🚀 I rialzi di maggio: l'AI li ha anticipati: PRFT+55% in soli 16 giorni! I valori di giugno sono in arrivo.Vedi lista

I titoli migliori e peggiori degli ultimi 3 mesi.

Pubblicato 14.09.2017, 14:27
TENR
-
CARRA
-
ATMI
-
LR
-
SFLG
-
CHL
-
BWZ
-
IGV
-
ITWY
-
JUVE
-
PNNI
-
PRII
-
RDM
-
RICC
-
ZUCIn
-

I titoli migliori e peggiori degli ultimi 3 mesi. Ricchetti rivede la luce, tenebre per Fullsix.


I MIGLIORI

Al primo posto troviamo Gruppo Ceramiche Ricchetti SpA (MI:RICC) (+56%) seguito da I Grandi Viaggi SpA (MI:IGV) (+55%), Reno De Medici SpA (MI:RDM) (+54%), Carraro SPA (MI:CARRA) (+53%), Juventus Footbal Club SpA (MI:JUVE) (+47%), Prima Industrie SpA (MI:PRII) (+44.0%), ASTM SpA (MI:ATMI) (+41%) e Landi Renzo (MI:LR) (+23%).

Gruppo Ceramiche Ricchetti SpA:
Prosegue lungo la via degli acquisti il titolo Ceramiche Ricchetti che in circa tre mesi ha guadagnato 56 punti percentuali. A fine giugno il Consiglio di Amministrazione di Gruppo Ceramiche Ricchetti S.p.A. ha approvato il progetto di fusione per incorporazione della Società controllata United Tiles S.r.l. (già United Tiles SA). Mentre lo scorso 27 luglio il Gruppo ha perfezionato la cessione dell’immobile non strumentale sito in Sassuolo, Via Radici in Piano n. 428. Il corrispettivo della vendita è stato pari a 4 milioni di Euro, e risulta ad oggi interamente regolato. La cessione di tale immobile non strumentale rientra tra gli atti di disposizione consentiti dall’Accordo di ristrutturazione del debito finanziario verso gli istituti di Credito firmato dall’Emittente il 30 giugno 2016 (nei primi tre mesi dell’esercizio in corso la Società Capogruppo ha continuato ad operare in una situazione di tensione finanziaria anche per effetto dei risultati economici negativi conseguiti nei precedenti esercizi. In data 30 giugno 2016 è stato sottoscritto dall’Emittente e dalla totalità degli Istituti di Credito coinvolti nell’operazione l’accordo di ristrutturazione del proprio debito finanziario).

I PEGGIORI

La maglia nera del peggior titolo degli ultimi 3 mesi è stata assegnata a Fullsix SpA (MI:FUL) (-28.5%) che ha preceduto Centro HL Distribuzione SpA (MI:CHL)(-23.4%), Pininfarina SpA (MI:PNNI) (-18%), Vincenzo Zucchi SpA RNC (MI:ZUCIn) (-16.7%), Safilo Group (MI:SFLG) (-16%), Tenaris (MI:TENR) (-15.1%) e Itway SpA (MI:ITWY) (-9.5%).

Fullsix:
I risultati economici dei primi tre mesi dell’esercizio 2017 sono stati negativi soprattutto se valutati rispetto all’analogo periodo del 2016. Essi risentono del difficile quadro congiunturale dell’economia italiana in alcuni dei settori in cui il gruppo opera. Pur nel contesto delineato, il management rimane concentrato nel raggiungimento dell’obiettivo dell’economicità della gestione per l’intero esercizio 2017, al riguardo si sta valutando la fattibilità di alcune operazioni straordinarie da effettuarsi su società controllate quali, inter alia, aumenti di capitale o riorganizzazione di asset non più strategici, anche tramite l’eventuale dismissione di parte degli stessi, nonchè si stanno trattando nuove alleanze per lo sviluppo nel mercato dei Dati e dell’intelligenza artificiale. La posizione finanziaria netta potrebbe peggiorare alla luce degli impegni di previsti nel 2017. Il management si è attivato sia per la ricerca di nuove linee di finanziamento, oltre a quelle già ottenute, sia per la riorganizzazione dei rapporti in essere con il sistema bancario. Il management e l’organo amministrativo stanno accuratamente e costantemente monitorando la situazione finanziaria, che comunque è stabile nel primo trimestre, come risulta dall’attuale resoconto intermedio.

ESCLUSI TITOLI AIM. INOLTRE SI PRECISA CHE È UNA CLASSIFICA PER PERFORMANCE PERCENTUALE, INDIPENDENTEMENTE DAI VOLUMI E VOLATILITÀ

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.