Ultime Notizie
Ricevi uno sconto del 40% 0
NVDA è da 🟢 comprare o 🔴 da vendere? Trova ora

Il dollaro è tornato! Cosa dobbiamo aspettarci da Jackson Hole

Da Kathy LienValute24.08.2018 08:57
it.investing.com/analysis/il-dollaro-e-tornato-cosa-dobbiamo-aspettarci-da-jackson-hole-200222183
Il dollaro è tornato! Cosa dobbiamo aspettarci da Jackson Hole
Da Kathy Lien   |  24.08.2018 08:57
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
 
EUR/USD
+0,03%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
GBP/USD
-0,02%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
USD/JPY
-0,14%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
AUD/USD
+0,05%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
USD/CAD
-0,02%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
DX
-0,05%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

Analisi realizzata alla chiusura del mercato statunitense a cura di Kathy Lien, Direttrice di FX Strategy per BK Asset Management.

Il dollaro USA è tornato, ma il dollaro australiano è nei guai. Dopo il ribasso di inizio settimana, il biglietto verde ha ripreso vigore giovedì ed è risalito contro le principali valute. Le trattative commerciali tra USA e Cina si sono concluse con un nulla di fatto: entrambi i paesi procederanno con l’applicazione di dazi su beni per 16 miliardi di dollari. L’attenzione dei mercati dunque si sposta tutta sul simposio di Jackson Hole, il vertice annuale della Federal Reserve sull’economia. Il simposio ha inizio giovedì sera e continuerà per tre giorni, gli interventi principali sono attesi per venerdì, primo tra tutti il discorso di Jerome Powell previsto alle 10 am, ora di New York. Sarà il primo simposio di Powell alla guida della Fed. Sappiamo che il Governatore della BoC Poloz parteciperà, mentre il Governatore della BoJ Kuroda non sarà presente all’evento e ancora non è chiaro se ci sarà il Governatore della BoE Carney, che l’anno scorso non si è presentato. L’agenda settimanale della BCE non prevede alcun discorso del Presidente Draghi a Jackson Hole, ma ne avremo la conferma quando la Fed rilascerà il programma dettagliato alle 8 pm NY di giovedì.

Ecco tre aspetti da osservare nel discorso di Powell:

  1. Farà riferimenti alle dichiarazioni del Presidente Trump?
  2. Quanto parlerà dell’impatto delle tensioni commerciali?
  3. Preparerà il mercato per una politica meno decisa dopo settembre?

All’inizio della settimana il Presidente Trump ha fatto crollare il dollaro dopo essersi lamentato dell’inasprimento della Fed. Non è la prima volta in cui abbiamo sentito il Presidente criticare il vertice della Fed e non sarà di certo l’ultima. Tuttavia, il modo migliore che Powell ha di gestire le dichiarazioni di Trump è quello di ignorarle. Non conviene né andare contro al capo, né mostrarsi in accordo con lui, altrimenti a farne le spese sarebbe proprio l’indipendenza della banca centrale. Dunque, l’unica risposta possibile è quella di non rispondere affatto. La Fed potrebbe rallentare il processo di inasprimento, ma non lo farà a causa delle pressioni presidenziali. D’altro canto, Powell potrebbe avere molto da dire sul commercio e sulle previsioni economiche globali. Secondo i verbali del FOMC, già prima di Jackson Hole, i policymaker erano preoccupati dalle questioni commerciali, dal settore immobiliare e dai mercati emergenti. Se Powell indicherà che questi fattori possono pesare sulle previsioni economiche statunitensi, il dollaro potrebbe prendere uno scivolone. Gli investitori saranno alla ricerca di indicazioni su un eventuale rallentamento dell’inasprimento della Fed. Non solo questo potrebbe rendersi necessario a causa di una crescita ridotta, ma la curva di rendimento rischia di invertirsi, il ché è problematico per molte imprese e policymaker. È fuori da ogni dubbio che la Fed alzerà i tassi di interesse a settembre, ma se Powell utilizzerà Jackson Hole come l’occasione per iniziare a parlare di un cambio di strategia, l’impatto sui mercati e sul dollaro potrebbe essere importante (potremmo vedere il cambio USD/JPY nuovamente a 110). Tuttavia, se non farà alcuna osservazione in tal senso, il cambio USD/JPY potrebbe continuare a salire fino a 111,50 e la coppia EUR/USD potrebbe scendere fino a 1,15.

Visto che non è ancora chiaro se Draghi o Carney parteciperanno al vertice, per ora l’altro discorso da attendere è solo quello del Governatore della Banca del Canada Carney. I mercati prevedono un aumento dei tassi di interesse della BoC prima della fine dell’anno e Carney potrebbe sfruttare questa occasione per confermare o smentire la possibilità di un intervento prima della fine dell’anno. Nonostante i recenti dati piuttosto positivi, la banca centrale canadese non si è ancora espressa a causa delle tensioni commerciali, dunque il dollaro canadese è da seguire questo venerdì.

Intanto, i problemi della politica australiana hanno fatto scendere il dollaro australiano di oltre un punto percentuale. Il Primo Ministro Turnbull deve affrontare una nuova sfida per riuscire a governare, dopo che il suo stesso partito ha ritirato il suo appoggio. A mettere benzina sul fuoco secondo il nostro collega Boris Scholssberg, è stata la decisione del governo australiano di escludere la casa cinese Huawei (SZ:002502) dai lavori per la realizzazione di un’infrastruttura 5G. La notizia sicuramente aggraverà ulteriormente la situazione precaria delle relazioni sino-australiane e potrebbe aggiungere pressione all’aussie. Il cambio è sceso sotto 0,7300 e sembra destinato a raggiungere 0,7200. Il dollaro neozelandese è sceso insieme al dollaro australiano e anch’esso sembra pronto a scendere ulteriormente fino a testare il livello di 66 centesimi.

La ripresa del dollaro USA ha fatto scendere euro e sterlina ma l’euro è stata la valuta più resiliente del giorno, grazie alle dichiarazioni del Presidente della BUBA Jens Weidmann e ai dati economici. L’attività economica nella zona euro è cresciuta ad un ritmo più sostenuto ad agosto secondo i dati PMI. Grazie all’andamento del settore dei servizi, l’indice composito tedesco è salito al livello più alto da febbraio. Tuttavia, il settore manifattutiero inizia a sentire la pressione delle tensioni commerciali. Weidmann, che molti si aspettano sarà il successore di Draghi, ha dichiarato che è necessaria una normalizzazione della politica. Ha definito l’economia tedesca florida ed ha affermato che è giunto il momento di uscire da questa politica monetaria così espansionistica. Per quanto riguarda la sterlina, non ci sono stati eventi specifici che ne hanno determinato un calo, ma il raggiungimento della media mobile di 20 giorni a 1,29 segnala la possibilità di tornare a 1,2700.

Il dollaro è tornato! Cosa dobbiamo aspettarci da Jackson Hole
 

Articoli Correlati

Il dollaro è tornato! Cosa dobbiamo aspettarci da Jackson Hole

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email