Ultime Notizie
0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

EUR incerto dopo la BCE, BRL in calo prima delle elezioni

Da Swissquote Europe Ltd (Ipek Ozkardeskaya)Valute03.10.2014 13:38
it.investing.com/analysis/eur-incerto-dopo-la-bce,-brl-in-calo-prima-delle-elezioni-17723
EUR incerto dopo la BCE, BRL in calo prima delle elezioni
Da Swissquote Europe Ltd (Ipek Ozkardeskaya)   |  03.10.2014 13:38
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Forex News and Events

I mercati valutari rivedono le posizioni in scia alla scarsa precisione della BCE. Nel suo intervento di ieri, il presidente della BCE Draghi ha fornito pochi dettagli sul programma di acquisto di debito privato. Il complesso EUR, deluso, è rimasto all’interno di fasce. Prima della campanella di chiusura settimanale, l’attenzione del forex si è spostata sui dati sul lavoro negli USA. Le aspettative sono positive; la previsione del mercato per il dato NFP di settembre si attesta a 215K, nonostante le 142K unità del mese scorso. I dati USA dovrebbero determinare se l’USD si trovi su livelli che richiedono una correzione o se si potrà rafforzare ulteriormente.

In Brasile, l’USD/BRL testa la resistenza a 2,50, man mano che s’intensificano le tensioni in vista della prima tornata delle elezioni presidenziali, in programma il 5 ottobre.

La delusione post-BCE fa rimanere l’EUR ALL’interno di fasce

Come previsto, alla riunione del 2 ottobre la BCE ha mantenuto lo status quo. I tassi d’interesse sono rimasti ai minimi storici: il tasso di rifinanziamento principale allo 0,05%, il tasso marginale sui prestiti allo 0,30% e quello sui depositi al -0,20%. Come ha detto espressamente il presidente della BCE Draghi il mese scorso, i tassi dell’EUR si attestano sui limiti inferiori e dovrebbero rimanere su questi livelli nel prossimo futuro.

Il passaggio principale del discorso di Draghi ha riguardato gli acquisti di debito privato. Draghi ha fornito dettagli sugli acquisti di ABS e di titoli garantiti, anche se ha rivelato molto meno di quanto si aspettasse il mercato. In breve, da metà ottobre la BCE inizierà ad acquistare titoli garantiti e comincerà a costruire il suo portafoglio ABS entro la fine dell’anno. Il programma di acquisto di titoli privati durerà almeno due anni. La BCE sarà il più possibile inclusiva sugli acquisti di ABS; asset da paesi con un rating inferiore a BBB- (come la Grecia e Cipro) richiederanno dei caveat quali compensazione per il rischio. Le TLTRO, gli acquisti di ABS e di titoli garantiti avranno un forte impatto sul bilancio della BCE, per un valore stimato intorno ai mille miliardi di euro. L’obiettivo è far lievitare il bilancio della BCE ai livelli d’inizio 2012 (intorno a 3 mila miliardi di euro rispetto agli attuali 2 mila miliardi). Secondo il presidente Draghi, un forte ostacolo è costituito dal “progresso insufficiente nelle riforme strutturali dei paesi dell’Eurozona”, fattore che “rappresenta un rischio al ribasso chiave per le prospettive economiche”.

Se l’EUR riuscirà a tenere dopo la BCE, ciò sarà sicuramente dovuto alla mancanza di chiarezza sull’entità del programma. L’espansione del bilancio della BCE da mille miliari di euro è già stata messa in conto nel mese appena trascorso. Dopo i volumi deludenti della TLTRO di settembre (82,6 miliardi di euro), gli investitori sono scettici sugli sforzi della BCE volti a stimolare i prestiti attraverso gli acquisti di debito privato. Un’espansione pari a mille miliardi di euro è un’operazione consistente e il percorso verso questo obiettivo continua a essere molto incerto. Durante il suo intervento di ieri, Draghi non ha fornito dettagli precisi, fatta eccezione per la tempistica sull’inizio degli acquisti. In questa fase, la mancanza di chiarezza demoralizza gli orsi dell’EUR.

La correlazione rolling a 40 giorni fra EUR/USD e lo spread fra i rendimenti dei decennali spagnoli e tedeschi sale al 40%; i mercati continuano ad avere fiducia nella BCE. Se la frammentazione dell’Eurozona diminuirà, c’è spazio per un ulteriore indebolimento dell’EUR/USD. Detto questo, la BCE ha ancora un ultimo, ma potente, strumento, ovvero il QE, che sarà attivato in caso di necessità. Manteniamo la nostra impostazione negativa sull’EUR e intendiamo vendere sui rally per rafforzare la nostra posizione corta.

BRL sotto pressione prima delle elezioni

Il primo turno delle elezioni presidenziali in Brasile si terrà il 5 ottobre. Se nessuno dei candidati otterrà più del 50% dei voti, il secondo turno si svolgerà il 26 ottobre. Ieri le pressioni a vendere BRL hanno fatto salire l’USD/BRL a 1,4978. S’intensificano le tensioni politiche perché gli ultimi sondaggi mostrano la presidente Dilma Rousseff in vantaggio rispetto a Marina Silva, ex senatrice e principale sfidante di Rousseff. Silva propende per una maggiore autonomia della Banca Centrale e un approccio favorevole ai mercati, quindi gli investitori sono interessati al suo programma. In vista del primo turno delle elezioni presidenziali, gli operatori sono scettici, perché sembrano sfumare le speranze di un governo più affine ai mercati. Probabilmente altri quattro anni di politiche interventiste da parte di Rousseff non sono una notizia positiva per gli asset brasiliani e per il real. Alle elezioni di domenica, prevediamo che le due candidate s’imporranno e che si sfideranno al ballottaggio il 26 ottobre; ci aspettiamo dunque picchi nella volatilità per tutto il mese.

La volatilità implicita a 1 mese dell’USD/BRL è salita al 20%, raggiungendo i massimi dalla fine del 2011. La coppia BRL/USD testa le offerte a 2,50, una violazione del livello spianerebbe la strada verso 1,62, visto l’ultima volta nel 2008. Anche se manteniamo la nostra impostazione negativa sul BRL, visti i rischi politici e le pressioni legate alla Fed, non escludiamo la possibilità di un rally di sollievo dopo le elezioni. Gli operatori dovrebbero gestire oculatamente il rischio d’inversioni rialziste di breve termine, poiché agiscono in un contesto di esposizione reale negativa.

chart
chart

The Risk Today

EUR/USD L’EUR/USD ha infranto la forte area di supporto fra 1,2755 e 1,2662 e ciò conferma un trend ribassista di fondo. Nel breve termine, i prezzi stanno tentando un rimbalzo. Tuttavia, le resistenze orarie sono definite da 1,2715 (massimo 29/09/2014) e il canale discendente di breve termine (attorno a 1,2764) permane intatto per noi. Un supporto orario giace a 1,2571 (minimo 30/09/2014). In un’ottica di più lungo termine, l’EUR/USD da maggio 2014 fa registrare una successione di massimi e minimi più bassi. La violazione della robusta area di supporto fra 1,2755 (minimo 09/07/2013) e 1,2662 (minimo 13/11/2012) spiana la strada a un declino verso il forte supporto a 1,2043 (minimo 24/07/2012). Supporti intermedi sono costituiti da 1,2500 (supporto psicologico) e 1,2466 (minimo 28/08/2012).

GBP/USD La coppia GBP/USD continua a ritracciare il rimbalzo partito dal minimo a 1,6052 come osservabile dalla violazione del supporto orario a 1,6162 (minimo 16/09/2014). Una resistenza iniziale si trova a 1,6176 (massimo intragiornaliero), mentre una resistenza più significativa si attesta a 1,6287. A lungo termine, il crollo dei prezzi, dopo aver raggiunto massimi su 4 anni, ha generato una forte resistenza a 1,7192, che poco auspicabilmente verrà infranta nei prossimi mesi. Propendiamo per una fase di consolidamento di medio termine con supporti a 1,6052 e 1,5855 (minimo 12/11/2013) e a 1,5855 (minimo 12/11/2013), con una resistenza a 1,6644.

USD/JPY L’USD/JPY ha infranto il supporto a 108,26. Tuttavia, la conseguente ascesa suggerisce una potenziale falso violazione ribassista. È necessaria una rottura della resistenza a 109,12 oraria per confermare tale scenario. Un'altra resistenza oraria è pari a 110,09. Un supporto orario si ubica attualmente a 108,01 (minimo 02/10/2014), mentre un supporto chiave si trova a 106,81. Resta favorita un’impostazione rialzista di lungo periodo finché reggerà il supporto chiave a 100,76 (minimo 04/02/2014). I recenti nuovi massimi confermano un forte trend rialzista di fondo. Viene favorita un’eventuale violazione della resistenza principale a 110,66 (massimo 15/08/2008, si veda anche il ritracciamento del 50% dal massimo del 1998). Un’altra resistenza può essere trovata a 114,66 (massimo 27/12/2007).

USD/CHF L’USD/CHF prosegue nella fase di consolidamento. Tuttavia, nessun supporto significativo è stato infranto finora. Supporti orari possono essere trovati a 0,9489 e a 0,9433 (massimo 18/09/2014). Una resistenza oraria si trova a 0,9597. Da una prospettiva di più lungo termine, la struttura tecnica favorisce un ritracciamento completo dell’ampia fase correttiva avviatasi nel luglio 2012. La violazione della robusta resistenza a 0,9456 (massimo 06/09/2013) conferma tale scenario. Un'altra resistenza chiave staziona a 0,9751 (massimo 09/07/2013). Si osservano supporti a 0,9301 (minimo 16/09/2014) e a 0,9176 (minimo 03/09/2014).

EUR incerto dopo la BCE, BRL in calo prima delle elezioni
 

Articoli Correlati

EUR incerto dopo la BCE, BRL in calo prima delle elezioni

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email