Ultime Notizie
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

L’impennata dell’inflazione potrebbe rallentare gli aumenti dei tassi della Fed?

Da Investing.com (Darrell Delamaide/Investing.com)Panoramica mercato05.07.2022 12:15
it.investing.com/analysis/limpennata-dellinflazione-potrebbe-rallentare-gli-aumenti-dei-tassi-della-fed-200455234
L’impennata dell’inflazione potrebbe rallentare gli aumenti dei tassi della Fed?
Da Investing.com (Darrell Delamaide/Investing.com)   |  05.07.2022 12:15
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Un brusco calo nello strumento tracker del PIL della Federal Reserve di Atlanta indica che gli Stati Uniti potrebbero già essere in recessione: è sceso a -2,1% nel secondo trimestre, dopo il -1,6% del primo.

Una recessione tecnicamente si definisce come due trimestri successivi di crescita negativa, quindi, se questi numeri dovessero risultare dai dati ufficiali di fine mese, gli Stati Uniti sarebbero entrati in recessione nel primo semestre, mentre molti economisti lo prevedevano non prima del prossimo anno.

I consumatori hanno cominciato a diminuire le spese alla luce dell’impennata dell’inflazione. I dati sull’indice PCE, seguito attentamente dalla Fed, mostrano che il reddito disponibile è sceso dello 0,1% e le spese dei consumatori, riviste sull’inflazione, sono scese dello 0,4%.

L’indice PCE core, che esclude i prezzi volatili di alimentari ed energetici, è balzato del 4,7% sull’anno a maggio. Nel complesso, l’inflazione è salita del 6,3% sull’anno, invariata da aprile, e dello 0,6% sul mese, rispetto all’aumento dello 0,2% di aprile.

Sono brutte notizie. Insieme all’aumento dell’8,6% dell’indice sui prezzi al consumo riportato, i dati danno un quadro cupo.

Il lato positivo è che l’arrivo di una recessione potrebbe spingere i policymaker della Fed a ridurre il loro aggressivo aumento dei tassi, che al momento ha l’obiettivo del 3,8% per i tassi overnight nel 2023, dopo aver segnato 3,4% entro la fine di quest’anno. L’aumento di giugno ha portato il tasso obiettivo tra l’1,5% e l’1,75%.

Sebbene il piano sia quello di alzare il tasso dei fondi Fed di tre quarti di punto in occasione del vertice del 26-27 luglio del Federal Open Market Committee, il Presidente della Fed di Philadelphia Patrick Harker ha reso noto che i policymaker potrebbero limitarsi ad un aumento di mezzo punto se la domanda dovesse indebolirsi.

I mercati finanziari e i policymaker si sono fermati per la festa del Quattro luglio negli Stati Uniti, mentre in Europa era vivo il dibattito su inflazione e recessione, con la Banca Centrale Europea che ha tenuto il suo forum annuale a Sintra, in Portogallo, l’equivalente del vertice di Jackson Hole della Fed che si tiene ad agosto.

L’inflazione nella zona euro è salita al massimo storico dell’8,6% sull’anno a giugno, dopo essere aumentata dell’8,1% a maggio, mentre gli economisti si aspettavano +8,4%. Il report di venerdì sull’inflazione è arrivato mentre la Presidente della BCE Christine Lagarde parlava duramente a Sintra, mettendo pressioni sul consiglio direttivo della BCE perché alzasse il tasso di riferimento a luglio più del quarto di punto previsto.

Insieme alla recessione, la maggiore paura per i policymaker in Europa è la “frammentazione”: spread più alti tra i rendimenti dei bond governativi nei vari stati membri. La BCE sta lavorando ad uno strumento anti-frammentazione per supportare i bond dei membri più deboli.

Alcuni analisti sono scettici che il nuovo strumento della BCE riuscirà a trovare un equilibrio tra il suo limitato programma di acquisti di emergenza per la pandemia ed il mai utilizzato programma OMT (Outright Monetary Transactions), che è illimitato ma impone severe condizioni al paese aiutato.

Quando Mario Draghi era a capo della BCE e diceva che la banca centrale avrebbe fatto tutto il necessario (“whatever it takes”) per salvare l’euro, la sua credibilità da banchiere centrale prevaleva. Lagarde e l’attuale staff della BCE potrebbero non essere altrettanto credibili quando finalmente introdurranno il loro programma di supporto.

Il Presidente della Fed Jerome Powell, che ha partecipato al forum di Sintra, ha continuato a tergiversare circa il riportare l’inflazione alla “normalità”, ma Lagarde è stata più diretta su quanto sarà permanente il cambiamento dovuto al COVID e all’Ucraina.

“Ci sono forze che si sono scatenate in conseguenza della pandemia, risultato di questo enorme shock geopolitico che stiamo affrontando, che cambieranno il quadro e il panorama all’interno del quale operiamo”, ha detto al forum.

L’impennata dell’inflazione potrebbe rallentare gli aumenti dei tassi della Fed?
 

Articoli Correlati

Gabriel Debach
Bad news is good news? Da Gabriel Debach - 16.08.2022

Nella seduta di Ferragosto, priva di Piazza Affari, i mercati proseguono al rialzo, nonostante la falsa partenza generata dai dati cinesi. Dalla paura dell’inflazione si inizia...

L’impennata dell’inflazione potrebbe rallentare gli aumenti dei tassi della Fed?

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (1)
Roby Laconi
Roby Laconi 05.07.2022 17:41
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
La Lagarde poveraccia ha avuto una ben triste eredità dal Dragone. Cosa potrebbe fare nella situazione in cui si trova? Tutte le banche centrali (e ovviamente le private ogniqualvolta concedevano mutui o prestiti) occidentali hanno continuato a creare carta straccia (anche se il denaro circolante è solo il 3% di tutta la valorizzazione). Numeri creati al computer per foraggiare Wall Street o le piazze europee. Numeri basati sul nulla. Adesso i BRICS (e già molti altri paesi hanno dato la loro adesione) torneranno a creare una nuova valuta basata su materie prime, come era una volta il dollaro legato all'oro. Non si sa ancora il nome di questa valuta, ma tra non molti anni dollaro ed euro saranno spariti e tutto il mondo la userà. Questo è quanto hanno affermato i capi di governo dei BRICS durante la loro ultima riunione.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email