Ultime Notizie
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

Dopo il peggior primo semestre dal 1970, ecco i prossimi fattori da seguire

it.investing.com/analysis/dopo-il-peggior-primo-semestre-dal-1970-ecco-i-prossimi-fattori-da-seguire-200455209
Dopo il peggior primo semestre dal 1970, ecco i prossimi fattori da seguire
Da Pinchas Cohen/Investing.com   |  04.07.2022 14:09
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
  • Inflazione, tassi, timori di una recessione trainano il mercato orso
  • I mercati ribassisti offrono eccezionali rally di breve durata
  • La mia opinione su come affrontare questo mercato complicato
  • Per strumenti, dati e contenuti utili a prendere decisioni di investimento migliori, provate InvestingPro+.

Il mercato azionario statunitense ha dato i peggiori ritorni dal 1970 per il primo semestre. Il periodo comprende il crash delle Dotcom nel 2000, il crash dei subprime del 2008 e la più rapida uscita da un mercato toro ad uno orso nel 2020, nella peggiore crisi sanitaria globale in un secolo.

La traiettoria del mercato

Tutti e quattro gli indici di riferimento USA si trovano in territorio ribassista, con un crollo di oltre il 20% dai massimi storici.

Dei quattro, il Russell 2000 sembra nella posizione più debole.

Russell 2000 Chart
Russell 2000 Chart

Il Russell 2000 è l’unico importante riferimento sceso sotto la MA su 200 mesi e dal suo precedente significativo massimo, come si vede dal grafico.

Perché le small cap scendono di più dal punto di vista dei fondamentali? Perché i temi dominanti di questo mercato orso sono l’inasprimento della politica monetaria più rapido da decenni, per far fronte all’inflazione più alta in 40 anni, minacciando di rallentare la crescita, se non addirittura far cadere l’economia in recessione. Quindi le società più piccole non hanno le risorse di quelle grandi con cui affrontare la minore disponibilità di fondi ed i maggiori costi di prestito.

Russell 2000 Daily Chart
Russell 2000 Daily Chart

Io venderei sui rally e un buon punto per farlo è all’apice del canale discendente. I trader più cauti aspettano di vedere cosa succederà quando il canale sarà al di sotto del precedente importante supporto. Possiamo vedere la linea di supporto (nera, orizzontale) che segna il massimo dell’agosto 2018.

E quindi, quei rally ribassisti di cui parlavi, Pinchas? Grazie per avermelo ricordato. Ribadisco che i rally del mercato orso offrono ricche ricompense, ma anche un rischio proporzionalmente più alto. A meno che non vogliate correre questo rischio, probabilmente fareste meglio a seguire il trend principale. Inoltre, c’è bisogno di conoscenza, esperienza e, soprattutto, disciplina, per restare fedeli ai propri piani e non farsi trascinare dalle emozioni. Guardiamo il grafico orario.

Russell 2000 Hourly Chart
Russell 2000 Hourly Chart

Possiamo vedere il trend in salita sul breve termine (verde) all’interno del trend in discesa sul lungo termine (rosso). Il Russell potrebbe aver completato un piccolo bottom testa e spalle. Notiamo come la linea del collo si sia trasformata da resistenza in supporto. Infine, nell’ultima ora di scambi della scorsa settimana, il Russell ha completato una base testa e spalle persino più piccola, che potrebbe spingere il prezzo verso l’apice del canale, e poi verso l’apice del canale giornaliero.

I FATTORI

Dati economici

Aspetto i dati economici su occupazione ed inflazione, che potrebbero essere un fattore importante, in quanto la Fed ha già alzato i tassi di 150 punti base.

Utili del secondo trimestre

Nella settimana dell’11 luglio, inizierà una nuova stagione degli utili. Sarà l’occasione per capire come le società stanno facendo fronte all’impennata dell’inflazione, al balzo dei costi di prestito ed al pessimismo generale. I trader dovranno capire quanto entusiasmarsi se gli utili saranno in linea con le aspettative o le batteranno, aspettative che sono state riviste al ribasso. È complicato.

Questo dilemma emerge dai rendimenti dei Treasury.

UST Daily Chart
UST Daily Chart

Una domanda che si pongono i trader istituzionali è chi vincerà: l’inflazione o i tassi di interesse? La Fed avrà il coraggio di alzare i tassi di interesse al punto da domare l’inflazione e rischiare di spingere l’economia in recessione? L’indecisione si vede sul grafico.

DXY Chart
DXY Chart

Il dollaro è arrivato ad un’impasse vicino al recente massimo, con ottimisti e pessimisti che se lo contendono. Tuttavia, ci aspettiamo che il dollaro registri un nuovo massimo perché ha completato un pennant rialzista.

Possiamo vedere lo stesso conflitto nei future dell’oro.

Gold Chart
Gold Chart

Il Bitcoin ha esteso il calo a 1.900, e sta per scendere al minimo dal 2020. Il prezzo ha completato un pattern ribassista, rafforzando la mia previsione ribassista a lungo termine.

Il petrolio sta vedendo un’eccezionale volatilità, tra tutte le notizie drammatiche che lo riguardano.

Crude Oil Chart
Crude Oil Chart

Gli orsi gravano sul petrolio dal picco di marzo, il massimo dal 2008, e la linea di trend in salita dal minimo del dicembre 2021. Il prezzo sta sviluppando una flag ascendente, il cui breakout al ribasso suggerirebbe un altro calo, testando i minimi annuali, rispetto alla previsione drastica di prima. Ciò non significa, però, che non possa tornare a schizzare. Tuttavia, se il pattern si infrangesse, con un breakout al rialzo, il prezzo ritesterà i massimi dal 2008.

***

Il mercato attuale rende più difficile che mai prendere la giusta decisione. Pensiamo alle sfide:

  • Inflazione
  • Trambusti geopolitici
  • Tecnologie rivoluzionarie
  • Aumenti dei tassi di interesse

Per gestire tutti questi fattori, sono necessari dati buoni, strumenti efficaci per valutarli e dettagli su quello che implicano. Bisogna eliminare l’emozione dall’investimento e focalizzarsi sui fondamentali.

Per farlo, c’è InvestingPro+, con tutti i dati e gli strumenti professionali necessari per prendere decisioni di investimento migliori. Scopri di più »

Dopo il peggior primo semestre dal 1970, ecco i prossimi fattori da seguire
 

Articoli Correlati

Gabriel Debach
Bad news is good news? Da Gabriel Debach - 16.08.2022

Nella seduta di Ferragosto, priva di Piazza Affari, i mercati proseguono al rialzo, nonostante la falsa partenza generata dai dati cinesi. Dalla paura dell’inflazione si inizia...

Dopo il peggior primo semestre dal 1970, ecco i prossimi fattori da seguire

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (1)
Roberto Notti
Roberto Notti 10.07.2022 13:26
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Se nel breve termine le borse saliranno conviene restare fermi almeno per due o tre giorni e poi valutare. Qui la sfera di cristallo non la può avere nessuno. Ogni mossa ha sempre i suoi rischi. Sempre e comunque.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email