🚀 I titoli selezionati dall'IA a giugno sono saliti alle stelle, con Adobe +18,1% in 11 giorni.
Non perdetevi le prossime scelte di luglio.
Sblocca l'elenco completo

IBM e Salesforce potenziano l'integrazione di AI e dati

EditorEmilio Ghigini
Pubblicato 21.05.2024, 12:17
© Reuters.
IBM
-

ARMONK, N.Y. - IBM (NYSE: IBM) e Salesforce (NYSE: CRM) hanno annunciato miglioramenti alla loro partnership strategica, con l'obiettivo di integrare la piattaforma di AI e dati watsonx di IBM con la piattaforma Einstein 1 di Salesforce.

Questa collaborazione dovrebbe offrire ai clienti più opzioni per l'implementazione dell'intelligenza artificiale e dei dati, consentendo un processo decisionale più informato all'interno dei loro flussi di lavoro.

La partnership si concentrerà sull'integrazione bidirezionale dei dati e sulla flessibilità nell'uso dei modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM) per le soluzioni di gestione delle relazioni con i clienti (CRM).

I modelli della serie Granite di IBM, noti per le loro prestazioni e per la loro facilità di sviluppo, saranno accessibili sulla piattaforma Einstein 1 di Salesforce, consentendo ai clienti di sfruttare questi modelli per varie attività specifiche del settore, come la generazione di contenuti e la sintesi dei campi.

I clienti di Salesforce potranno presto integrare i LLM scelti con la piattaforma watsonx.ai e con Salesforce Einstein 1 Studio, che include costruttori di AI low-code. Questa integrazione è progettata per essere trasparente e scalabile, in linea con l'impegno di entrambe le aziende per uno sviluppo responsabile dell'IA.

IBM ha inoltre aderito al Salesforce Zero Copy Partner Network per facilitare l'integrazione dei dati a copia zero tra IBM watsonx e Salesforce Data Cloud. Questa partnership consente ai clienti di collegare in modo sicuro ed efficace i propri dati, permettendo loro di agire direttamente attraverso la piattaforma Salesforce.

L'approccio "zero copy" mira a semplificare la gestione della sicurezza e a ridurre al minimo i rischi, mantenendo i dati nella loro posizione originale e rendendoli comunque accessibili per le applicazioni di analisi e AI.

Inoltre, Salesforce ha aderito all'AI Alliance, rafforzando il suo impegno per uno sviluppo dell'AI aperto e responsabile. L'AI Alliance è una comunità collaborativa focalizzata sul progresso dell'IA che sia sicuro, etico e vantaggioso per la società.

L'ampliamento del rapporto dovrebbe accelerare il ritorno sugli investimenti per le aziende che utilizzano i modelli IBM Granite e le soluzioni AI di Salesforce. Nel corso dell'anno è previsto il rilascio di prompt e azioni specifiche per il settore in Einstein 1 Studio, a partire dalle applicazioni del settore pubblico.

I modelli IBM Granite saranno disponibili su Salesforce all'inizio del prossimo anno. Questa collaborazione fa parte degli sforzi più ampi di IBM per aiutare i clienti a capitalizzare gli insight dei loro dati e per fornire opzioni aperte e flessibili in tutti i settori.

Le informazioni contenute in questo articolo si basano su un comunicato stampa di IBM e Salesforce.

Approfondimenti di InvestingPro

Mentre IBM (NYSE: IBM) continua a espandere la sua partnership strategica con Salesforce (NYSE: CRM), è importante considerare il posizionamento finanziario dell'azienda e le prospettive del mercato su IBM. Con una capitalizzazione di mercato attuale di 156,09 miliardi di dollari e un rapporto prezzo/utili (P/E) di 18,97, IBM dimostra una presenza sostanziale sul mercato e una valutazione che riflette le aspettative degli investitori sugli utili futuri. Se si tiene conto degli ultimi dodici mesi a partire dal primo trimestre del 2024, il rapporto P/E si riduce leggermente a 18,47.

Analizzando più a fondo la salute finanziaria di IBM, la crescita del fatturato della società negli ultimi dodici mesi a partire dal 1° trimestre 2024 è stata del 2,45%, con una crescita trimestrale più modesta nel 1° trimestre 2024, pari all'1,47%. Questa crescita costante è accompagnata da un forte margine di profitto lordo del 55,63%, che indica una gestione efficace dei costi rispetto ai ricavi.

Un consiglio di InvestingPro che spicca nel contesto di questa partnership è il forte rendimento del free cash flow di IBM, come evidenziato dalla nostra analisi. Questa metrica suggerisce che IBM sta generando una buona quantità di liquidità rispetto al prezzo delle sue azioni, che potrebbe fornire flessibilità per gli investimenti in nuove iniziative come quella con Salesforce. Inoltre, IBM è un attore di spicco nel settore dei servizi IT, che potrebbe essere un fattore chiave per il successo delle sue offerte di AI e di distribuzione dei dati attraverso la piattaforma Salesforce.

Per i lettori che desiderano approfondire le metriche finanziarie di IBM e ottenere maggiori informazioni, InvestingPro offre una serie di ulteriori suggerimenti. Su https://www.investing.com/pro/IBM sono disponibili altri 9 consigli di InvestingPro per IBM, tra cui analisi sulla consistenza dei dividendi e sulla volatilità del titolo. Utilizzate il codice coupon PRONEWS24 per ottenere un ulteriore 10% di sconto su un abbonamento annuale o biennale Pro e Pro+ per accedere a questi preziosi approfondimenti.

Questo articolo è stato generato e tradotto con il supporto dell'intelligenza artificiale e revisionato da un redattore. Per ulteriori informazioni, consultare i nostri T&C.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.