Sblocca dati premium: Fino al 50% di sconto InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Conto Cointestato: le Regole della Successione

Pubblicato 24.03.2022, 12:07


Si tratta di uno strumento estremamente tipico della nostra società. Se non tu direttamente, sono sicuro che molti dei suoi parenti o amici utilizzino un conto cointestato.
Le motivazioni possono essere tante in realtà, dalle più sensate a quelle che comunemente crediamo, anche se erronee.
Oggi vedremo di sviscerare la tematica della successione nel caso di conto cointestato, vale a dire cosa succede ai soldi e al coniuge superstite? Il capitale può essere prelevato? Viene Congelato? Mi raccomando di arrivare fino alla fine, perché si rischia altrimenti di non conoscere dei dettagli che possono davvero fare la differenza.

Partiamo dal definire cosa sia un conto cointestato.
Un conto si definisce cointestato quando vi sono due o più persone titolari del denaro contenuto. Ai fini dell’articolo, da questo momento in poi supponiamo due intestatari, coniugi.
Per quanto riguarda la proprietà del denaro, questo può essere ripartito tra i coniugi in ugual misura, in tal caso la proprietà sarà uguale tra i coniugi, o differentemente, in tal caso la proprietà sarà diversa (ad esempio 80% e 20%).

Appurato cosa sia un conto cointestato passiamo ora ad approfondire cosa accade al cointestatario superstite a seguito del decesso dell’altro, nel nostro caso cosa succede alla moglie a seguito della morte del marito.
Dato che la successione attinge ai beni di proprietà del de cuius, e dato che una parte dei soldi all’interno del conto sono di sua proprietà, ne consegue che quella parte nel conto dovrà essere congelata, al fine di rispettare le normali procedure di passaggio.
Quindi all'atto pratico: moglie e marito con un conto cointestato al 50% di 100.000€, a seguito della morte del marito 50.000€ entreranno nella successione, gli altri 50.000€ rimarranno di proprietà della moglie.

Per quanto riguarda però la procedura di passaggio, però, occorre fare una distinzione importante. Si possono verificare due casi: lo scenario nel quale il conto sia strutturato con firma congiunta, lo scenario nel quale il conto sia a firma disgiunta.
Andiamo con ordine.
Queste due tipologie di firme vengono scelte durante l’apertura del conto.
La firma congiunta prevede che ogni operazione, per essere effettuata, necessita del consenso di tutti i cointestatari.
D’altro canto la firma disgiunta prevede che il singolo intestatario possa agire autonomamente.
Questa scelta è estremamente importante per la naturale attività fatta all’interno del conto, ma lo è anche per la dinamica successoria.

Infatti nel caso in cui il conto sia a firma disgiunta la moglie potrà da subito disporre della propria quota, mentre l'altra parte sarà bloccata in attesa di successione.
Nel caso in cui invece la firma sia congiunta sarà il conto per intero ad essere bloccato, e la moglie dovrà attendere la conclusione dell’intero processo.
La situazione ovviamente, come abbiamo visto, è molto più agevolata nel caso della firma disgiunta.
Si tratta di un dettaglio che bisogna tenere sempre bene a mente, specie se si ha un conto cointestato, specie se l’intero patrimonio familiare si trova all’interno di quel conto.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.