Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Prezzi dell’oro in range stretto, persistono i timori di un taglio dei tassi

Pubblicato 20.02.2024, 05:52
Aggiornato 20.02.2024, 05:51
© Reuters.

Investing.com - I prezzi dell’oro si sono mantenuti in un range ristretto negli scambi asiatici di martedì, tra le persistenti preoccupazioni per un aumento dei tassi di interesse, mentre la festività del mercato statunitense ha fornito pochi spunti di trading immediati.

Il metallo giallo ha trovato un certo sostegno al livello di 2.000 dollari l’oncia, recuperando bruscamente da un minimo di due mesi nelle ultime due sessioni.

Ma la ripresa ha portato l’oro a rimanere comodamente all’interno di una fascia di negoziazione tra i 2.000 e i 2.050 dollari stabilita per la maggior parte del 2024.

I prezzi dell’oro Spot sono saliti dello 0,1% a 2.019,17 dollari l’oncia, mentre i future dell’oro con scadenza ad aprile si sono stabilizzati a 2.030,20 dollari l’oncia al momento della scrittura.

Mentre l’aumento delle tensioni geopolitiche in Medio Oriente e tra Russia e Ucraina ha offerto all’oro un certo sostegno nelle ultime sedute, i maggiori guadagni del metallo giallo sono stati in gran parte frenati dalla prospettiva di un aumento dei tassi d’interesse statunitensi per un periodo più lungo.

I trader hanno iniziato a valutare costantemente le possibilità di un taglio anticipato dei tassi di interesse da parte della Fed dopo una serie di dati sull’inflazione statunitense di gennaio più forti del previsto, mentre diversi funzionari della Fed hanno messo in guardia contro le scommesse su un taglio anticipato dei tassi.

L’aumento dei tassi non è di buon auspicio per gli asset non remunerativi come l’oro, poiché aumenta il costo opportunità di investire nel metallo giallo.

Tuttavia, secondo gli analisti di Citi, l’oro potrebbe salire a 3.000 dollari l’oncia entro il 2025, soprattutto se le banche centrali aumenteranno i loro acquisti di oro, se l’inflazione diventerà lenta e se l’economia globale entrerà in una profonda recessione nel prossimo anno.

Ma le prospettive a breve termine per l’oro rimangono incerte, mentre anche gli altri metalli preziosi si sono indeboliti. I future del platino sono scesi dello 0,4% a 903,10 dollari l’oncia, mentre i future dell’argento sono scesi dello 0,1% a 23,023 dollari l’oncia.

Rame poco entusiasmato dal taglio dei tassi cinesi

Tra i metalli industriali, i prezzi del rame sono scesi leggermente martedì, traendo scarso sostegno da un taglio dei tassi di interesse di riferimento più ampio del previsto da parte della Cina, principale importatore.

I future del rame con scadenza a marzo, sono scesi dello 0,1% a 3,8087 dollari la libbra.

La People’s Bank of China ha tagliato il suo tasso di interesse primario del prestito quinquennale di 25 punti base, più di quanto previsto, portandolo al 3,95%, nell’intento di allentare ulteriormente le condizioni monetarie e sostenere la ripresa economica.

Ma gli investitori dubitano che la mossa possa aiutare sostanzialmente l’economia cinese, dato che i tassi di interesse cinesi sono ai minimi storici da quasi due anni.

Oltre ai timori per la debolezza economica del maggior importatore di rame al mondo, il Regno Unito e il Giappone sono entrati entrambi in recessione alla fine del 2023, aumentando le preoccupazioni per il rallentamento della crescita economica globale, che probabilmente frenerà la domanda di rame.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.