📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

Le azioni di Apollo aumentano grazie al piano di investimento di 11 miliardi di dollari nella partnership di Intel per la produzione in Irlanda

Pubblicato 04.06.2024, 22:14
Aggiornato 04.06.2024, 22:16
© Reuters.
INTC
-
APO
-

Le azioni di Intel Corporation (NASDAQ:INTC) e Apollo Global Management (APO) sono aumentate di valore dopo l'annuncio di martedì che Apollo investirà 11 miliardi di dollari per acquistare una quota di proprietà del 49% in una collaborazione commerciale legata alla Fab 34 di Intel, un impianto di produzione di semiconduttori all'avanguardia a Leixlip, in Irlanda.

Il prezzo delle azioni APO è salito di oltre il 3%, mentre le azioni INTC sono salite dell'1% nella sessione di trading premarket di mercoledì.

Questa azione è una componente del secondo Semiconductor Co-Investment Program (SCIP) di Intel, che svolge un ruolo cruciale nella strategia dell'azienda di utilizzare il capitale in modo intelligente per migliorare la flessibilità finanziaria e accelerare l'attuazione del piano aziendale complessivo.

La Fab 34 è specializzata nella produzione su larga scala utilizzando le tecnologie di processo 4 e 3 di Intel. Intel ha già speso 18,4 miliardi di dollari per l'impianto e, con questo accordo, intende reindirizzare una parte di queste spese a diversi segmenti delle sue attività, continuando al contempo lo sviluppo della Fab 34.

La collaborazione commerciale consentirà di ottenere i diritti per la produzione di wafer di semiconduttori presso la Fab 34, che garantirà una fornitura per la linea di prodotti Intel e fornirà capacità produttiva ai suoi clienti fonditori.

Secondo il comunicato stampa, Intel manterrà una partecipazione di maggioranza del 51% e continuerà ad avere la completa proprietà e il controllo operativo della Fab 34 e delle sue attività.

"L'accordo di Intel con Apollo ci fornisce un ulteriore margine di manovra finanziario per perseguire la nostra strategia commerciale, mentre investiamo per costruire la catena di fornitura di semiconduttori più affidabile ed ecologica del mondo. I nostri investimenti in tecnologie all'avanguardia negli Stati Uniti e in Europa sono essenziali per soddisfare la crescente domanda di semiconduttori, con il mercato mondiale dei semiconduttori che si prevede crescerà di due volte nei prossimi cinque anni", ha dichiarato David Zinsner, Chief Financial Officer di Intel.

"Questo accordo ci permette di distribuire i costi dei nostri investimenti con un partner finanziario consolidato a condizioni favorevoli, mantenendo intatto il nostro solido rating di credito investment-grade", ha proseguito.

Secondo le proiezioni, l'investimento sarà considerato simile a un'azione dal punto di vista del rating creditizio, il che dovrebbe riflettersi positivamente sui bilanci di Intel. Si prevede che questa azione strategica consentirà a Intel di acquisire capitale a un costo inferiore a quello del proprio capitale.

La finalizzazione della transazione dovrebbe avvenire nel secondo trimestre del 2024.

Gli analisti finanziari che hanno commentato questo sviluppo hanno dichiarato che la collaborazione commerciale di Intel con Apollo "migliora la capacità del chipmaker di gestire il capitale".

"Riteniamo che i progressi di Intel nell'avanzamento delle sue strategie tecnologiche e di prodotto rimarranno l'influenza principale sull'atteggiamento degli investitori e che l'accordo con Apollo non comporterà probabilmente alcun cambiamento immediato negli aspetti fondamentali dell'azienda", hanno aggiunto.


Questo articolo è stato creato e tradotto utilizzando l'intelligenza artificiale ed è stato revisionato da un redattore. Per ulteriori informazioni, consultare i nostri Termini e condizioni.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.