quando i mercati hanno paura. A riguardo, le statistiche sul dato analizzate da LPL Research, evidenziano come 30 su 31 volte in cui l’AAII abbia registrato valori inferiori al 20%, nei successivi sei mesi lo S&P500 abbia registrato guadagni, in media del 12.6%. Il 2008 ha rappresentato l’unica eccezione, con il benchmark americano sceso del 12.7%






Da monitorare con attenzione la situazione in Giappone, con lo Yen che registra un calo nei confronti del dollaro a cui non assistevamo da circa 20 anni.



USDJPY
USDJPY




Ad innescare le vendite sulla valuta nipponica il forte differenziale sui rendimenti statunitensi e giapponesi dovuti alle diverse politiche monetarie. Il rendimento del Treasury americani a 10 anni si è attestato sopra il 2,8%, mentre la Banca del Giappone è intervenuta per mantenere il rendimento dei titoli di Stato giapponesi a 10 anni intorno allo 0% e non superiore allo 0,25%. Tuttavia, nonostante i massicci acquisti da parte della BoJ sui treasury JGB - per la terza volta da febbraio, la BoJ è intervenuta per acquistare un importo illimitato di JGB a 10 anni – la banca registra difficoltà a riportare nel range i rendimenti. Il ministro delle finanze giapponese Suzuki (TYO:7269) ha riportato ieri che l'impatto economico negativo di un indebolimento dello yen al momento supera i benefici, nell'avvertimento più esplicito contro il crollo della valuta. Tuttavia, i trader continuano a scommettere su un ulteriore crollo con gli ultimi data CFTC che evidenziano le più grandi posizioni in vendita nette sullo yen in 3 anni e mezzo.


Rendimento obbligazioni a 10 anni in Giappone
Rendimento obbligazioni a 10 anni in Giappone




Netflix (NASDAQ:NFLX) scivola sulle trimestrali, con il titolo che in pre-market perde il 26%. Ad innescare le vendite sul titolo il calo degli abbonati, il primo in dieci anni, con l'avvertimento della società che si aspetta ulteriori perdite di abbonati nei prossimi mesi. Concorrenza e account condivisi i principali problemi riportati dalla società. Sebbene il titolo abbia rimarcato la perdita di 700mila clienti, a seguito dell’invasione russa, i maggiori problemi sono nel cuore del business della società, ovvero negli Stati Uniti e Canada.

Abbonati Netflix
Abbonati Netflix




Trimestrali: continua la stagione con i grandi nomi di Tesla (NASDAQ:TSLA), Alcoa, Proctor&Gable, Lam Research e United Airlines in America e ASML, Heineken, Danone (EPA:DANO), CRH (LON:CRH), Sandvik, Carrefour (EPA:CARR), Asm International, Bunzl (LON:BNZL) e Just Eat Takeaway in Europa

Trimestrali USA
Trimestrali USA



Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer:
 
Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere. 
Il prezzo delle criptovalute può variare significativamente e non sono adeguate per tutti gli investitori. Il trading sulle criptovalute non è supervisionato da alcun quadro regolatorio dell’Unione Europea

Preoccupazioni o Opportunità?
 

Articoli Correlati

Fabrizio Barini
Powell non spiazza i mercati Da Fabrizio Barini - 02.02.2023

"Il futuro ci corre incontro a braccia spalancate ma non ci dà il tempo di abbracciarlo” (Michelangelo) Il Green Deal Industrial Plan è la risposta alla sfida lanciata da Cina ed...

Preoccupazioni o Opportunità?

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email