Sblocca dati premium: Fino al 50% di sconto InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Il rally può concretizzarsi? I filtri PRO per i titoli tech più sottovalutati

Pubblicato 08.11.2023, 08:48
US500
-
PYPL
-
DE10IT10=RR
-

>>> NON PERDETE L'OCCASIONE InvestingPro! Se cliccate QUESTO LINK, scegliete il piano biennale ed inserite il CODICE SCONTO “prow0711”, potete abbonarvi con un RISPARMIO del 52% rispetto al piano mensile full.

Novembre e dicembre sono "storicamente" i due mesi più forti dell’anno. Questo è importante perché quest’anno molte statistiche basate sulla stagionalità (sia come tendenza rialzista che ribassista) si sono allineate molto bene al contesto economico.

Il grafico mette a confronto il settore tecnologico e l'indice S&P 500.

Il settore tech è stato il "più" forte nella prima metà dell'anno, tuttavia, negli ultimi mesi ha più volte testato il livello 0,0395 creando una resistenza in un trend ancora rialzista. I primi giorni di novembre, i dati e le notizie positive hanno fatto si che il settore rompesse al rialzo il rapporto, continua il trend. Ricordo che questo settore rappresenta oltre il 28% dell’indice S&P 500, si tratta del settore più grande, trainante e decisivo.

Di conseguenza la "rottura" di questo livello rappresenta un segnale positivo per l'indice stesso.


Come evidenzia il grafico, il VIX, dopo un 2022 in cui la volatilità era persistente, ha completamente invertito la tendenza in ribassista. Attualmente sta scendendo da 8 sessioni consecutive, segnale positivo per l'azionario che con livelli così bassi (di solito sotto i 20) tende a registrare performance positive. Confrontato con l'S&P500 possiamo vedere come, nel periodo tra giugno - settembre, i livelli del VIX sono stati estremamente bassi (livello medio 15) e l'indice azionario ha registrato una performance positiva, i massimi del 2023.

E' un ulteriore segnale di un possibile rally?

Intanto i timori per ulteriori aumenti dei tassi della Fed stanno "svanendo" questo potrebbe continuare a spingere le compagnie nel settore tech e non solo. Andiamo ad usare lo screener delle azioni di InvestingPro per cercare "gemme" information technology sottovalutate dell'S&P 500 di alta qualità che vale la pena valutare.

Innanzitutto, ho inserito l'indice e settore su cui volevo applicare i filtri, poi ho inserito il filtro per cercare le aziende con un rialzo del "Fair Value" di InvestingPro maggiore o uguale al 10%. Poi ho aggiunto il filtro di "valutazione" di Investing Pro con tre multipli "Sottovalutato, Affare oppure Equo" ed impostato un market-cap pari o superiore a 1 miliardo. Questi possono essere da voi impostati in base alle vostre esigenze, quindi cambiando indice, settore, percentuali, valutazione ed altro.

Filtri Investing Pro

Una volta applicati i criteri, sono rimaste 31 aziende: ecco le prime 10


aziende filtri Investing Pro

Tra queste (oltre ai soliti nomi) visionando la salute finanziaria, determinata classificando l’azienda su oltre 100 fattori contro le aziende dello stesso settore, PayPal (NASDAQ:PYPL) è quella che mi hanno colpito di più per il suo potenziale


Salute finanziaria PayPal

L'azienda si è guadagnata un punteggio di 2 su 5 ottenendo un risultato molto basso rispetto a tutti i suoi competitor non per quanto riguarda i margini di profitto, la qualità di utili elevata, la maggiore liquidità rispetto ai debiti in bilancio e il flusso di cassa libero che supera l'utile netto ma per il ritorno totale sul prezzo che negli ultimi 3 mesi è stato del -15,2% e dai massimi del 2021 del -80%.

Ricordiamoci però che la quota di mercato di PayPal Holdings è superiore al 40%, in un mercato (quello dei pagamenti digitali) che vede ancora una crescita importante nei prossimi anni. I ricavi di PayPal, costantemente in crescita, negli ultimi 12 mesi sono stati di 29,128 miliardi di dollari


quota di mercaro PayPal


ricavi PayPal negli ultimi 12 mesi

Inoltre sta riacquistando le proprie azioni (buyback) in maniera aggressiva. Infatti il rendimento del buyback degli ultimi dodici mesi è stato del 9,3% che corrisponde a più del triplo se guardiamo gli anni tra dicembre 2018 e 2022 in cui ha registrato una media del 2,7%.


buyback PayPal

Se consideriamo gli indicatori più conosciuti, possiamo notare che oggi il titolo vale 2 volte il suo fatturato, e oltre 15 volte i suoi utili. Potrebbe "sembrare" elevato ma guardando il settore e lo storico di PayPal, in realtà siamo da un lato a dei valori storicamente bassi, e dall’altro con la continua crescita degli utili, questo rapporto risulta equo visti i prezzi attuali


confronto con competitor

Mentre il Fair Value, quindi il target price determinato attraverso 9 modelli, corrisponde a 80,05 dollari con un possibile rialzo del 46,5% e un grado di incertezza medio. Inoltre, molto importante è lo spread di prezzo che ci fornisce l'oscillazione periodica del titolo, tra 41.47 - 101.36 dollari, cioè la media tra l'andamento del prezzo nelle ultime 52 settimane, il target degli analisti e lo strumento di Investing Pro


Fair Value PayPal

Tornando al discorso iniziale, al potenziale dei titoli cercati con i filtri PRO con le giuste condizioni e al VIX, c'è da specificare che livelli così "bassi" dell'indice della paura sono statisticamente anche anticipatori di correzioni dei mercati. Vi chiederete il perchè: esiste una relazione inversa tra l'indice di volatilità e il sentimento degli investitori. Confrontando il VIX con l'S&P500, come abbiamo detto prima, non sorprende che le letture basse del VIX siano correlate alla tendenza al rialzo dei mercati ed a possibili nuovi massimi, ma ciò che voglio segnalare è che letture basse per lungo periodo, come si stanno registrando ultimamanete, sono anche sinonimo di correzioni successive future


VIX livelli bassi

Quindi occhi aperti, alla prossima!

>>> NON PERDETE L'OCCASIONE InvestingPro! Se cliccate QUESTO LINK, scegliete il piano biennale ed inserite il CODICE SCONTO “prow0711”, potete abbonarvi con un RISPARMIO del 52% rispetto al piano mensile full.

>>> Iscriviti al mio prossimo Webinar gratuito >>> "Come individuare i punti di inversione sui grafici? Ecco 3 indicatori ideali da integrare alla vostra strategia"

Per non perderti le mie analisi, ricevere gli aggiornamenti in tempo reale, clicca sul pulsante [SEGUI] del mio profilo!

"Quest'articolo è stato scritto a titolo esclusivamente informativo; non costituisce sollecitazione, offerta, consigli, consulenza o raccomandazione all'investimento in quanto tale non vuole incentivare in nessun modo l'acquisto di assets. Ricordo che qualsiasi tipo di asset, viene valutato da più punti di vista ed è altamente rischioso e pertanto, ogni decisione di investimento e il relativo rischio rimangono a carico dell'investitore".

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.