Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Il supporto cruciale a 25.500 terrà a settembre?

Pubblicato 05.09.2023, 11:36
Aggiornato 02.09.2020, 08:05
  • Il Bitcoin sta attualmente trovando un supporto al di sopra di 25.500 dollari, che corrisponde al livello Fib 0,382.
  • Deve rimanere al di sopra di questo supporto critico a settembre per far sì che i tori acquistino forza.
  • La decisione della Fed e l’IPC statunitense decideranno il destino del Bitcoin a settembre

La scorsa settimana, la volatilità del Bitcoin è aumentata leggermente e la criptovaluta ha chiuso la settimana a 25.900 dollari.

I recenti movimenti del prezzo del Bitcoin sono stati influenzati principalmente dagli sviluppi relativi agli ETF (Exchange-Traded Funds) spot e dalle azioni intraprese dalla Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense contro il settore delle criptovalute durante i mesi estivi.

Per fare un rapido riassunto: a giugno, quando la SEC ha avviato un’azione legale contro Binance e Coinbase (NASDAQ:COIN), ha spinto il Bitcoin al di sotto dei 25.000 dollari. Tuttavia, un cambiamento significativo si è verificato quando BlackRock (NYSE:BLK) ha fatto richiesta per un ETF spot, spingendo rapidamente il Bitcoin verso i 31.000 dollari.

Gli sforzi di Bulss per mantenere il Bitcoin al di sopra dei 31.000 dollari sono proseguiti fino a metà luglio, ma sono falliti a causa degli sviluppi macroeconomici che hanno ridotto la propensione al rischio del mercato e della mancanza di catalizzatori specifici a sostegno di un aumento del settore.

Infine, il Bitcoin, che ha iniziato a scambiare sotto i 30.000 dollari il mese scorso, ha perso terreno con un forte calo dovuto alla vendita delle partecipazioni in Bitcoin da parte della società SpaceX di Elon Musk e a una crisi immobiliare proveniente dalla Cina.

Durante questo calo, guidato dal panic selling, il Bitcoin si è mosso con transazioni a bassa volatilità, utilizzando il livello di 26.000 dollari come punto di riferimento.

La scorsa settimana il mercato si è rallegrato per la vittoria di Grayscale nella causa intentata alla SEC, ma la decisione dell’autorità di regolamentazione di rinviare a ottobre l’esame delle richieste di ETF ha fatto sì che l’entusiasmo durasse poco.

Bitcoin Weekly Chart

Al momento, il Bitcoin mantiene una tendenza orizzontale appena sotto la soglia dei 26.000 dollari. Su base settimanale, è evidente che il BTC sta trovando un supporto al di sopra dei 25.500 dollari, che corrisponde al livello Fib 0,382 basato sul minimo del novembre 2022 e sul picco del giugno 2023.

La perdita del supporto critico a 28.000 dollari ha inviato un forte segnale di aumento del rischio ribassista. Il brusco calo di metà agosto ha inoltre portato il prezzo del Bitcoin a scendere al di sotto delle medie mobili esponenziali (EMA) sul grafico settimanale.

Pertanto, è fondamentale che il Bitcoin mantenga il supporto di 25.500 dollari per evitare ulteriori cali. Se questo supporto viene violato, il BTC potrebbe estendere il suo slancio ribassista fino a circa 21.700 dollari (Fib 0,618).

Sebbene il Bitcoin abbia confermato la rottura del trend rialzista 2023 con il crollo del mese scorso, non sarebbe corretto affermare che si trova in un trend ribassista finché mantiene il supporto di 25.500 dollari.

Da aprile, quando lo slancio rialzista è rallentato, la quotazione del Bitcoin ha oscillato all’interno di un ampio intervallo compreso tra 25.000 e 31.000 dollari. Pertanto, la perdita del livello Fib 0,382 confermerebbe tecnicamente l’inizio di una tendenza al ribasso.

Se il Bitcoin dovesse riuscire a rimanere al di sopra di questo supporto critico a settembre, la regione dei 28.000 dollari diventerebbe significativa per potenziali movimenti al rialzo. Una chiusura settimanale al di sopra di questo livello annullerebbe la formazione di una tendenza al ribasso e segnerebbe il primo passo verso la ripresa.

Inoltre, questa mossa comporterebbe il superamento della linea mediana della banda di prezzo, innescando potenzialmente ulteriori progressi verso i 31.000 dollari, a seconda che la criptovaluta entri in territorio positivo.

Se il Bitcoin attira acquirenti al di sopra dei 31.000 dollari nell’ultimo trimestre dell’anno, ciò significherebbe la riconquista del trend rialzista del 2023, fornendo una prospettiva positiva per la criptovaluta nel 2024.

Mentre il prezzo del BTC continua a mantenersi al di sopra del supporto di giugno, l’indicatore Stoch RSI ha ritracciato verso i minimi del novembre 2022. Tuttavia, non ha ancora generato un segnale di inversione.

Questo indica che se la resistenza, monitorata da vicino a 28.000 dollari, viene violata con una chiusura settimanale, potremmo vedere l’indicatore segnalare il supporto per un movimento al rialzo.

La decisione della Fed e l’IPC statunitense sono fondamentali per la prossima direzione del Bitcoin

Tra gli sviluppi che potrebbero avere un impatto sul prezzo del Bitcoin, spicca l’imminente decisione sui tassi di interesse della Federal Reserve (Fed) di questo mese.

Tuttavia, le recenti decisioni sui tassi di interesse e le opinioni politiche della Federal Reserve statunitense hanno avuto un impatto limitato sul settore delle criptovalute negli ultimi mesi.

Ciò è dovuto al fatto che queste opinioni sono coerenti da tempo e l’attuale ciclo dei tassi di interesse è stato prezzato. La Fed annuncerà la decisione sui suoi tassi d’interesse il 14 settembre, e non si attendono interventi sui tassi nel corso del prossimo vertice.

Tuttavia, i dati sull’inflazione previsti per il 13 settembre potrebbero influenzare direttamente la volatilità dei mercati.

Alla luce di questi dati, i mercati delle criptovalute potrebbero diventare più attivi nella seconda settimana di settembre.

In sintesi, la prima metà di settembre potrebbe indicarci se il Bitcoin continuerà il suo movimento laterale a breve termine o se rafforzerà la tendenza al ribasso.

***

Find All the Info you Need on InvestingPro!

Nota: Questo articolo ha uno scopo puramente informativo; non intende incoraggiare in alcun modo l’acquisto di asset e non costituisce una sollecitazione, un’offerta, una raccomandazione, un’opinione, un consiglio o una raccomandazione di investimento. Ricordiamo che tutti gli asset sono considerati da diversi punti di vista e sono estremamente rischiosi, per cui la decisione di investimento e il rischio associato restano responsabilità dell’investitore.

Ultimi commenti

sicuramente il Bitcoin, avrà dei rialzi a tratti. i tassi d'interesse della Fed rimarranno estesi ma non aumenteranno. il Bitcoin avrà come detto rialzi di volatilità temporanea grazie alla BCE che alzerà i tassi d'interesse di almeno 25 punti Base.
Bitcon e tutte le cripto sono carta straccia
Hi
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.