Ricevi uno sconto del 40%
🚨 Mercati volatili? Trovare le gemme nascoste per ottenere una seria sovraperformanceTrova subito azioni

Greggio: breakout bullish a 80 dollari all’orizzonte malgrado inizio di settimana lento

Pubblicato 20.02.2024, 15:31
Aggiornato 11.03.2024, 12:10

Dopo due giorni consecutivi di rialzo verso la fine della scorsa settimana, il greggio ha iniziato la nuova settimana con una traiettoria in discesa. Al momento della scrittura, i prezzi del petrolio mostrano un calo di circa mezzo punto percentuale.

Tuttavia, in base a quelli che interpreto come movimenti di prezzo positivi nelle ultime settimane, la probabilità di un breakout bullish sembra più plausibile di un sell-off, e potrebbe avvenire nel corso della settimana.

Su cosa si concentreranno i trader del petrolio questa settimana?

I mercati statunitensi sono rimasti chiusi per il Presidents’ Day ieri, lasciando la settimana vuota di eventi macroeconomici significativi da seguire con attenzione. Tuttavia, l’attenzione si sposta sulla Cina dopo una settimana di festa, che dovrebbe iniettare liquidità nei mercati globali. Inoltre, i risultati di Nvidia (NASDAQ:NVDA) a metà settimana potrebbero influenzare il sentimento di rischio.

Un altro punto focale per i trader del petrolio saranno i dati di giovedì sugli indici globali PMI manifatturieri e dei servizi, soprattutto per la Germania e la zona euro, dove la crescita economica è rimasta indietro rispetto agli Stati Uniti. Questi dati PMI offriranno dettagli sullo stato di salute delle principali economie sviluppate, molte delle quali sono importatrici nette di petrolio. Dati PMI più robusti del previsto potrebbero supportare i prezzi del petrolio, indicando una potenziale forza della domanda. Al contrario, dei dati PMI deboli potrebbero scatenare i timori di una recessione, con una pressione ribassista sui prezzi del petrolio.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

Intanto, il report settimanale sulle scorte di greggio USA sarà rinviato di un giorno e arriverà giovedì anziché mercoledì, a causa della festa di ieri.

Cosa sta trainando i prezzi del petrolio?

Il petrolio è stato piuttosto altalenante nelle ultime settimane, in parte per via della forza del dollaro. Nonostante fattori di supporto come le tensioni in Medio Oriente, l’intervento dell’OPEC e le speranze di un miglioramento economico in Cina, l’impatto del dollaro ha controbilanciato queste misure.

Un altro fattore che contribuisce alle difficoltà del petrolio sono i report sulle scorte USA poco ottimistici ultimamente. La scorsa settimana, la Energy Information Administration (EIA) ha riportato un aumento molto maggiore del previsto delle scorte a 12,0 milioni di barili, dopo l’aggiunta superiore alle attese di 5,5 milioni di barili la settimana prima.

L’aumento è stato dovuto principalmente ai tassi ridotti di utilizzo nelle raffinerie, che ha portato a un calo delle scorte di benzina di 3,66 milioni di barili nella settimana, la seconda consecutiva in calo, e che ha spinto le scorte di benzina sotto la loro media quinquennale.

Un continuo aumento delle scorte di greggio commerciali potrebbe segnalare una minore domanda o maggiori scorte, entrambi fattori negativi per i prezzi del greggio. Tuttavia, la minore attività di raffinazione potrebbe essere attribuita anche alla manutenzione stagionale. Aspettiamo il report di questa settimana per avere maggiore chiarezza.

Nonostante questi problemi, secondo me i rischi per il petrolio restano inclinati al rialzo, in quanto ci sono poche altre influenze negative, oltre a quelle menzionate, a pesare sui prezzi del greggio. Ciononostante un segnale tecnico “buy” è ora necessario, in quanto lo slancio della ripresa è svanito.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

Analisi tecnica del WTI e idee di trading

WTI Daily Chart

Da un punto di vista tecnico, il WTI si sta consolidando nelle ultime settimane, mostrando una lieve inclinazione bullish grazie a una chiusura più alta a gennaio. Dopo essere sceso sotto la media mobile su 200 giorni a novembre, il WTI ha fatto vari tentativi per riconquistare questa media, ma ha faticato a sostenere la sua posizione al di sopra di essa per più di qualche giorno.

Tuttavia, venerdì scorso, è riuscito a chiudere sopra la MA, segnalando una fine positiva della settimana e suggerendo un trend bullish per questa. Pertanto, la debolezza osservata nella seduta di ieri potrebbe essere temporanea.

Per mantenere la sua inclinazione bullish a breve termine, il WTI deve restare sopra la media su 200 giorni intorno al range di 77,50-60 dollari. Se lo farà, questo potrebbe portare a un ulteriore movimento al rialzo verso gli 80,00 dollari e potenzialmente più su.

Anche se il WTI dovesse leggermente scendere sotto la media su 200 giorni, potrebbe non alterare significativamente la prospettiva, fino a quando terrano i livelli di supporto intorno a 76,00 dollari seguito da 74,50 dollari. Tuttavia, un calo sotto il livello di 74,50 dollari sarebbe considerato bearish, secondo me. In un simile scenario, un ritorno a 70 dollari o meno non si può escludere.

Nel complesso, considerata la recente azione di prezzo bullish e i fattori macro perlopiù favorevoli, la mia aspettativa è che si realizzi lo scenario bullish.

***

Per essere sempre aggiornati sulle ultime tendenze del mercato e sulle sue conseguenze per le vostre decisioni di trading, consultate InvestingPro. Come per ogni investimento, è importante effettuare ricerche approfondite prima di prendere delle decisioni.

Annuncio di terzi. Non è un'offerta o una raccomandazione di Investing.com. Consultare l'informativa qui o rimuovere gli annunci .

InvestingPro permette agli investitori di prendere decisioni informate offrendo analisi approfondite di titoli sottovalutati, con il potenziale di significativo rialzo sul mercato.

Abbonatevi a meno di 9 dollari al mese e non perdetevi più un bull market!Subscribe Now!

Ultimi commenti

Poi i cot soeculative net long continuano ad essere bassissimi.
È troppo alto per il mercato fisico 80 usd. E comunque ci arriverà a 70/72 per ragioni di ciclica. È un fatto tecnico.
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.