Ricevi uno sconto del 40%
🚨 I mercati sono in calo. Sblocca azioni sottovalutateTrova subito azioni

Si aggiornano i minimi

Pubblicato 30.09.2022, 09:22

Sebbene con le dovute cautele gli investitori avevano posto una lieve speranza su un possibile rimbalzo dei mercati. La risposta invece è insensibile e vede interamente bruciati i profitti di mercoledì, con molti degli indici che perfino aggiornano i propri nuovi minimi.

Lo S&P 500 tocca i 3610 punti, valori a cui non assisteva dal novembre del 2020. Il Nasdaq “si salva” restando sui minimi di giugno, mentre in Europa aggiornano i minimi lo Stoxx 600, il Ftse Mib, l’Ibex 35 nonché il Cac 40. Correzione dei mercati che pone il benchmark statunitense, ovvero lo S&P 500, in procinto di registrare la terza perdita trimestrale consecutiva, per la prima volta dal 2009, nonché, agli attuali valori (-7,95%), chiuderebbe il mese di settembre come il peggiore dal 2008 e in quinta posizione negli ultimi 40 anni (alle spalle del 2002, 2008, 1986 e 2001).

S&P 500: i peggiori 10 settembre degli ultimi 42 anni


Troppe le incertezze sullo sfondo e i dati macroeconomici e i commenti delle Banche Centrali non sono stati di supporto. In Europa a trascinare al ribasso gli umori degli investitori, oltre alle rinnovate incertezze energetiche e di nuove sanzioni, ci hanno pensato le trimestrali di H&M e soprattutto un’inflazione tedesca a doppia cifra al 10%, il livello più alto dal dicembre 1951. Difficile ipotizzare di aver raggiunto il picco, con gli aumenti energetici che solo in parte si sono ripercossi sui consumatori.  A tal riguardo il governo tedesco ha ieri annunciato un piano di supporto da 200 mld di euro, pari a circa il 5% del Pil, per farsi carico di gran parte degli aumenti. Decisione che pone in evidenzia la mancanza di unità europea a favore di decisioni locali. A porre ulteriori pressioni ai mercati ci ha pensato Wall Street con i dati sui sussidi di disoccupazione in calo, evidenziando pertanto un mercato del lavoro ancora solido, e una lettura del PIL per il secondo trimestre in linea con le attese. Dati che offrono un nuovo segnale verde per il percorso di inasprimento dei tassi da parte della Fed, vedi i commenti di ieri da parte dal presidente della Fed di Cleveland Mester e il presidente della Fed di St. Louis Bullard.

Seduta di ieri caratterizzata in America da vendite su tutti i settori, con quello energetico che riesce a chiudere in pari. Investitori che continuano a rifugiarsi su qualità e settori difensivi, con l’assistenza sanitaria e i beni di consumo necessari tra i meno venduti.

Trimestrali che potrebbero rappresentare la valvola di sfogo per un’eventuale ripresa dei mercati, ma che allo stato attuale non sembrano brillare come in passato. Nike (NYSE:NKE) cede in pre-market oltre il 9% dopo aver dichiarato di aspettarsi per l'anno fiscale 2023 una crescita del fatturato a bassa o medio-bassa cifra. Stessa situazione di revisione al ribasso della guidance sono state ieri riportate da Rent-A-Center , la quale cede in pre market oltre il 20%, e Micron. Carl Max ha chiuso al ribasso di oltre il 24% dopo trimestrali al di sotto delle attese. Oggi sarà il turno di Carnival (LON:CCL) evidenziare quanto forte sia stato il ritorno post covid.

Il dato chiave di oggi sarà l’inflazione al consumo flash dell'area dell'euro di settembre, dove la sorpresa al rialzo dei dati tedeschi di ieri ha probabilmente inclinato i rischi verso un rialzo più ampio del previsto Pubblicazione che sarà anche rilevata in Italia, con le attese al +8,7% (e anche qui attenzione a sorprese al rialzo) e in Francia. Negli Stati Uniti è prevista la pubblicazione delle spese per i consumi privati di agosto.

È atteso per stasera il giudizio di Moody’s sul debito italiano, il primo post-elezioni. Con i rinnovati rischi geopolitici sullo sfondo nonché di deciso rallentamento economico, i determinati interventi di Regno Unito e Germania possono solamente rappresentare l’iceberg di ulteriori nuovi Paesi che potrebbero seguirne le orme, evidenziando una maggiore scollatura tra obiettivi della classe politica (lotta al caro bolletta e alla recessione) e dei banchieri di Francoforte (lotta all’inflazione), generando nuove sollecitazioni ai debiti pubblici.

Sul fronte delle banche centrali, oggi saranno presenti Schnabel della BCE e Barkin, Brainard e Williams della Fed.

Intanto l’annuncio di annessione delle quattro regioni ucraine della Russia potrebbe generare nuove pressioni geopolitiche sullo sfondo.


 
Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer: Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.
Dovresti chiedere consiglio a un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato e assicurarti di avere la propensione al rischio, l'esperienza e la conoscenza opportune prima di decidere di investire. In nessuna circostanza eToro si assumerà alcuna responsabilità nei confronti di persone fisiche o giuridiche per (a) qualsiasi perdita o danno, interamente o parzialmente causati da, dovuti a, o relativi a qualsiasi transazione legata ai CFD o (b) qualsiasi danno diretto, indiretto, speciale, consequenziale o incidentale.
I mercati delle criptovalute sono servizi non regolamentati e non sono controllati da nessun quadro normativo specifico europeo (incluso il MiFID) o nelle Seychelles. Pertanto, quando utilizzi il nostro Servizio di Trading di Criptovalute non potrai beneficiare delle protezioni disponibili per i clienti che ricevono servizi di investimento regolamentati (a seconda dei casi) dal MiFID, come l'accesso al Cyprus Investor Compensation Fund (ICF)/al Financial Services Compensation Scheme (FSCS) e al Financial Ombudsman Service per la risoluzione delle controversie, né delle protezioni disponibili ai sensi del quadro normativo delle Seychelles.

%AD-CONTAINER-0%

Ultimi commenti

Avere una conoscenza adeguata del commercio di bitcoin o di qualsiasi altra criptovaluta è la chiave per un investimento redditizio e di successo. Ciò può essere ottenuto avendo un gestore/commerciante legittimo e degno di fiducia. Molte persone oggi hanno avuto un sacco di delusioni nel forex e nel trading di criptovalute alla luce di pessimi specialisti, ma sono felice di dire che il marketing di valuta ha cambiato la mia vita. Ho realizzato $ 40.000 e un bonus extra di $ 2.900 in soli 7 giorni di scambi attraverso le linee guida commerciali della signora MAGDALENA _J GABRIEL. Invia il suo messaggio diretto su FACEBOOK, MAGDALENA J GABRIEL 🅦🅗🅐🅣🅢🅐🅟🅟 +1📲847 📲387 📲5300 📲
👍
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.