Sblocca dati premium: Fino al 50% di sconto InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Un titolo da compare e uno da vendere questa settimana: Oracle, Apple

Pubblicato 11.09.2023, 10:14
DJI
-
ORCL
-
AAPL
-
NVDA
-
XLE
-
XLV
-
XSW
-

Indipendentemente dalla direzione che prenderà il mercato la prossima settimana, qui di seguito evidenzio un titolo che probabilmente sarà richiesto e un altro che potrebbe subire un nuovo ribasso.

Ricordate però che il mio orizzonte temporale è solo per la settimana a venire, da lunedì 11 settembre a venerdì 15 settembre.

Titolo da comprare: Oracle

Ritengo che il titolo Oracle (NYSE:ORCL) sovraperformerà nella prossima settimana, con un potenziale breakout verso un nuovo record all’orizzonte, in quanto l’azienda di software e cloud consegnerà utili migliori del previsto grazie a una forte performance della sua attività cloud.

Oracle rilascerà gli utili del primo trimestre fiscale dopo la chiusura di lunedì 11 settembre.

Secondo il mercato delle opzioni, gli operatori di mercato si aspettano una notevole oscillazione delle azioni ORCL dopo la pubblicazione del rapporto, con un possibile movimento implicito del 5% in entrambe le direzioni. Le azioni sono salite di oltre il 6% dopo l’ultima relazione sugli utili di giugno.

Oracle Earnings InvestingPro

Secondo Wall Street, il titano tecnologico con sede a Austin, Texas, guadagnerà 1,15 dollari per azione nel trimestre di agosto, con un miglioramento di circa il 12% rispetto al periodo precedente, grazie all’impatto positivo delle misure di riduzione dei costi in corso.

Secondo un sondaggio di InvestingPro, negli ultimi 90 giorni gli analisti hanno alzato le loro stime sull’utile per azione 10 volte, mentre 11 degli analisti intervistati hanno rivisto al ribasso le loro previsioni sugli utili di ORCL.

Nel frattempo, si prevede che i ricavi di Oracle aumenteranno di circa il 9% rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 12,47 miliardi di dollari, grazie alla forte crescita dei servizi cloud e delle infrastrutture, che stanno ricevendo una spinta dalla domanda delle aziende di IA generativa.

Pertanto, credo che l’AD di Oracle Safra Catz fornirà previsioni ottimistiche per il resto dell’anno, in quanto l’attività cloud dell’azienda tecnologica è ben posizionata per trarre vantaggio dal crescente trend dell’IA e dalla sua stretta partnership con Nvidia (NASDAQ:NVDA).

Oracle Chart

Il titolo ORCL ha chiuso venerdì a 126,32 dollari, a poca distanza dal massimo storico di 127,54 dollari toccato il 15 giugno. Ai livelli attuali, Oracle ha una capitalizzazione di mercato di circa 343 miliardi di dollari.

Su base annua, le azioni sono salite del 54,5%, molto meglio del guadagno del 22,5% registrato dall’SPDR® S&P Software & Services ETF (NYSE:XSW), che tiene conto di un indice equamente ponderato di società di software e servizi dell’S&P 500.

Titolo da vendere: Apple

Dopo aver registrato una delle maggiori perdite settimanali del 2023, mi aspetto che il titolo Apple (NASDAQ:AAPL) estenda la sua tendenza al ribasso nella prossima settimana, mentre il gigante tecnologico si prepara a presentare i nuovi modelli di iPhone 15 tra una serie di venti contrari.

Le azioni AAPL, che la scorsa settimana sono crollate del 6% cancellando circa 200 miliardi di dollari dal loro valore di mercato, hanno chiuso la sessione di venerdì a 178,18 dollari. Il titolo ha subito un calo di oltre il 10% da quando ha raggiunto il massimo storico di 198,23 dollari durante l’estate.

Apple Chart

Gli investitori si sintonizzeranno sull’evento di lancio autunnale di Apple, denominato “Wonderlust”, che si terrà presso la sede centrale di Cupertino, in California, martedì 12 settembre.

Si prevede che il conglomerato dell’elettronica di consumo presenterà quattro nuovi telefoni, tra cui due versioni base da 6,1 pollici dell’iPhone 15 Plus e due versioni di fascia alta da 6,7 pollici dell’iPhone 15 Pro e dell’iPhone 15 Pro Max. Il prezzo dell’iPhone 15 Pro dovrebbe essere di 1.099 dollari e quello dell’iPhone Pro Max di 1.199 dollari.

Oltre ai nuovi iPhone, Apple dovrebbe far debuttare anche l’Apple Watch Series 9 durante l’evento. L’azienda guidata da Tim Cook potrebbe anche presentare i nuovi AirPods.

Gli eventi dedicati ai prodotti Apple hanno la caratteristica di far muovere le azioni di AAPL, spesso con movimenti consistenti. In passato, le azioni hanno registrato un’impennata nei tre giorni di negoziazione che precedono un evento di prodotto, per poi sottoperformare nei tre giorni successivi.

Nel frattempo, un quadro tecnico debole potrebbe contribuire ad aumentare la pressione di vendita dopo che le azioni dell’azienda di maggior valore al mondo sono scese al di sotto delle medie mobili a 50 e 100 giorni per il timore che la Cina ne faccia un obiettivo della guerra commerciale.

In un recente sviluppo, Pechino ha ordinato ai funzionari del governo centrale di non utilizzare gli iPhone per scopi ufficiali, mentre anche le aziende statali e le agenzie governative stavano valutando mosse simili.

Questo ha coinciso con la notizia che l’azienda tecnologica cinese Huawei Technologies ha lanciato il suo nuovo modello di smartphone di fascia alta Mate 60 Pro+, considerato un concorrente diretto dell’iPhone 15 di Apple.

La Cina è uno dei mercati più importanti per Apple e rappresenta circa il 19% del suo fatturato complessivo.

Apple Fair Value InvestingPro

Va notato che il titolo Apple è ancora sopravvalutato secondo i modelli quantitativi di InvestingPro, che indicano un potenziale ribasso del 7,3% dalla chiusura di venerdì.

Consultate InvestingPro per essere sempre aggiornati sull’andamento del mercato e sulle sue implicazioni per le vostre decisioni di trading.

Nota dell’autore: Al momento della scrittura, sono long sul Dow Jones Industrial Average tramite lo SPDR Dow ETF (DIA). Ho anche una posizione lunga sull’Energy Select Sector SPDR ETF (NYSE:XLE) e sull’Health Care Select Sector SPDR ETF (NYSE:XLV). Ribilancio regolarmente il mio portafoglio di singoli titoli ed ETF sulla base di una costante valutazione del rischio sia del contesto macroeconomico che dei risultati finanziari delle società. Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente quelle dell’autore e non devono essere considerate come consigli di investimento.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.