Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Cineworld crolla, conferma possibile richiesta di protezione dalla bancarotta

Pubblicato 22.08.2022, 14:14
Aggiornato 22.08.2022, 13:49
© Reuters

Di Geoffrey Smith 

Investing.com - Il titolo Cineworld (LON:CINE) crolla ad un nuovo minimo storico questo lunedì, il proprietario della catena di cinema Regal ha confermato che intende fare ricorso al Chapter 11 della legge fallimentare statunitense per la protezione dalla bancarotta.

“Le opzioni strategiche tramite le quali Cineworld potrebbe raggiungere gli obiettivi di ristrutturazione comprendono una possibile richiesta volontaria del Chapter 11 negli Stati Uniti ed i procedimenti correlati in altre giurisdizioni”, ha reso noto Cineworld, confermando un articolo di venerdì del Wall Street Journal. Ha affermato che sono ancora in corso le discussioni con “molti dei principali azionisti, comprese banche ed i loro consulenti legali e finanziari”.

Il gruppo ha spiegato che punta a mantenere le operazioni anche se dovesse chiedere la protezione dai creditori, ma fa notare che il conseguente disinvestimento risulterà in “una diluzione significativa degli esistenti interessi azionari”.

Cineworld è sull’orlo del baratro da due anni, tra la pandemia che ha prosciugato i suoi flussi di cassa proprio quando ne aveva bisogno per una serie di acquisizioni. I tentativi di fare un passo indietro da uno di questi accordi, quello per la canadese Cineplex (TSX:CGX), hanno comportato l’ordine di pagamento dell’equivalente di 965 milioni di dollari di danni.

Cineworld ha perso oltre 3,5 miliardi di dollari negli ultimi due anni ed ora ha debiti di oltre 10,5 miliardi di dollari.

Finora, ha faticato ad approfittare della fine della pandemia e della riapertura dei cinema negli Stati Uniti, in Europa e altrove. La scorsa settimana, ha avvertito che il numero di clienti ha deluso le attese per via di una “programmazione limitata”, che si aspetta pesi sugli affari almeno fino a novembre.

La società ha reso noto che la valutazione delle opzioni strategiche è ancora in corso.

Alle 13:45 CEST, le azioni Cineworld a Londra crollano del 21,6%, dopo aver perso oltre il 99% del valore dal picco del 2019.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.