Ultime Notizie
Investing Pro 0
🚨 Il nostro dato Pro rivela il vero vincitore della stagione degli utili Accedi ai dati

L’anno del Coniglio

it.investing.com/analysis/lanno-del-coniglio-200459703
L’anno del Coniglio
Da Gabriel Debach   |  23.01.2023 09:16
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
 
US500
-0,61%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
DJI
-0,10%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
BA
+0,39%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
INTC
-4,22%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
MSFT
-0,61%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
JNJ
-0,76%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

 

Dopo un inizio d'anno positivo per i mercati, in parte guidato da un miglioramento dell'inflazione, la scorsa settimana il sentimento degli investitori è apparso più contrastante. I mercati azionari sono diventati negativi a metà settimana dopo che i dati economici statunitensi hanno evidenziato un indebolimento del settore manifatturiero e dei consumatori. Inoltre, l'incognita sul tema del “debt ceiling” statunitense e i risultati contrastanti degli utili hanno pesato sull’umore dei mercati.


Il risultato è una chiusura settimanale in negativo per le principali Piazze finanziarie, con il Nasdaq e i listini orientali ad offrire rifugi per gli investitori.

Con circa l’11% delle società dell'S&P 500 che hanno pubblicato i propri conti, il risultato appare ancora contrastante. Di tali 55 società, il 67% ha riportato utili superiori alle attese, un dato inferiore alla media decennale del 73%. Le aspettative restano per una crescita in negativo degli utili per il trimestre del 4% su base annua, la quale rappresenterebbe il primo calo degli utili dal terzo trimestre 2020.  Finora il principale protagonista della stagione è stato il settore finanziario, con ben 25 titoli che hanno alzato i propri veli.  Se da un lato si è assistito alla tenuta delle tendenze di spesa dei consumatori, dall'altro le banche si preparano a un futuro rallentamento, rivedendo al rialzo le riserve per potenziali inadempienze sui prestiti. Sul fronte del big tech, la prima azienda che nella scorsa settimana ha riportato i propri dati è stata Netflix (NASDAQ:NFLX) la quale, sebbene abbia disatteso le aspettative sugli utili, è stata premiata dalla crescita, oltre le attese, dei suoi abbonati. Dato, quest’ultimo, che ha sostenuto il titolo in borsa, portando beneficio all’intero settore tecnologico.   

Nel corso della settimana ben 93 società dello S&P500, pari a circa il 25% della capitalizzazione dell’indice, (tra cui 12 componenti del Dow Jones) offriranno al pubblico i propri risultati del quarto trimestre. Tra esse spiccano i grandi nomi quali Tesla (NASDAQ:TSLA), Microsoft (NASDAQ:MSFT), Visa, Mastercard, Intel (NASDAQ:INTC), IBM, General Electric (NYSE:GE), Comcast, Chevron Johnson & Johnson (NYSE:JNJ) e Boeing (NYSE:BA).

Trimestrali USA
Trimestrali USA


In prospettiva, gli analisti prevedono un calo degli utili per la prima metà del 2023, ma una crescita per la seconda metà del 2023. Nel dettaglio, per il 1° trimestre 2023 e il 2° trimestre 2023, le attese sono per un calo degli utili rispettivamente dell'-1,1% e dell'-1,2%, mentre per il Q3 2023 e il Q4 2023, gli analisti presumono una crescita rispettivamente del 4,6% e del 10,5%. Per l’intero anno le atteso sono per una crescita complessiva degli utili del 4,2%.

Oltre ai dati economici e societari, gli investitori hanno dovuto fare i conti con le incognite generate dal dibattito in corso sul tetto del debito degli Stati Uniti. Giovedì gli Stati Uniti hanno ufficialmente superato il limite di $31,4 trilioni e il Tesoro ha avviato "misure straordinarie". Dal 1960, il tetto del debito è stato innalzato 78 volte, di cui 20 solo dal 2001. Accordo politico che spesso viene ad essere trovato all’ultimo minuto. Politica che, pur generando preoccupazioni, tende a non essere spesso considerato un driver deciso nelle performance di Wall Street. Negli ultimi eventi preoccupanti in tema di debito pubblico, in particolar modo quelli relativi al 1995, il 2011 (quando S&P ha declassato il rating degli Stati Uniti) e il 2013, i mercati hanno registrato una crescita media del 2,7% durante lo stallo e del 12.8% nei 12 mesi successivi l’accordo.

Agenda macroeconomica della settimana che vede i riflettori puntati nuovamente sugli Stati Uniti, con la lettura preliminare sul PIL per il quarto trimestre (giovedì 26) e dell'indice dei prezzi PCE (venerdì 27). Le attese sul PIL sono per una crescita del 2,6%, con il GDPNow della Fed di Atlanta che riporta una +3,5%. L'indicatore dell'inflazione preferito dalla Fed dovrebbe mostrare nuovi rallentamenti.  Inoltre, gli investitori presteranno molta attenzione agli ordini di beni durevoli (giovedì), ai dati sulla spesa personale e sul reddito (venerdì), ai dati sulle aspettative di inflazione ed infine sui PMI. Infine, Fed che entra nel periodo di Blackout, fino alla prossima riunione di febbraio.

In Canada è attesa la decisione di politica monetaria da parte della Bank of Canada, con attese per un nuovo aumento di 25 pb.

In Europa, l’attenzione sarà incentrata sui PMI, per capire l’evoluzione della crescita del Vecchio Continente. Altri spunti saranno offerti dall’indice Ifo tedesco e dalla fiducia dei consumatori. Sul fronte dei commenti BCE sono attesi per la settima quello Panetta, Holzmann e Lagarde (lunedì), dopo che nel weekend Knot ha detto di aspettarsi aumenti di 50 pb a febbraio e marzo, seguiti da altri interventi a maggio e giugno.

Mercati cinesi chiusi (23-27 gennaio) per le celebrazioni del Capodanno, con il nuovo anno che sarà sotto il nome del coniglio. Coniglio che proprio secondo l’astrologia cinese rappresenta un animale quieto, riservato, retrospettivo, meditabondo, ma soprattutto fortunato. L’augurio che serve per far ripartire la Cina, dopo gli effetti negativi della gestione Covid-19.


 
Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer: Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.
Dovresti chiedere consiglio a un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato e assicurarti di avere la propensione al rischio, l'esperienza e la conoscenza opportune prima di decidere di investire. In nessuna circostanza eToro si assumerà alcuna responsabilità nei confronti di persone fisiche o giuridiche per (a) qualsiasi perdita o danno, interamente o parzialmente causati da, dovuti a, o relativi a qualsiasi transazione legata ai CFD o (b) qualsiasi danno diretto, indiretto, speciale, consequenziale o incidentale.
I mercati delle criptovalute sono servizi non regolamentati e non sono controllati da nessun quadro normativo specifico europeo (incluso il MiFID) o nelle Seychelles. Pertanto, quando utilizzi il nostro Servizio di Trading di Criptovalute non potrai beneficiare delle protezioni disponibili per i clienti che ricevono servizi di investimento regolamentati (a seconda dei casi) dal MiFID, come l'accesso al Cyprus Investor Compensation Fund (ICF)/al Financial Services Compensation Scheme (FSCS) e al Financial Ombudsman Service per la risoluzione delle controversie, né delle protezioni disponibili ai sensi del quadro normativo delle Seychelles.

L’anno del Coniglio
 

Articoli Correlati

L’anno del Coniglio

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email