Ultime Notizie
Chiusura
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Bear Market Rally

Da OraFinanza.it (Matteo Battaglia)Panoramica mercato24.05.2022 09:58
it.investing.com/analysis/bear-market-rally-200454112
Bear Market Rally
Da OraFinanza.it (Matteo Battaglia)   |  24.05.2022 09:58
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

In un mercato orso i rally al rialzo non mancano. Vediamo in passato cosa è successo e cosa possiamo sperare per quest'anno.  Nella notte Snap (NYSE:SNAP) manda al tappeto tutti i titoli legati al mondo social (Snap -20%, Meta -5%, Pininterest -12%)-. I Future si portano in territorio negativo.
La Cina vara nuovi pacchetti di aiuto ma le banche d'affari tagliano le stime di crescita e Pechino registra nuovi contagi.

Diamo infine un occhio al rapporto Oxfam sulla distribuzione della ricchezza nel mondo:con la pandemia aumentano le diseguaglianze.
 
Cosa dicono le statistiche sul bear market rally

In un articolo, Bloomberg va ad analizzare cosa è successo tutte le volte che l’indice S&P500 ha registrato sette settimane negative di fila. In particolare la tabella sotto mostra che nelle settimane successive al crollo, il mercato è sempre risalito. O meglio nelle 8  settimane successive l’indice ha sempre guadagnato, in media il 10,5% nelle 13 successive il 9,4%.

sp
sp

 
La storia è importante ma ricordiamo che in Borsa non si ripetono mai le stesse condizioni. Le banche centrali, storicamente, non hanno mai stampato tutta questa quantità di moneta e ora si apprestano a ritirarla dal mercato. Anche il rialzo dei tassi previsto, è già successo, ma poche volte in passato abbiamo assistito un passaggio da tassi vicini allo zero fino a rialzi importanti. Aggiungiamoci allo scenario le tensioni geopolitiche di guerra e le frizioni tra Cina e Usa ed è chiaro che il presente non è mai una fotocopia di qualcosa che è già successo.Questa statistica rimane comunque un ottimo punto di riferimento interessante.

Snapchat manda al tappeto i social
 
Tutto da rifare dopo i rialzi di ieri nel dopo Borsa Snapchat ha avvisato che le indicazioni sul secondo trimestre diffuse solo quattro settimane fa, sono da accantonare, in quanto il contesto è peggiorato in modo più veloce del previsto. I ricavi, al massimo, cresceranno del 20%, nella parte bassa del range indicato. Il titolo è arrivato a perdere il 30%, la caduta ha scosso tutto il settore della social media economy. Meta ha perso il 5% e Pinterest (NYSE:PINS) il 12%.

A mercato chiuso, sono arrivate però anche indicazioni positive, Zoom Video Communications  ha presentato dati del trimestre in linea con le aspettative a livello di ricavi, superiori alle stime
 
Cina

Mercati asiatici ancora in calo oggi. Pechino registra nuovi casi di Covid ma le autorità intervengono, non solo con le restrizioni ma aprendo i portafogli: 21 miliardi di dollari di sgravi fiscali e l’emissione di bond infrastrutturali per circa 45 miliardi di dollari. A livello di sgravi fiscali, Pechino ha superato l’ammontare messo in campo nella prima ondata della pandemia del 2020.

Ieri UBS e JPM hanno abbassato le previsioni sul Pil cinese rispettivamente al 3% dal 4,2% e al 3,7% dal 4,3%,  proprio a causa delle misure per contenere il Covid. Ieri avevamo visto Barclays (LON:BARC) tagliarla sotto il 3%.
Pechino conferma il suo target del 5,5%.
 
La distribuzione della ricchezza, il rapporto Oxfam

Presentato ieri al simposium di Davos, il rapporto Oxfam sulla distribuzione della ricchezza rileva come aumentano le diseguaglianze nel mondo. I vaccini e il caro energia stanno peggiorando la situazione.
Il patrimonio netto dei 10 miliardari più ricchi sia più che raddoppiato (+119%), in termini reali, dall’inizio della pandemia , superando il valore aggregato di 1.500 miliardi di dollari, oltre 6 volte lo stock di ricchezza netta del 40% più povero.

Sono 2.668 i Paperoni a livello mondiale. La loro ricchezza ha raggiunto la cifra di 12,7 mila miliardi di dollari (+3,78 miliardi rispetto al 2020), poco meno del 15% del pil mondiale. Per capire quanto la forbice tra ultra-ricchi e resto della popolazione si sia divaricata nel tempo, basti pensare che nel 2000 la quota di ricchezza sul pil era inferiore al 4,5%.

Bear Market Rally
 

Articoli Correlati

Bear Market Rally

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Le nostre Apps
Scarica l'AppApp store
Investing.com
© 2007-2022 Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
  • Iscriviti GRATIS e ricevi:
  • Allerte in tempo reale
  • Portafoglio avanzato
  • Grafici personalizzati
  • App completamente sincronizzata
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email