Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Economia Eurozona in ripresa ma prezzi preoccupano Bce, primi tagli tassi a giugno

Pubblicato 22.02.2024, 11:28
Aggiornato 22.02.2024, 11:28
© Reuters.

Investing.com – Dai dati provvisori dell’indagine sull’indice Pmi di febbraio, emerge un generale miglioramento dell’attività economica dell’Eurozona. Secondo Norman Liebke, economist di Hamburg Commercial Bank, “Con l’Eurozona che ha imboccato la strada della ripresa, si intravede un barlume di speranza”. Tuttavia, continua a intensificarsi la tensione sui prezzi, motivo per cui, l’esperto prevede che la Bce taglierà i tassi per la prima volta a giugno.

L’economia in miglioramento

L’indice pmi composito dei Paesi con l’euro questo mese è andato oltre il 48,5 stimato dagli analisti, passando dal 47,9 di gennaio al 48,9 attuale, il valore massimo in otto mesi.

C’è da dire che il dato è la sintesi di due situazioni opposte. Da un lato la risalita dell’indice Pmi del settore terziario che a febbraio raggiunge il valore massimo in 7 mesi, toccando quota 50 (linea di demarcazione che divide contrazione da espansione) e va ben oltre il 48,8 previsto dai mercati.

Dall’altro le difficoltà del manifatturiero che questo mese è in calo a 46,2 dal 46,6 di gennaio, ben al di sotto delle attese degli analisti che si aspettavano salisse a 47.

In ogni caso, secondo gli esperti di S&P Global, “la fiducia per l’anno a venire è migliorata, toccando un picco di rialzo in dieci mesi che ha incoraggiato le aziende ad aumentare gli organici tanto da registrare un’espansione delle assunzioni ad un livello mai visto da luglio scorso”. E questo contribuisce ad aggiungere “ulteriori segnali di moderazione del rallentamento dell’eurozona”.

Inoltre, dopo i ritardi di gennaio causati dai disagi dei trasporti sul Mar Rosso, i tempi di consegna sono migliorati alleggerendo maggiormente la pressione sui prezzi del settore manifatturiero. A preoccupare è però l’inflazione del settore terziario, “rimasta elevata rispetto alla media storica, causando a febbraio l’accelerazione dei tassi di inflazione dei prezzi di acquisto e di vendita generali fino ai valori più alti da maggio dello scorso anno”.

Leggi anche: Eurozona: indice Pmi sopra le attese, migliorano servizi ma delude manifattura

Eurozona in ripresa, tagli dei tassi a giugno

Commentando I dati PMI flash, Norman Liebke, economist di Hamburg Commercial Bank, ha affermato: “Con l’eurozona che ha imboccato la strada della ripresa, si intravede un barlume di speranza. Ciò è particolarmente evidente nel settore dei servizi, dove il corrispondente indice HCOB PMI ha raggiunto quota 50, terminando quindi per la prima volta dallo scorso luglio la fase di contrazione. L’ultimo indice PMI fa ben sperare in una ripresa dell’Eurozona, ecco perché le nostre previsioni di crescita HCOB per il 2024 restano sullo 0.8%. Gli ultimi dati relativi al livello di occupazione, in crescita più rapida rispetto al mese precedente, offrono un certo ottimismo”.

Tuttavia, l’ultima analisi HCOB PMI rischia di deludere la Bce secondo Liebke. “I prezzi di vendita – ha sottolineato l’esperto - sono aumentati ad un tasso più veloce per il quarto mese consecutivo. La causa di ciò è interamente dovuta al settore ad alto impiego di manodopera dei servizi, che continua ad avere difficoltà legate agli aumenti salariali”. In sintesi, ha concluso Liebke, “le nostre previsioni ribadiscono che a giugno la Bce ridurrà per la prima volta i tassi di interesse”.

***

Come lettori dei nostri articoli, potete approfittare della nostra piattaforma di strategia borsistica e di analisi fondamentale InvestingPro a un prezzo ridotto, con uno sconto del 10% sul piano annuale.

Potrete scoprire quali azioni acquistare e quali vendere per sovraperformare il mercato e incrementare i vostri investimenti, grazie a una serie di strumenti esclusivi:

  • ProPicks: portafogli azionari gestiti da una fusione di intelligenza artificiale e competenze umane, con performance comprovate.
  • ProTips: informazioni digeribili per semplificare in poche parole masse di dati finanziari complessi
  • Fair Value e Health Score: 2 indicatori sintetici basati su dati finanziari che forniscono una visione immediata del potenziale e del rischio di ciascun titolo.
  • Screener avanzato di titoli: Cerca i titoli migliori in base alle vostre aspettative, tenendo conto di centinaia di metriche e indicatori finanziari.
  • Dati finanziari storici per migliaia di titoli: In modo che i professionisti dell'analisi fondamentale possano scavare da soli in tutti i dettagli.
  • E molti altri servizi, per non parlare di quelli che abbiamo in programma di aggiungere presto!

Non affrontate più il mercato da soli: unitevi alle migliaia di utenti di InvestingPro per prendere le decisioni giuste sul mercato azionario e far decollare il vostro portafoglio, qualunque sia il vostro profilo o le vostre aspettative.

Cliccate qui per abbonarvi con un Super sconto valido per l'abbonamento Pro annuale!

Se vuoi capire come utilizzare al meglio Fair Value e Propicks di InvestingPro guarda il video cliccando su QUESTO LINK.

Informazioni Pro

Ecco i nostri consigli sulle Azioni italiane sottovalutate a Febbraio 2024.

Potete iscrivervi gratuitamente al prossimo webinar del 28 febbraio "Le possibili applicazioni delle medie mobili e come sfruttarle" a QUESTO LINK. Inoltre, scopri come Battere S&P 500 con azioni selezionate dall’Intelligenza Artificiale grazie al nostro ultimo strumento ProPicks.

Ultimi commenti

taglio tassi ??? si vuole solo influenzare il mercato e nient'altro
Germania in recessione piena ed il resto arriverà a breve. A giugno è già tardi e inflazione a 2 o 3 a me pare che non cambi un granché.......
Altri economisti che delirano ..... Sì sì sì a giugno taglio tassi ... Sì! Ma dove lo vedono... Farfugliano.... Sono degli incompetenti!!!!
Dai che fino all’altro ieri dicevano Aprile….. ora siamo a Giugno… poi diranno Settembre…. Dall’altra parte dell’Oceano invece i tagli saranno nel 202…5? 😉
Il modo più semplice per raggiungere il successo è applicare le giuste strategie, ma la parte più difficile è accedere a queste informazioni. Ottenere informazioni sulle giuste strategie per poter trarre vantaggio dal mercato è la cosa consigliabile da fare se stai cercando di portare la tua esperienza di trading al livello successivo, Mettiti in contatto . LUlSA R. GALLARDO su lNTASGARM offre uno dei migliori programmi di tutoraggio
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.