Gli eventi da seguire prima della nuova stagione degli utili

Pubblicato 28.03.2024, 12:12
GM
-
F
-
EWT
-
COST
-
HMC
-
TM
-
LCO
-
CL
-
TSLA
-
SHEL
-
TSM
-
SMH
-

Questa settimana, abbiamo puntato i riflettori su quattro date di grande impatto che sia gli investitori macro che gli investitori azionari dovrebbero segnare sul calendario prima dell’inizio dell’importantissimo periodo di rendicontazione del 1° trimestre.

28 marzo: prima dell’inizio del nuovo trimestre, gli investitori globali riceveranno aggiornamenti chiave sulle vendite di veicoli di marzo. Una serie di case automobilistiche, tra cui Toyota Motor (NYSE:TM), Honda Motor (NYSE:HMC), Subaru (7270.JP) e Mazda (7261.JP) forniranno i dati relativi alla produzione e alle vendite, mentre alcuni OEM non statunitensi comunicheranno i numeri delle esportazioni. Ciò offrirà uno sguardo al dinamico mercato delle auto nuove e usate.

Cox Automotive riferisce che l’offerta totale di veicoli nuovi invenduti negli Stati Uniti si è attestata a 2,74 milioni di unità, con un enorme aumento rispetto ai livelli dell’anno precedente e rispetto ai 2,61 milioni di gennaio. Con un’offerta di 76 giorni, i concessionari sembrano effettivamente gonfiati dalle scorte, mentre i consumatori lottano con l’aumento dei costi di finanziamento nonostante un mercato del lavoro ancora sano. Ford (NYSE:F) e General Motors (NYSE:GM) forniranno dati di vendita provvisori la settimana successiva.

2 aprile: tutti gli occhi saranno puntati su Tesla (NASDAQ:TSLA) martedì della prossima settimana, giorno in cui l’azienda di veicoli elettrici in crisi fornirà le statistiche sulla produzione e sulle consegne dei veicoli. Si tratta di un aggiornamento trimestrale, quindi la relazione potrebbe alimentare la volatilità in quello che una volta era un beniamino delle Magnifiche Sette, ora ufficialmente cacciato dal gruppo dei titoli glamour. Le azioni hanno registrato un modesto rimbalzo, anche se Elon Musk ha perso il titolo di persona più ricca del mondo all’inizio del mese.

A gennaio Tesla ha registrato una produzione per il quarto trimestre di 495.000 veicoli e 484.000 consegne. Le consegne per l’intero anno sono aumentate del 38% a 1,81 milioni di unità, con un incremento della produzione del 35%. Ma con i prezzi dei veicoli elettrici in caduta libera, secondo l’ultimo indice del valore dei veicoli usati di Manheim, Tesla si trova chiaramente di fronte a venti contrari.

8 aprile: passando dai veicoli elettrici ai combustibili fossili, Shell PLC presenterà la sua nota di aggiornamento trimestrale sui volumi di vendita e sulle aspettative di profitto del primo trimestre. Anche se i numeri potrebbero variare rispetto alla relazione completa sugli utili, confermata per giovedì 2 maggio da BMO, i dirigenti del colosso del petrolio e del gas da 213 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato devono essere soddisfatti dell’aumento di oltre il 15% su base annua per il greggio WTI e del 13% per il petrolio Brent.

Nonostante la corsa rialzista dell’oro nero, le azioni di Shell (LON:SHEL) sono appena in attivo nel 2024. Se l’azienda del settore energetico riuscirà a offrire solidi numeri trimestrali, forse la sottoperformance di Shell rispetto al complesso delle materie prime si invertirà.

10 aprile: se siete alla ricerca di un aggiornamento sull’AI, non perdete d’occhio Taiwan Semiconductor (NYSE:TSM). Il produttore di semiconduttori pubblicherà il rapporto mensile sulle vendite nelle prime ore di mercoledì 10 aprile.

La relazione sugli utili del primo trimestre di TSM sarà pubblicata il giovedì della settimana successiva. Con un guadagno del 30% su base annua, Taiwan Semi è ora la società quotata in borsa di maggior valore al di fuori degli Stati Uniti. Negli ultimi mesi, le azioni del player dell’AI hanno dato una bella spinta sia il VanEck Semiconductor ETF (NASDAQ:SMH) che l’iShares MSCI Taiwan ETF (NYSE:EWT).

10 aprile: tornando negli Stati Uniti, possiamo sempre contare su Costco (NASDAQ:COST) per un aggiornamento sull’andamento dei consumi. Sia il report sulle vendite al dettaglio di gennaio che quello di febbraio, pubblicati dal Census Bureau, hanno preoccupato gli strategist che contavano su un forte trend di spesa dei consumatori. Mentre a gennaio si pensava che le condizioni meteorologiche e gli aggiustamenti stagionali avessero causato un rallentamento dell’attività di vendita al dettaglio negli Stati Uniti, il rapporto di febbraio è sembrato sottolineare una maggiore cautela nella spesa per beni e servizi. Naturalmente, Costco si rivolge agli acquirenti con reddito medio e medio-alto, quindi l’annuncio mensile dei negozi al dettaglio non sarà un’istantanea olistica. Il titolo ha subito il peggior crollo in un solo giorno dopo l’aggiornamento intermedio di febbraio e la relazione trimestrale dell’8 marzo.

In conclusione

Per i gestori di portafoglio che cercano di gestire il rischio, è fondamentale essere consapevoli dei dati relativi agli eventi societari intermedi. Per tutti gli investitori, la comprensione dei dati intermedi è fondamentale, in quanto fornisce indicazioni sulla performance di una società al di là dei normali annunci sugli utili, influenzando potenzialmente il mercato complessivo. Il calendario intermedio di Wall Street Horizon offre una maggiore visibilità e può aiutare ad anticipare gli eventi che possono determinare un aumento della volatilità.

Le prossime due settimane saranno caratterizzate dagli annunci di importanti società nazionali e internazionali che influenzeranno il mercato in vista della stagione degli utili del 1° trimestre.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.