Sblocca dati premium: Fino al 50% di sconto InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Borsa Milano poco mossa, verso chiusura settimanale positiva, denaro su banche

Pubblicato 17.05.2024, 13:54
© Reuters. Un uomo davanti alla borsa di Milano . REUTERS/Claudia Greco
IT40
-
CRDI
-
ENI
-
BMPS
-
BAMI
-
SPMI
-
EMII
-
ITPG
-

MILANO (Reuters) - Piazza Affari prosegue senza variazioni di rilievo nell'ultima seduta di una settimana che ha visto l'azionario milanese sfruttare il tono positivo sui mercati e aggiornare i massimi da inizio 2008.

Il debole andamento dei futures Usa, preannunciando una nuova seduta di lieve arretramento a Wall Street dopo i rialzi in scia ai confortanti dati sull'inflazione non offre ulteriori spinta a tutto l'azionario europeo.

Scarsi spunti sono arrivati anche dalla lettura finale dell'inflazione nella zona euro che ha confermato la prima stima certificando l'attesa di un primo taglio dei tassi a giugno.

In questo quadro l'indice milanese delle blue chip Ftse Mib, che alle 13,20 circa segna un frazionale calo dello 0,08%, si avvia a chiudere la seconda settimana consecutiva positiva con un guadagno intorno al 2%. Da inizio anno il saldo è positivo per il 16%.

Titoli in evidenza:

In una nuova seduta positiva per il settore bancario, spicca Banca Mps (BIT:BMPS) in rialzo del 3,8% ai nuovi massimi da ottobre 2022. Gettonato anche Banco Bpm (BIT:BAMI), +2,5%, seguito da Bper (BIT:EMII), UniCredit (BIT:CRDI) e Banca Pop Sondrio tra i titoli più vivaci del comparto.

Sugli scudi Saipem (BIT:SPMI), +2,4%, spinta dalla notizia di un consistente contratto in Angola dal valore di 850 milioni di dollari che mette un tassello importante ai target di raccolta ordini 2024 per l'oil service company.

In leggero recupero Eni (BIT:ENI), +0,2%, dopo la flessione di ieri in scia al collocamento di una quota del 2,8% da parte del Tesoro.

© Reuters. Un uomo davanti alla borsa di Milano . REUTERS/Claudia Greco

In fondo al Ftse Mib Interpump (BIT:ITPG) cede il 2,5% e Campari (LON:0ROY) il 2,3%.

Erg è in calo del 2,21% nonostante il generale apprezzamento degli analisti al nuovo piano industriale al 2026 presentato ieri.

(Andrea Mandalà, editing Gianluca Semeraro)

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.