Elettricità, a febbraio quota rinnovabili sale a 32,7% della domanda - Terna

Pubblicato 22.03.2024, 12:36
© Reuters. Il logo di Terna a Roma. REUTERS/Tony Gentile
TRN
-

MILANO (Reuters) - A febbraio i consumi di energia elettrica in Italia sono in aumento dell'1,6% rispetto allo stesso mese del 2023, con le rinnovabili che coprono il 32,7% della domanda elettrica (era il 26,8% a febbraio 2023) e una capacità installata di 561 MW in più rispetto ai primi due mesi del 2023. La parte del leone la fanno la fonte idrica +70,4%, eolica +26,4% e geotermica +4,3%.

Secondo i dati di Terna (BIT:TRN), la società che gestisce la rete di trasmissione nazionale, il fabbisogno di energia elettrica è stato pari a 25,3 miliardi di kW.

© Reuters. Il logo di Terna a Roma. REUTERS/Tony Gentile

Continua la discesa della produzione termoelettrica: -17,5% rispetto a febbraio 2023 e -75% sulla quota a carbone.

Andando nel dettaglio, il comunicato sottolinea che a febbraio la domanda di energia elettrica italiana è stata soddisfatta per il 75,8% dalla produzione nazionale e per la quota restante (24,2%) dal saldo dell'energia scambiata con l'estero.

(Giancarlo Navach, editing Stefano Bernabei)

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.