Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Gli azionisti di Toshiba approvano il delisting e l'acquisizione di JIP

EditorAmbhini Aishwarya
Pubblicato 22.11.2023, 06:52
Aggiornato 22.11.2023, 06:52
© Reuters.

TOKYO - Con una decisione storica, gli azionisti di Toshiba Corp. hanno approvato il delisting dell'azienda dalle Borse di Tokyo e Nagoya, previsto per il 20 dicembre, ponendo fine alla sua presenza sul mercato pubblico sin dalla sua nascita nel 1875. L'assemblea straordinaria tenutasi oggi ha ratificato una strategia di consolidamento delle azioni che vedrà il passaggio dell'azienda a proprietà privata sotto il controllo di Japan Industrial Partners Inc. (JIP). Questa mossa finalizza il successo dell'offerta pubblica di acquisto di JIP, con un investimento significativo di 2.000 miliardi di yen, che ha ottenuto un tasso di adesione superiore al 78%.

Il cambio di strategia avviene quando Toshiba intende concentrarsi su aree a forte crescita come le infrastrutture sociali e la tecnologia quantistica. Il presidente Taro Shimada è intenzionato a riaccendere lo spirito tecnologico pionieristico dell'azienda in un ambiente stabile per gli azionisti dopo l'acquisizione. Gli azionisti hanno approvato all'unanimità l'acquisizione di tutte le azioni in circolazione, spianando la strada a JIP per assicurarsi una partecipazione di rilievo in Toshiba.

Il consolidamento convertirà 93 milioni di azioni in un'unica unità, riducendo di fatto l'influenza degli azionisti non appartenenti al consorzio mentre JIP si avvia verso la piena proprietà. Nonostante le sfumature nostalgiche espresse da azionisti di lunga data come Hiroshi Sukegawa, si respira un'aria di ottimismo sul futuro potenziale di crescita e sulle competenze tecnologiche di Toshiba.

L'approvazione di questa strategia coraggiosa da parte degli azionisti di Toshiba arriva dopo anni di sfide gestionali, tra cui un incidente di frode finanziaria nel 2015 e le successive turbolenze. L'azienda si trova ora ad affrontare il compito di guidare la crescita del gruppo gestendo al contempo un significativo onere finanziario stimato in 8.000 miliardi di yen (1 USD = 148,77 JPY) a causa del processo di delisting.

Questo articolo è stato generato e tradotto con il supporto dell'intelligenza artificiale e revisionato da un redattore. Per ulteriori informazioni, consultare i nostri T&C.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.