Ricevi uno sconto del 40%
🚨 Mercati volatili? Trovare le gemme nascoste per ottenere una seria sovraperformanceTrova subito azioni

Visa espande il portafoglio digitale e i pagamenti B2B in America Latina

EditorEmilio Ghigini
Pubblicato 12.02.2024, 13:20
Aggiornato 12.02.2024, 13:20
© Reuters.

SAN FRANCISCO - Visa Inc . (NYSE:V), uno dei principali operatori nel settore dei pagamenti digitali, ha potenziato la sua offerta Visa Commercial Pay con nuove funzionalità di portafoglio digitale, in collaborazione con Conferma Pay. Questo sviluppo mira a semplificare la gestione delle spese aziendali integrando le carte aziendali virtuali nei portafogli digitali dei dipendenti, comprese le piattaforme di terze parti come Apple Pay e Google Pay.

L'aggiornamento di Visa Commercial Pay, lanciato inizialmente nel 2020, offre alle aziende un sistema di pagamento tokenizzato progettato per rafforzare la sicurezza e migliorare il flusso di cassa. La tecnologia di tokenizzazione riduce al minimo i rischi di frode e semplifica il processo di transazione, consentendo pagamenti sicuri ed efficienti sia di persona che online.

L'impegno di Visa nello spazio dei pagamenti digitali è ulteriormente sottolineato dall'espansione nella regione dell'America Latina e dei Caraibi, una mossa che mira a soddisfare l'ambiente commerciale diversificato e dinamico di questa regione. Questa espansione è in linea con un rapporto di Juniper Research che prevede un aumento del 355% della spesa globale per le carte virtuali entro il 2028, passando da 3,1 miliardi di dollari nel 2023.

Gloria Colgan, Senior Vice President di Visa Commercial Solutions, ha sottolineato l'importanza di fornire alle aziende opzioni di pagamento sicure e flessibili, soprattutto in un panorama commerciale in rapida evoluzione. La partnership di Visa con Conferma Pay è destinata a portare queste funzionalità avanzate a una base di clienti globale.

Il primo istituto ad adottare la funzione di portafoglio digitale migliorata è la Regions Bank, che serve una serie di clienti commerciali nel Sud-Est, nel Midwest e in Texas. David Lapaglia, responsabile dei prodotti e delle strategie per le carte commerciali di Regions, ha sottolineato l'attenzione della banca nel fornire un'esperienza superiore ai clienti attraverso soluzioni comode e che fanno risparmiare tempo.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

La disponibilità di Visa Commercial Pay in America Latina e Caraibi è prevista per il 2024, dopo il successo del lancio in Asia-Pacifico, Europa, Medio Oriente e Africa e Nord America.

Questo articolo si basa su un comunicato stampa di Visa Inc. Per ulteriori informazioni su Visa Commercial Pay, gli interessati possono contattare direttamente Visa via e-mail.

Questo articolo è stato generato e tradotto con il supporto dell'intelligenza artificiale e revisionato da un redattore. Per ulteriori informazioni, consultare i nostri T&C.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.