Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

Fine corsa per i bancari? Eni, inverte al rialzo! Forse anche Enel e Stellantis

Pubblicato 26.01.2024, 13:16
TLIT
-
STLAM
-
STMPA
-
GOOGL
-
ISP
-
CRDI
-
ENEI
-
ENI
-
EMII
-
GOOG
-


In questo articolo si parla delle mie strategie con le candele Heikin-Ashi e, come richiesto dalla Consob, il relativo metodo è spiegato nell’eBook disponibile gratuitamente nella Trading Zone.
Inoltre, ricordo che sono basate su grafici giornalieri e quindi soggette a possibili revisioni nelle sedute successive.
 
INTESA SANPAOLO
 
Trend Heikin-Ashi: rialzista dalla candela verde del 18 gennaio 2024.
Picco trend Heikin-Ashi: 25 gennaio max a 2.8460 euro (+2.65% dall’apertura del 19/01/2024).
 
Commento: Intesa Sanpaolo (BIT:ISP) è in contro tendenza nelle ultime sedute rispetto alle altre big del settore bancario.
Conserva un’impostazione rialzista, sebbene la candela verde odierna presenti un corpo più ristretto, segno di una pressione al rialzo che si sta riducendo.
Siamo ad un paio di punti percentuali dalla resistenza sui massimi del 2022.
 
UNICREDIT
 
Trend Heikin-Ashi: rialzista dalla candela verde del 19 dicembre 2023.
Picco trend Heikin-Ashi: il 24 gennaio 2024 a 27.015 euro (+10.54% dall’apertura del 20/12/2023).
 
Commento: UniCredit (BIT:CRDI) ha disegnato ieri una prima timida candela rossa sul grafico giornaliero Heikin-Ashi.
Probabilmente comincia a sentire la fatica di una corsa al rialzo che ha visto il titolo salire del 72% nell’ultimo anno.
Inoltre, ci stiamo anche avvicinando al primo appuntamento del 2024 con la trimestrale, in programma il 4 febbraio.
Da monitorare la chiusura odierna, poiché una seconda candela rossa Heikin-Ashi, in una seduta chiusa con un calo di almeno mezzo punto percentuale, potrebbe generare un possibile cambio del trend attuale al rialzo.
 
BPER (BIT:EMII)
 
Trend Heikin-Ashi: ribassista dalla candela rossa del 25 gennaio 2024.
Picco trend Heikin-Ashi: oggi minimo a 3.186 euro (-2.12% dall’apertura del 26/01/2024).
 
Commento: BPER ha confermato ieri la candela rossa sul grafico giornaliero Heikin-Ashi, creando così le condizioni per un possibile movimento al ribasso, che ha già visto oggi un calo di 2 punti percentuali dall’apertura al minimo intraday.
Il primo potenziale target ribassista potrebbe essere il supporto in zona 3.02 euro.
Nel video in basso ho mostrato una strategia di copertura dal rischio per chi detiene il titolo in un’ottica di investimento di medio-lungo termine.
 
ENI
 
Trend Heikin-Ashi: rialzista dalla candela verde del 25 gennaio 2024.
Picco trend Heikin-Ashi: oggi max a 14.748 euro (+0.33% dall’apertura del 26/01/2023).
 
Commento: Come segnalato ieri sera nella sezione “Heikin-Ashi Turbo”, all’interno della mia Trading Zone, Eni (BIT:ENI) ha confermato una candela verde sul grafico giornaliero Heikin-Ashi, con supporto di riferimento i 14.376 euro.
Prova quindi a ripartire dallo stesso livello dove, ad inizio ottobre 2023, fu protagonista di un rimbalzo del 10% circa, per poi infrangersi contro la barriera della resistenza dei 15.65 euro.
Vedremo se anche questa volta avrà la forza di raggiungere nuovamente quel target e poi chissà, se sarà ancora colorato di verde il grafico daily Heikin-Ashi, si potrà pensare alla soglia psicologica dei 16 euro.
 
ENEL
 
Trend Heikin-Ashi: ribassista dalla candela rossa del 17 gennaio 2024.
Picco trend Heikin-Ashi: 25 gennaio minimo a 6.229 euro (-6.33% dall’apertura del 18/01/2024).
 
Commento: Enel (BIT:ENEI) è da qualche giorno sulla ex resistenza dei 6.30 euro, il corpo della candela rossa Heikin-Ashi si accorcia ulteriormente, ma non ancora in modo sufficiente per parlare di un possibile cambio di direzione del trend in corso al ribasso.
Da seguire con molta attenzione il comportamento nei prossimi giorni, poiché la zona grafica in cui si trova adesso, ha rappresentato dal febbraio del 2022 una sorte di spartiacque al rialzo/ribasso del grafico di Enel, ed un eventuale scivolone al di sotto di tale livello potrebbe peggiorare ulteriormente la situazione e spingere le quotazioni verso i 6 euro.
 
STELLANTIS
 
Trend Heikin-Ashi: neutrale.
Picco trend Heikin-Ashi: nessuno.
 
Commento: Dopo il fallito tentativo rialzista del 10 gennaio (da allora la mia view è neutrale), Stellantis (BIT:STLAM) sembra voler affidare le proprie speranze di rialzo alla ex resistenza in zona 19.14 euro.
Quel livello grafico contro cui i rialzisti hanno dovuto fare i conti dal 2022 fino alla violazione nel novembre del 2023, e che adesso potrebbe essere il trampolino di lancio per invertire questo trend negativo di inizio 2024.
Ma bisogna avere pazienza, perché la candela odierna Heikin-Ashi mostra un equilibrio dei rapporti di forza tra compratori e venditori, non si vede ancora quel verde speranza rialzista.
 
ALTRI TITOLI
 
Nel video in basso è possibile vedere le strategie HEIKIN-ASHI dei titoli citati in questo articolo ed inoltre Stm (EPA:STMPA), Telecom Italia (BIT:TLIT), Leonardo ed altre azioni inserite nel paniere del FtseMib.
 
Clicca su "SEGUI" in alto per ricevere una notifica ogni volta che pubblico un nuovo articolo qui su Investing.com.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.