📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

Nasdaq 100 pronti a nuovi massimi: guardiamo a possibili cali potenziali

Pubblicato 07.06.2024, 16:49
Aggiornato 11.03.2024, 12:10
NDX
-
US500
-
MSFT
-
QQQ
-
AAPL
-
AMZN
-
NVDA
-
AMD
-

I future sugli indici statunitensi sono saliti dopo l’ultima impennata di mercoledì che ha portato a nuovi massimi storici, indicando un altro picco di tutti i tempi per i principali indici all’apertura dei mercati. Gli investitori osserveranno quanto potrebbe salire ancora Nvidia (NASDAQ:NVDA) dopo essere diventata la prima società di chip per computer a raggiungere il traguardo dei 3.000 miliardi di dollari.

Grazie al rally tecnologico, diversi titoli del settore come Amazon (NASDAQ:AMZN), Advanced Micro Devices (NASDAQ:AMD) e Apple (NASDAQ:AAPL) hanno registrato un’azione di prezzo rialzista che suggerisce che potrebbero arrivare ulteriori guadagni, in particolare per il produttore di iPhone.

L’IA può aiutarvi a massimizzare i vostri guadagni a giugno

Un nuovo mese si profila per i mercati e potrebbe rappresentare un’occasione d’oro per cogliere titoli sottovalutati e destinati a una crescita esplosiva. Ma come si fa a identificare queste gemme nascoste prima di tutti gli altri?

Vi presentiamo ProPicks: La nostra IA all’avanguardia analizza montagne di dati per individuare i titoli ad alto potenziale prima che il mercato reagisca.

Per meno di 9 dollari al mese, riceverete un aggiornamento mensile con una selezione curata della nostra IA di azioni pronte per un rialzo significativo.

Non perdetevi più nulla! Abbonatevi oggi stesso a ProPicks e ...:

  • Scoprire opportunità nascoste: Sfruttare l’intelligenza artificiale per identificare i titoli sottovalutati con un potenziale di crescita esplosivo.
  • Rimanere in anticipo sulla curva: Ricevere un elenco mensile di acquisti e vendite selezionati dall’intelligenza artificiale prima che il mercato reagisca.
  • Ottenere un vantaggio: Prendete decisioni di investimento informate grazie a dati e approfondimenti potenti.

Abbonatevi a ProPicks e iniziate a costruire la vostra ricchezza oggi stesso!

Perché i mercati hanno toccato nuovi massimi?

Gli indici S&P 500 e Nasdaq 100 hanno chiuso entrambi ai massimi storici dopo l’ennesima impennata delle azioni Nvidia che mercoledì hanno raggiunto territori inesplorati. Il forte rally ha più che annullato le perdite della settimana precedente, quando i mercati sembravano aver formato un top temporaneo e i rendimenti erano in aumento a causa dei timori che i tassi di interesse elevati restassero in vigore più a lungo.

Ma ancora una volta gli orsi sono stati sopraffatti dai tori, poiché i rendimenti obbligazionari sono tornati a scendere a seguito di alcuni dati macro statunitensi deludenti all’inizio della settimana, che hanno contribuito a ridimensionare le aspettative sul fatto che i tassi d’interesse restino alti più a lungo. Giovedì, però, anche le buone notizie sono state positive: i trader hanno preso sotto gamba la batosta dell’indice PMI dei servizi ISM, concentrandosi invece sull’ennesimo breakout rialzista del titolo Nvidia, che ha raggiunto la ragguardevole cifra di 3.000 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato.

Cosa osserveranno i trader oggi?

Il rinnovato ottimismo nel settore tecnologico coincide con la crescente fiducia degli investitori nel fatto che le banche centrali dei paesi sviluppati saranno in grado di allentare la politica monetaria quest’anno. La Banca del Canada ha dato il via al suo ciclo di tagli e ha accennato a un ulteriore allentamento. Gli operatori hanno anche iniziato a prezzare un ulteriore allentamento della Federal Reserve quest’anno, dopo la debolezza dell’indice PMI ISM manifatturiero di lunedì e alcuni segnali di ammorbidimento del mercato del lavoro.

Grazie all’indebolimento dei dati statunitensi (fino alla pubblicazione del PMI dei servizi ISM di mercoledì), il consenso del mercato si è orientato verso ulteriori tagli dei tassi d’interesse quest’anno, ma la situazione potrebbe facilmente cambiare di nuovo. In Europa, i salari sono rimasti più alti del previsto e questo potrebbe impedire alla BCE di tagliare nuovamente i tassi.

Nvidia, Apple tra i titoli tecnologici da tenere d’occhio

Le azioni di Nvidia hanno registrato un’impennata di quasi il 150% quest’anno, grazie all’insaziabile domanda dei suoi chip utilizzati per le attività di intelligenza artificiale. Mercoledì scorso, il valore di mercato di Nvidia è salito a oltre 3.000 miliardi di dollari dopo un’impennata del 5% delle azioni, superando Apple e diventando la seconda azienda di maggior valore al mondo dopo Microsoft (NASDAQ:MSFT). Riuscirà Nvidia a conquistare il primo posto in questa categoria?

Oltre a Nvidia, vale la pena tenere d’occhio anche il titolo Apple, che fino a poco tempo fa era in territorio negativo per l’anno in corso a causa delle preoccupazioni per il raffreddamento della domanda di iPhone in Cina e per una multa dell’Unione Europea. Ma nelle ultime settimane il titolo ha ritrovato l’amore e potrebbe presto raggiungere un nuovo massimo storico.

In tal caso, la domanda successiva sarà: riuscirà a mantenere il potenziale breakout questa volta? Dal luglio dello scorso anno, Apple ha ripetutamente fallito nel tentativo di superare la fascia di resistenza tra i 195 e i 200 dollari, raggiungendo un massimo storico di 199,62 dollari a dicembre, prima del crollo pluriennale. Ma ora si trova in questa zona di resistenza chiave dopo l’ultimo ottimismo tecnologico. Riuscirà a superare finalmente la fascia di resistenza di 195-200 dollari o assisteremo a un’altra inversione ribassista?

Date le dimensioni di questi titoli, qualsiasi inversione per Nvidia e/o Apple non dovrebbe essere presa alla leggera quando si tratta di negoziare futures o ETF su indici come QQQ o SPY.

Analisi tecnica e idee di trading sul QQQ

Con l’impennata dei titoli tecnologici, il popolare QQQ, che tiene traccia dell’indice Nasdaq 100 sottostante, ha chiuso mercoledì a un livello record. Ha superato la precedente resistenza e l’estensione di Fibonacci del 127,2% dell’ultimo ribasso significativo di marzo, intorno all’area di 460,00 o più precisamente tra 459,21 e 460,58.

Dato il netto break out di mercoledì, quest’area sarà la prima zona di supporto a breve termine da tenere d’occhio in caso di ribassi, che potrebbero essere difesi. Al di sotto di quest’area, la base del breakout di questa settimana a 455,00 circa è il prossimo livello di supporto chiave.

Qualsiasi potenziale movimento al di sotto del livello di 455,00 metterebbe i tori in difficoltà, soprattutto se si scende al di sotto del massimo di marzo di 449,34, ora il supporto chiave da tenere d’occhio.

Tuttavia, affinché la situazione diventi ribassista, dovremo ancora vedere qualche conferma, come la rottura del canale rialzista o la formazione di un minimo inferiore - con il minimo più recente a 443,06. Questo scenario potrebbe aprire la strada a una correzione più profonda che potrebbe durare diversi giorni, mentre i tori si affrettano a uscire.

Detto questo, la tendenza è chiaramente rialzista e l’acquisto dei ribassi rimane la strategia preferita. Ciò è stato evidenziato dal fatto che il QQQ si è mantenuto per lo più intorno alla sua media mobile esponenziale a 21 giorni, che è un indicatore chiave del trend a breve termine. Come trader, contrastare un trend così forte non ha senso senza conferme o se non lo si fa selettivamente nei momenti giusti.

***

Assicuratevi di consultare InvestingPro per rimanere sincronizzati con l’andamento del mercato e il suo significato per il vostro trading. Come per ogni investimento, è fondamentale fare ricerche approfondite prima di prendere qualsiasi decisione.

InvestingPro consente agli investitori di prendere decisioni informate, fornendo un’analisi completa dei titoli sottovalutati con un potenziale di rialzo significativo sul mercato.

Abbonatevi qui per meno di 9 dollari al mese e non perdetevi più un mercato rialzista!

Subscribe Today!

Disclaimer: Questo articolo è stato scritto solo a scopo informativo; non costituisce una sollecitazione, un’offerta, un consiglio o una raccomandazione a investire e non intende incentivare in alcun modo l’acquisto di asset. Vorrei ricordarvi che qualsiasi tipo di attività viene valutata da più punti di vista ed è altamente rischiosa; pertanto, ogni decisione di investimento e il rischio associato restano a carico dell’investitore.

Leggete i miei articoli su City Index

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.