Ricevi uno sconto del 40%
🚀 I rialzi di maggio: l'AI li ha anticipati: PRFT+55% in soli 16 giorni! I valori di giugno sono in arrivo.Vedi lista

Come fare trading sulla decisione della Fed

Pubblicato 16.03.2022, 10:05
EUR/USD
-
USD/JPY
-
USD/CAD
-
NZD/USD
-
DX
-
LCO
-
US10YT=X
-

Rassegna giornaliera sul mercato forex, 15 marzo 2022

Analisi realizzata alla chiusura del mercato statunitense a cura di Kathy Lien, Direttrice di FX Strategy per BK Asset Management

Si prospetta una giornata davvero intensa per gli investitori! In agenda dati su vendite al dettaglio USA, inflazione canadese, occupazione australiana e PIL neozelandese. L’evento principale sarà però l’ annuncio di politica monetaria della Federal Reserve.

Si prevede il primo aumento dei tassi dal 2018 da parte della Fed. I mercati già a febbraio si aspettavano un aumento dei tassi di 50 punti base a febbraio. Questo prima che la Russia invadesse l’Ucraina e sebbene la pressione dell’inflazione sia scesa da allora, l’incertezza è troppa perché la Fed alzi i tassi in maniera aggressiva.

L’aumento dei tassi atteso sarà il primo in questo ciclo di inasprimento di 150 punti base previsot per quest’anno. Gli asset statunitensi, dal dollaro alle azioni e ai rendimenti dei bond stanno salendo in vista del FOMC e questo ci dice che gli investitori si aspettano un graduale inasprimento dalla banca centrale,

Nella giornata di mercoledì, gli eventi su cui fare trading saranno 3. Il primo è il rilascio dei dati sulle vendite al dettaglio. La crescita occupazionale è stata forte, ma gli investitori si aspettano un calo della spesa dei consumatori dopo l’impennata di inizio anno. Se le vendite al dettaglio saliranno più del previsto, e crediamo che lo faranno, visti i costi energetici e la forte crescita occupazionale, il dollaro USA dovrebbe continuare a salire, ed il cambio USD/JPY potrebbe dirigersi verso i 119. Se le vendite al dettaglio dovessero deludere le attese, con un aumento inferiore allo 0,4% a febbraio, il dollaro dovrebbe scendere con le prese di profitto mentre gli investitori si preoccupano del calo della domanda a marzo visto l’aumento dei prezzi.

Alle 2 pm ora di New York, la Federal Reserve rilascerà l’annuncio di politica monetaria e vedremo di quanto saranno alzati i tassi e le previsioni su inflazione e crescita nei trimestri a venire. La banca centrale rilascia le previsioni economiche e il dot plot quattro volte l’anno. Per  marzo ci aspettiamo previsioni dell’IPC riviste al rialzo, previsioni di crescita riviste al ribasso e previsioni del tasso di disoccupazione invariate. I tassi dei fondi della Fed dovrebbero aumentare in maniera significativa, visto che i Presidenti delle Federal Reserve sono a favore di un inasprimento, tutto ciò DOVREBBE essere positivo per il biglietto verde in quanto indica il desiderio di inasprire la politica e la volontà di farlo in maniera decisa una volta che si allenteranno le tensioni tra  Russia e Ucraina.

L’impulso iniziale del dollaro potrebbe non durare molto prima della conferenza stampa del presidente della Fed Powell alle 14:30 ora di New York. Gli investitori saranno concentrati sulle sue previsioni e su quanta chiarezza darà sulla direzione della politica della banca centrale.

La domanda principale è quanto sia preoccupato per il recente aumento delle pressioni sui prezzi e la necessità di andare avanti con la stretta nonostante l’incertezza nella crescita. Se Powell rimane fermamente “falco”, i rendimenti dei Titoli del Tesoro statunitensi continueranno a salire, creando più domanda per i dollari statunitensi. Tuttavia, se ci sarà qualche riluttanza nelle sue parole, il dollaro potrebbe crollare in maniera rapida e aggressiva.

Il calo della fiducia degli investitori tedeschi non ha fermato gli acquisti di euro. Il calo dei prezzi del petrolio e l’aumento dei titoli ha incoraggiato lo short covering dell’ euro. La sterlina ha visto un rally ed il tasso di disoccupazione è sceso al 3,9% dal 4,1%.

Il dollaro neozelandese è salito dopo l’indice positivo PMI dei servizi. I trader del dollaro canadese attendono i dati sull’IPC, dopo che il report IVEY PMI ha mostrato un aumento dei prezzi a febbraio.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.