Ultime Notizie
Investing Pro 0

Petrolio: i limiti alla produzione rendono difficile tenere il passo con la domanda

Da Ellen R Wald PhDMaterie prime22.09.2022 15:16
it.investing.com/analysis/petrolio-i-limiti-alla-produzione-rendono-difficile-tenere-il-passo-con-la-domanda-200456983
Petrolio: i limiti alla produzione rendono difficile tenere il passo con la domanda
Da Ellen R Wald PhD   |  22.09.2022 15:16
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
 
CL
-1,52%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

La versione originale di questo articolo, in inglese, è stata pubblicata il 22 settembre 2022

Crescono i timori per la situazione della produzione petrolifera USA, soprattutto mentre si avvicinano le sanzioni USA ed UE sul petrolio russo. A meno che Stati Uniti ed Unione Europea non facciano dietrofront, infatti, le sanzioni sul petrolio russo cominceranno il 5 dicembre. Di conseguenza, la domanda di esportazioni petrolifere statunitensi è aumentata.

La produzione USA riuscirà a tenere il passo con la domanda? Diamo un’occhiata alla situazione attuale e ad alcune questioni che influiranno sulla produzione nel breve periodo.

La Energy Information Administration (EIA) al momento stima che la produzione petrolifera statunitense registri una media di 11,8 milioni di bpd nel 2022. La produzione di recente ha superato i 12 milioni di bpd e si è attestata in un range compreso tra 11,9 e 12,2 milioni di bpd tra metà maggio e metà settembre 2022. È un livello vicino alla produzione da record di 12,3 milioni di bpd di inizio 2020. Anche se la produzione ha finalmente raggiunto il livello di 12 milioni, la media per il 2022 è ancora in calo di circa un quinto, rispetto ai livelli del 2019.

Un recente articolo del Wall Street Journal ha evidenziato come molte società petrolifere private operanti nel bacino Permiano siano vicine alla fine di un periodo di alta crescita. Questi produttori sono responsabili di gran parte della crescita della produzione post-pandemia e al momento gestiscono quasi metà degli impianti di trivellazione nella regione. Detengono inoltre circa un quinto dell’area con più valore nel Permiano.

L’analisi del Wall Street Journal, basata sui dati di Enverus, mostra che l’attività di trivellazione nel Permiano sta già rallentando. In effetti, secondo l’analisi, “hanno chiuso molti dei migliori punti di trivellazione e dovranno rallentare il rapido ritmo di trivellazioni mentre le scorte si riducono”. Di conseguenza, sostiene l’analisi, questi produttori probabilmente non produrranno abbastanza da soddisfare la domanda statunitense e quella globale sul lungo termine.

L’EIA al momento prevede che la produzione statunitense aumenterà ad una media di 12,6 milioni di bpd nel 2023. Sarebbe un massimo storico. Tuttavia, questa stima si basa su una continua crescita della produzione nel bacino Permiano. Se la crescita della produzione nel Permiano verrà diminuita, difficilmente gli Stati Uniti arriveranno a quel livello.

Tuttavia, secondo Dean Foreman, capo economista dell’API, non mancano aree di trivellazione di qualità. In un’intervista con lui lunedì per il podcast Energy Week che co-conduco, ha spiegato che “abbiamo le risorse, le rocce sono buone. Non mancano i punti buoni da trivellare”. Piuttosto, i problemi principali che frenano la crescita della produzione sono le limitazioni della forza lavoro, i ritardi nelle filiere, questioni finanziarie e politiche energetiche.

L’accesso ai mercati capitali resta un problema per le compagnie che non possono o non vogliono autofinanziare progetti di trivellazione. I pozzi scavati ma non completati (DUC) cominciano ad accumularsi in alcune regioni, per penuria di squadre di trivellazione. Malgrado l’esplicito supporto per un aumento della produzione energetica nazionale da parte della Casa Bianca, non ci sono stati cambiamenti sostanziali nelle politiche che frenano la costruzione di infrastrutture e il processo di concessione dei permessi. Inoltre, i dazi sull’acciaio del governo Trump restano in vigore e continuano a rendere difficile ai produttori energetici ottenere il materiale.

La morale per i trader è che le previsioni EIA per il 2023 sono probabilmente eccessivamente ottimistiche date le limitazioni che devono affrontare i produttori nelle regioni più produttive degli USA. Ma la questione non è una mancanza di petrolio accessibile, quanto piuttosto una sequela di limitazioni sui produttori che sta creando un contesto in cui la crescita è più difficile che mai.

Petrolio: i limiti alla produzione rendono difficile tenere il passo con la domanda
 

Articoli Correlati

Petrolio: i limiti alla produzione rendono difficile tenere il passo con la domanda

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (1)
Emily Miguel
Emily Miguel 23.09.2022 8:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Tutto grazie a Williams Morgan per avermi cambiato la vita, grazie all'enorme profitto che ho ottenuto dalla sua piattaforma di trading. Contattalo sulla sua faccia📉pagina del libro➡️ Williams E. Morgan. E tramite la sua What👥sApp: +447362044047
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email