🎁 💸 Regalo! Copia nella tua watchlist il successo di Warren Buffett che ha guadagnato +49,1% Copia Portafoglio

Oro in backwardation, atteso rialzo settimanale

Pubblicato 25.11.2022, 02:00
© Reuters.
XAU/USD
-
XAG/USD
-
GC
-
HG
-
SI
-
PL
-

Di Ambar Warrick

Investing.com - I prezzi dell’oro sono entrati in backwardation questo venerdì e si avviano a chiudere con un lieve rialzo questa settimana, grazie all’ottimismo sulla prospettiva di un minore aumento dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve statunitense, che ha compensato il peggioramento degli indicatori economici.

I prezzi dell’oro a spot sono stati scambiati a livelli più alti rispetto ai future, un fenomeno noto come backwardation, che indica che la domanda a breve termine del metallo giallo potrebbe aumentare.

L’oro spotè sceso dello 0,1% a 1.753,20 l’oncia, mentre i future dell’oro con scadenza a dicembre sono scesi dello 0,1% a 1.752,75 l’oncia alle 01:40 CET.

Ma i contratti future oltre dicembre sono stati scambiati a prezzi maggiore rispetto ai quelli spot. I future con scadenza a gennaio sono stati scambiati intorno a 1.761,6 dollari l’oncia, mentre il contratto di febbraio è stato scambiato intorno a 1.768,8 dollari l’oncia.

La festività statunitense di giovedì ha fornito ai mercati dei metalli pochi spunti per gli scambi, visti anche i volumi ridotti. Tuttavia, i verbali del vertice della Fed di novembre, pubblicati all’inizio della settimana, hanno fornito una spinta ai prezzi.

Dai verbali è emerso che diversi membri della banca centrale hanno ritenuto opportuno rallentare il ritmo dei rialzi dei tassi di interesse, al fine di valutare l’impatto economico di un forte aumento dei tassi quest’anno. Ciò indica una pressione relativamente minore sui mercati dei metalli nel breve termine.

Tuttavia, i tassi di interesse statunitensi sono ancora ai livelli visti l’ultima volta durante la crisi finanziaria del 2008 e si prevede che raggiungeranno un picco molto più alto.

Tuttavia, nei prossimi mesi l’oro potrebbe beneficiare di una rinnovata domanda di beni rifugio, soprattutto se il dollaro dovesse scendere ulteriormente e le condizioni economiche globali dovessero peggiorano. I dati PMI del Giappone e degli Stati Uniti pubblicati questa settimana hanno delineato un quadro negativo delle maggiori economie mondiali, così come i nuovi casi record di COVID-19 registrati in Cina.

I future dell’argento sono saliti dello 0,3% questo venerdì, mentre i future del platino sono scesi dello 0,2%, ma si avviano a salire dell’1% questa settimana.

Tra i metalli industriali, i prezzi del rame sono aumentati marginalmente venerdì, ma si avviano a chiudere la settimana invariati a causa dei segnali negativi provenienti dal principale importatore che è la Cina.

I future del rame sono saliti dello 0,2% a 3,6360 dollari la libbra e si avviano a chiudere la settimana in rialzo dello 0,1%.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.