Ultime Notizie
Investing Pro 0

La Bce potrebbe commettere un errore, il mercato non crede ai toni aggressivi

Economia 03.02.2023 11:39
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters
 
EUR/USD
+0,55%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
DE10Y...
+0,41%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
IT10Y...
-0,20%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
DE10I...
+0,47%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

Di Alessandro Albano 

Investing.com - Nonostante una Bce ancora solida sulle sue posizioni (+50 pb ieri e altrettanti a marzo), gli investitori hanno iniziato a vedere uno stop dei rialzi da qui a pochi mesi, spingendo al rialzo indici, EUR/USD e prezzi dei bond. 

"È evidente che il mercato si era posizionato per una BCE hawkish", ha scritto in una nota Jamie Niven, Senior Fund Manager di Candriam. "Nonostante le dichiarazioni esplicitamente da falco della banca centrale, con un ritorno alla forward guidance (nonostante si pensasse fosse stata abbandonata) e “l'intenzione” di effettuare un altro rialzo da 50 pb a marzo, abbiamo assistito a un forte rally delle obbligazioni (almeno prima della conferenza stampa della Lagarde)".

Per il manager, c'è "una buona possibilità di un errore di politica monetaria da parte della BCE". Sebbene l'inflazione sia ancora ben al di sopra dell'obiettivo e i dati sulla crescita siano inequivocabilmente più positivi rispetto a due mesi fa, con l'evoluzione dei prezzi del gas e la riapertura della Cina a portare venti favorevoli, Niven spiega che "il ciclo di rialzi dei tassi è stato aggressivo in Europa, persino più aggressivo della Fed in termini di ritmo di rialzi dei tassi, nonostante una data di inizio più tardiva".

"Il timore - aggiunge - è che il ritardo nella trasmissione della politica monetaria provochi un indebolimento della crescita nella seconda metà del 2023. La reazione dei prezzi delle obbligazioni dopo l'annuncio odierno della BCE suggerisce che il mercato tende ad essere d'accordo e non crede davvero che la BCE possa mantenere questo tono da falco più a lungo di quanto già previsto".

Sylvain Broyer, Chief Economist EMEA di S&P Global Ratings si concentra sul contesto macro, e scrive che "sembra evidente che il picco del ciclo dei rialzi sarà nella fascia tra il 3 e il 3,5% per il tasso di deposito della BCE".

Tuttavia, è difficile "avere una visione precisa al momento", in quanto "la lettura dell'economia europea rimane complessa" e soggetta "a forze opposte e asincrone".

"Ad esempio - spiega l'economista di S&P - si prevede che la produzione rimanga forte, ma che i consumi si indeboliscano nella prima metà dell'anno, mentre i consumi e gli investimenti dovrebbero riprendersi nella seconda metà dell'anno, quando la produzione rallenta".

Inoltre, Broyer fa notare la BCE non sta alzando i tassi "solo a causa delle fluttuazioni a breve termine del ciclo economico", ma soprattutto "per ragioni strutturali di lungo periodo".

"Gli shock subiti dal commercio globale dopo la pandemia e la necessità di rendere più ecologiche le nostre economie implicano un riorientamento delle catene di approvvigionamento. Questo processo richiederà necessariamente maggiori investimenti, un nuovo equilibrio del risparmio e quindi tassi più alti. Sarebbe prematuro ipotizzare un taglio dei tassi da parte della BCE alla fine di quest'anno", conclude da S&P. 

La Bce potrebbe commettere un errore, il mercato non crede ai toni aggressivi
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (8)
patrizia Barberini
patrizia Barberini 03.02.2023 14:11
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
il mercato ha le sue leggi ...le banche solo la stampante
Renato Crocco
Renato Crocco 03.02.2023 13:34
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
nessuno rinuncerà più ai lauti guadagni fatti sulle spalle della povera gente. di fatto il gas costa oggi meno di quanto costasse prima della guerra, il petrolio è ai minimi da mesi...ma le famiglie continuano a pagare bollette stratosferiche e carburanti alle stelle. il mondo , ma l'Italia in primis hanno un problema difficile da estirpare, quello morale, quello del rubare ad ogni costo. Stato e petrolieri d'accordo, tengono alto il prezzo alla pompa, con maggiori entrate per entrambi. il carrello della spesa ha un costo doppio rispetto all'anno scorso. pensate che i signori della grande distribuzione (unici a non averci rimesso una lira, insieme ai farmacisti) rinunceranno e caleranno i prezzi?? ecco perché l'inflazione core non scenderà mai!! Si gonfiano tutti le tasche, mentre la gente non arriva a metà mese.
Incantheru Kleomenes
Incantheru Kleomenes 03.02.2023 13:34
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
in teoria le categorie di cui lei ha parlato dovrebbero essere costrette ad abbassare i prezzi se da parte nostra (i consumatori) riducessimo i consumi. Io non vado al ristorante da oltre 6 mesi, però i locali li vedo sempre pieni. Forse dovremmo puntare il dito contro noi stessi?!
Nello Giannotti
Nello Giannotti 03.02.2023 13:02
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
La Fed è Bce sono in un vicolo cieco. Abbassare troppo frettolosamente i tassi porterà ad un innalzamento più repentino dell' inflazione, che ancora è consistente, aumentare o peggio mantenere per parecchio tempo tassi alti manderà tutta l' economia in recessione o peggio in stagflazione. Stampare troppo e per troppi anni è un suicidio. Derogare così un mercato e' insano.
Michael Burry
Michael Burry 03.02.2023 12:56
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Non crede ai toni aggressivi,poi si faraCredere per l aggressivita nei fatti
Riccardo Barbari
Riccardo Barbari 03.02.2023 12:10
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
comprendo che la stampa deva scrivere qualcosa d'interesse quotidiano, tuttavia il mercato, secondo me, scommette sulla statistica che vede la politica restrittiva come un evento temporaneo, senza riferimento alcuno sulla sua longevità eventuale. Avendo a disposizione una liquidità enorme, mai drenata dalle BC, continua a comprare non potendo rimanere flat.
Alberto Trotta
Alberto Trotta 03.02.2023 12:09
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
bce sta commettendo consapevolmente un errore per avidità bancaria sul rialzo tassi
THE REAL DINACCI
THE REAL DINACCI 03.02.2023 12:08
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Il punto è che i banchieri non hanno avuto alcun tono aggressivo
LIberi Liberi
LIberi Liberi 03.02.2023 12:02
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
“Un errore”??? La BCE ha fatto un errore dietro l’altro negli ultimi 15 anni. Sbaglia sistematicamente ogni previsione. Sta perdendo totalmente di credibilità
Luigi Nigro
Luigi Nigro 03.02.2023 12:02
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Sono decenni che le Bce e Fed sbagliano
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email