Ricevi uno sconto del 40%
🚨 Mercati volatili? Trovare le gemme nascoste per ottenere una seria sovraperformanceTrova subito azioni

Nvidia continua a volare, sopravvalutata o a buon mercato? Cosa dicono i multipli

Pubblicato 26.02.2024, 09:00
Aggiornato 26.02.2024, 08:20
© Reuters.  Nvidia continua a volare, sopravvalutata o a buon mercato? Cosa dicono i multipli

I multipli sono molto alti ma ben sotto i massimi recenti e il mercato è diviso sul trend a lungo termine. Il rapporto prezzo/utili può essere letto in vari modi con risultati diversi e lascia anche grande spazio al rialzo

Nvidia si sta affermando come la più magnifica delle 7 mega cap che stanno trainando Wall Street in una parabola che a molti ricorda quella delle dot.com degli anni 90, poi finita in bolla. Ma la grande differenza è fatta dagli utili, allora saliva tutto anche se in pochissimi ne portavano a casa, oggi le parabole di prezzi e utili si muovono in tandem e la crescita di entrambi è concentrata su una manciata di titoli che trascinano tutto lo S&P 500: Apple (NASDAQ:AAPL), Amazon (NASDAQ:AMZN), Alphabet (NASDAQ:GOOGL), Microsoft (NASDAQ:MSFT), Tesla (NASDAQ:TSLA), Meta e appunto Nvidia. La domanda delle domande è se i multipli degli utili espressi di prezzi, noti come Price/Earning, stiano esagerando, oppure al contrario siano troppo cauti. Un interrogativo che riguarda soprattutto l’ultima arrivata che sta agguantando la soglia dei 2.000 mld di dollari di capitalizzazione, record detenuto solo da Apple e Microsoft, con un raddoppio in soli 12 mesi.

DIVERSI MODI PER CALCOLARE I MULTIPLI DI PREZZO

Ci sono diversi modi per calcolare il P/E. Il più preciso e affidabile, anche se dice poco sul futuro, è il tmt (che sta per twelwe month traling) P/E, una fotografia accurata ma dello specchietto retrovisore. Poi c’è il P/E forward, che invece si basa sulle stime degli analisti e della stessa società sugli utili attesi nei prossimi 12 mesi, una metrica decisamente più volatile, soggetta a revisioni anche a seguito di risultati divergenti dalle attese. È stato il caso dell’ultimo report stellare di Nvidia, uscito molto sopra le attese, registrato con qualche anticipo da un P/E che ha corretto violentemente al rialzo, ma non tanto da recuperare il picco delle 100 volte gli utili toccato nel 2023, come mostra il grafico qui sotto...

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

Continua la lettura


** Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge


Ultimi commenti

Prima di dire bolla si o no, magari leggere tutto l'articolo. Il futuro non è prevedibile, ci sono troppi elementi in gioco, uno fondamentale però è il management, vedremo se sapranno cavalcare questo megatrend entrando anche in altri settori contigui continuando a generare utili elevati ed altre metriche di crescita a eostenibilità.
Bolla, senza se senza ma
bolla
si.. ma siamo all' inizio della bolla
Non è ancora bolla. Guardate il video di Davide Biocchi, 'Bolla o non bolla', molto eloquente. In pratica, se di bolla si tratta, non è ancora cominciata.
Bolla
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.