Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

SONDAGGIO-Ampia maggioranza economisti vede taglio tassi Bce a giugno

Pubblicato 29.02.2024, 13:18
Aggiornato 29.02.2024, 13:27
© Reuters. Una vista del logo della Banca centrale europea (Bce) all'esterno della sua sede a Francoforte, Germania, 16 marzo 2023. REUTERS/Heiko Becker

BANGALORE (Reuters) - La Bce effettuerà il primo taglio dei tassi di interesse a giugno, secondo una maggioranza di quasi due terzi degli economisti intervistati da Reuters.

L'inflazione, il cui obiettivo per la Bce è il 2%, si è moderata al 2,8% a gennaio dal picco del 10,6% dell'ottobre 2022 e dovrebbe calare ulteriormente. Tuttavia, i banchieri centrali hanno chiarito di non essere ancora pronti a considerare un taglio dei tassi, anche se l'economia da' segni di indebolimento.

La maggior parte dei membri del Consiglio direttivo, tra cui la presidente Christine Lagarde, concorda che saranno necessari ulteriori dati, soprattutto sul mercato del lavoro, prima di tagliare il tasso di deposito dal livello record del 4%.

La scorsa settimana, Lagarde ha detto che i dati sulla dinamica salariale del primo trimestre che verranno pubblicati a maggio, saranno particolarmente importanti. Ciò rende giugno il mese più probabile per valutare un eventuale taglio dei tassi, un'aspettativa condivisa da mercati ed economisti.

Una maggioranza di quasi due terzi degli intervistati, 46 su 73, prevede che la banca centrale ridurrà per la prima volta il tasso di deposito di 25 punti base al 3,75% a giugno. Nel sondaggio di gennaio la percentuale di chi scommetteva su un taglio a giugno era pari al 45% circa

"Perché giugno? Perché a quel punto l'inflazione effettiva sarà scesa ancora un po', e avremo anche la crescita salariale del primo trimestre, che non dovrebbe mostrare alcuna nuova accelerazione... Quindi sembra più o meno un buon momento per effettuare il primo taglio dei tassi", ha detto Carsten Brzeski, responsabile globale macro di Ing.

© Reuters. Una vista del logo della Banca centrale europea (Bce) all'esterno della sua sede a Francoforte, Germania, 16 marzo 2023. REUTERS/Heiko Becker

Solo 17 economisti prevedono un taglio ad aprile, mentre secondo 10 hanno la Bce aspetterà la seconda metà dell'anno.

Nessuno dei 73 intervistati nel sondaggio, effettuato tra il 26 e il 29 febbraio, si aspettava un taglio dei tassi alla riunione del 7 marzo.

 

(Tradotto da Camilla Borri, editing Andrea Mandalà)

Ultimi commenti

Taglieranno i tassi solo dopo le elezioni Europee per accontentare chi vince, se andiamo a sx 25 pb se andiamo a dx 50 pb
si ingrassano le banche...
Cara IMMACOLATA CRHISTINE Lagarde: Noi, sottoscrittori di Mutui a TASSO VARIABILE, siamo arrivati alla CANNA DEL GAS! TAGLIA I TASSI!! Ti supplichiamo!! Dai! T A G L I A!
ma quelli che hanno fatto un mutuo a tasso variabile l'hanno fatto senza sapere come funzioni? Non dovrebbe esserci diritto di lamentela per chi se le va a cercare
 tu sei tutto mo na caro mio....
Tu ti rendi conto che molte persone che scelgono un mutuo variabile spesso non sanno determinate dinamiche o semplicemente vengono presi per la gola da qualche mediatore che pur di prendere due spicci di commissione in più di venderebbe la madre....
penso più Ottobre
Nulla di nuovo
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.