Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Borsa Milano si rafforza a metà seduta, corrono Iveco e Mps, deboli le utility

Pubblicato 21.02.2024, 13:39
Aggiornato 21.02.2024, 13:46
© Reuters. Un uomo davanti all'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Claudia Greco

MILANO (Reuters) - Piazza Affari si rafforza ed estende il rialzo a fine mattina, facendo meglio delle altre borse europee, spinta in particolare dagli acquisti sui bancari.

A livello generale c'è attesa per i risultati di Nvidia, leader Usa nel settore dell'intelligenza artificiale, che influenzeranno l'andamento dei tecnologici.

I riflettori saranno puntati anche sui verbali della riunione della Federal Reserve di gennaio, con i trader che cercano di prevedere l'inizio del ciclo di allentamento monetario.

Intorno alle 12,45 il Ftse Mib guadagna lo 0,8% ed è a ridosso di quota 32.000 punti, nuovo massimo da luglio 2008. Volumi pari a poco meno di 1 miliardo di euro.

I titoli in evidenza oggi

Star del listino, Iveco che guadagna oltre il 5%. Un trader cita alla base dei forti acquisti odierni il 'Buy' di BofA con un prezzo obiettivo molto alto a 20 euro. Il titolo comunque sta rimbalzando dopo due giorni di realizzi. Da inizio anno registra un saldo positivo del 35%.

Ben comprate anche le banche sul ritorno delle indiscrezioni legate all'M&A. La migliore è Mps (BIT:BMPS) con una crescita del 5,2%, grazie anche a Deutsche Bank (ETR:DBKGn) che ha portato il target price a 5,1 euro da 4,4 euro, mentre Banco Bpm (BIT:BAMI) avanza dello 0,75%. Secondo La Stampa, caduto il lock-up di 90 giorni del Tesoro, sono partite le "manovre politiche" per una fusione tra la banca senese e Banco Bpm (BIT:PMII) ma nulla accadrà prima delle elezioni europee di giugno. Molto tonica Bper (BIT:EMII) in crescita del 3,5%.

In spolvero anche le big Intesa Sanpaolo (BIT:ISP) (+1,4%) e UniCredit (BIT:CRDI) (+1,6%). Denaro anche su Mediobanca (BIT:MDBI) in crescita del 3,8% premiata da Ubs che ha portato la raccomandazione a 'Buy' da 'Neutral' con prezzo obiettivo a 14,1 euro dal 13,1 precedente. Il broker sottolinea il business del wealth management, il profilo difensivo del margine di interesse e l'attraente ritorno del capitale.

© Reuters. Un uomo davanti all'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Claudia Greco

Maire sale del 2,65% dopo un contratto Epc da Eni (BIT:ENI) per la realizzazione di un impianto per la produzione di idrogeno nella raffineria di Livorno del valore di 123 milioni di euro. Secondo Equita, "il contratto rappresenta il 3% della raccolta ordini stimata nel 2024 ed è marginalmente positiva per il titolo".

Fra le utility, cede lo 0,35% A2A (BIT:A2) dopo la salita di ieri a seguito dei risultati preliminari. Ma la lettera colpisce un po' tutto il comparto con Hera (BIT:HRA) in flessione dell'1,1%.

(Giancarlo Navach, editing Gianluca Semeraro)

Ultimi commenti

quanto buy back fanno le banche e non solo... prezzi nettamente dopati
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.